Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
articolo

New Nintendo 2DS XL - Provato

A pochi giorni dal suo annuncio, abbiamo potuto dare un'occhiata più da vicino alla nuova "nata" della già ricca famiglia di Nintendo 3DS.

Se con il lancio di una console ibrida come Switch - che permette non solo di godersi il divertimento comodamente dal divano di casa, ma anche ovunque vogliate - temevate che Nintendo mettesse definitivamente nel dimenticatoio le sue redditizie console portatili, possiamo farvi tirare un sospiro di sollievo. Con un annuncio inaspettato appena qualche giorno, New Nintendo 2DS XL si unisce al già nutrito gruppo di piattaforme portatili appartenenti alla famiglia 3DS, offrendo un'altra valida alternativa alla lineup già in offerta, e al contempo dimostrando quanto la grande "N" non sia ancora intenzionata a mollare una vera "gallina dalle uova d'oro", che continua a resistere imperterrita a oramai 6 anni di distanza dal suo lancio originale (a cui, dicevamo, sono seguiti aggiornamenti importanti in termini di hardware).

Ma qual è il valore aggiunto di New Nintendo 2DS XL? Per quale motivo, anche alla luce della svolta Switch (che è 2 console al prezzo di una), dovremmo lanciarci nell'acquisto di questa nuova piattaforma? Per rispondere a questa domanda, abbiamo risposto all'invito di Nintendo, che ha voluto farci tastare con mano, grazie ad una lunga sessione hands-on (in cui abbiamo provato anche alcuni titoli di prossima uscita), le peculiarità di questa "nuova nata", che arriverà sugli scaffali dei negozi dal prossimo 28 luglio.

Annuncio pubblicitario:

Rispetto alla sua sorella maggiore, Nintendo 2DS, ciò che sorprende di New Nintendo 2DS XL è il suo design che si allontana dall'effetto "giocattolone Fischer Price" del suo predecessore. La nuova piattaforma recupera, infatti, lo stile unico delle altre console della famiglia (con chiusura a conchiglia), prediligendo un aspetto più accattivante, ma al tempo stesso più "kids-friendly" con dettagli dai colori sgargianti e una finitura deliziosamente lucida. La console viene offerta in due versioni: una bianca dai contorni e pulsanti arancio, e l'altra nera dai dettagli in blu elettrico, ed entrambe hanno sul dorso posteriore principale un divertente dettaglio a righe che ne danno maggior carattere. È sin da subito evidente che il pubblico di riferimento è quello più giovane, esattamente come accaduto per 2DS, e questo è palese anche dal suo peso estremamente leggero.

Nonostante le sue dimensioni siano molto simili, se non addirittura identiche, alla sua controparte New Nintendo 3DS XL, la nuova macchina di Nintendo è molto leggera e maneggevole (avevamo con noi la nostra New Nintendo 3DS standard e il peso è inferiore), perfetta anche per stare comodamente tra le mani di un giocatore più giovane, grazie al suo design arrotondato ed ergonomico. Stessa attenzione è stata riposta anche nei tasti (qui abbiamo anche l'aggiunta del C-stick analogico, proprio come New Nintendo 3DS), che risultano piacevoli al tatto e facili da raggiungere anche per mani più piccole.

Esattamente come la sua controparte New 3DS e New 3DS XL, questa console presenta sia il tasto d'accensione sia lo stilo riposti nella parte inferiore del secondo schermo, rendendo di gran lunga più maneggevole l'impugnatura, senza che lo stilo - per tradizione e nelle precedenti versioni - dia fastidio riposto ai lati. Per quanto riguarda, invece, gli altri pulsanti (ZL/ZR e L/R), è rimasta invariata la disposizione rispetto a New 3DS risultando, però, ancora più comodi da schiacciare grazie al loro piacevole "click".

Sempre in basso, troviamo la porta per inserire le nostre cuffie così come gli slot per le cartucce e le carte MicroSD (e questa volta, state tranquilli, non dovrete ricorrere al cacciavite per inserirla!). Lo schermo superiore, rispetto alla sua controparte 2DS, è di gran lunga più ampio e molto luminoso, anche se forse leggermente meno brillante rispetto a quello di New 3DS. Come ovviamente suggerisce il nome, la grande differenza tra le ultime console New e questa è la mancanza dell'elemento tridimensionale, un aspetto di cui abbiamo imparato a fare a meno di recente anche su 3DS, dal momento che oramai sembrano scarseggiare titoli che ne fanno realmente uso (e che, a nostro avviso, non è un fattore indispensabile).

Annuncio pubblicitario:
Annuncio pubblicitario: