Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
news

Tim Schafer sarà l'ospite d'onore della Milan Games Week 2017

Il veterano del settore sarà il "guru" della settima edizione della kermesse milanese dedicata ai videogiochi.

AESVI ha annunciato quest'oggi chi sarà l'ospite della settima edizione della Milan Games Week, la più importante fiera italiana dedicata ai videogiochi in programma dal 29 settembre all'1 ottobre 2017 a Fiera Milano Rho, ossia una delle leggende del settore, Tim Schafer.

Tim Schafer è attualmente Presidente e CEO di Double Fine Productions, studio di sviluppo di videogiochi con sede a San Francisco, in California. È proprio a Double Fine Productions che si devono titoli acclamati dalla critica come Psychonauts, Brütal Legend, Costume Quest, Stacking, Iron Brigade, Kinect Party e The Cave. Schafer ha lanciato anche Double Fine Adventure, meglio noto come Broken Age, un progetto su Kickstarter che ha ottenuto un finanziamento multimilionario da record, inaugurando una nuova era di titoli indie supportati dal crowd-funding. Prima di Double Fine, Schafer è stato Project Leader in LucasArts Entertainment Company, dove ha curato la realizzazione di diversi videogiochi di avventura per PC, tra cui Grim Fandango e Full Throttle. Nella sua straordinaria carriera Schafer ha anche contribuito alla realizzazione di Day of the Tentacle e dato il suo supporto come sceneggiatore e assistant designer di The Secret of Monkey Island 1 & 2.

In qualità di Milan Games Week Guru, Tim Schafer sarà protagonista di diversi appuntamenti durante il primo giorno della manifestazione, venerdì 29 settembre. Parteciperà al taglio del nastro inaugurale, sarà il protagonista di un dibattito sulla sua carriera nella game industry e sarà disponibile per un meet & greet con i fan italiani. Presto verranno comunicati maggiori dettagli.

Nella foto, Tim Schafer intervistato da David Caballero, GR.ES