Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
news

Blizzard esige $8.5 milioni dal sito di bot Bossland

Nuovi dettagli sulla causa legale intentata dal colosso americano contro la compagnia tedesca.

Lo scorso anno Blizzard ha intentato una causa legale contro la compagnia tedesca Bossland, dal momento che i loro bot hanno permesso a parecchi giocatori di imbrogliare su titoli della compagnia come Overwatch e Hearthstone, e grazie a TorrentFreak scopriamo nuovi dettagli su questa vicenda.

Il report critica la decisione di Bossland di inadempienza piuttosto che difendere l'azione, dicendo: "La decisione di Bossland di inadempienza è una tattica calcolata e progettata in mala fede per proteggere il suo comportamento illecito dalla portata del diritto degli Stati Uniti. Non adempiendo, Bossland spera a quanto pare di bloccare Blizzard dall'effettuare qualsiasi scoperta in merito alla sua condotta, tenendo all'oscuro in in tal modo Blizzard in merito al suo comportamento illecito [...]

Bossland spera anche che nascondendo tali informazioni possa evitare eventuali ingiunzioni monetarie o che venga reso inapplicabile dai giudici tedeschi qualsiasi giudizio nei loro confronti. In questo modo, Bossland spera di poter continuare a fare affari come al solito, e che Blizzard non possa avvalersi del rilievo di cui ha diritto".

Blizzard chiede $ 8,5 milioni di dollari per questo reato, e questa somma è stata calcolata in base alla quantità di download che sono stati effettuati da Bossland per i titoli Blizzard, che costano $200 ciascuno.

La causa è ancora in corso e dunque non abbiamo ancora nessun responso ufficiale in merito.

Si ringrazia PC Gamer.

Annuncio pubblicitario: