Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Nier: Automata

Nier: Automata

In attesa del suo debutto tra meno di un mese, abbiamo dato un'ultima occhiata al nuovo titolo di Platinum Games.

Al quartier generale di Square Enix a Londra, abbiamo avuto la possibilità di dare un'occhiata all'ultimo titolo della serie Nier, il nuovo Nier: Automata. Se non avete mai avuto occasione di conoscere questa serie o semplicemente non ne avete mai sentito parlare, state tranquilli: in questo articolo proveremo a spiegarvi brevemente per quale motivo è un titolo che potrebbe catturare la vostra attenzione, tanto da diventare una dipendenza. Nier: Automata è per molti versi un gioco indie e gli sviluppatori, Platinum Games, ci hanno fatto sapere che non è importante conoscere a menadito l'universo o i giochi precedenti della serie per riuscire a giocarci senza problemi. Il nuovo Nier vi accoglierà comunque a braccia aperte.

Nier: Automata è ambientato 10.000 anni dopo il gioco precedente. La Terra è stata trasformata in una zona di guerra post-apocalittica, a seguito di un'invasione sopraggiunta dallo spazio. L'umanità è scappata e ora vive in stazioni spaziali, che orbitano attorno al pianeta. Al fine di contrastare il nemico, un team di scienziati tenaci ha sviluppato un gruppo di super soldati chiamati YoRHa. Si tratta di fortissimi androidi che combattono con tutte le loro forze per riuscire a contrastare il nemico e riportare sulla Terra la razza umana. Allo stesso tempo, gli alieni hanno creato dei propri robot - e il loro numero è davvero significativo - i quali sono di stanza sulla Terra. Insomma, la guerra viene combattuta da robot e androidi, e non c'è alcuno scontro diretto tra l'umanità e gli invasori alieni.

Annuncio pubblicitario:

Nier: Automata si concentra su alcuni temi interessanti che verranno successivamente esplorati durante il gioco. Tuttavia, non possiamo raccontarvi molto altro rispetto alla trama, se non che la nostra sessione hands-on ci ha posto di fronte ad alcuni interessanti colpi di scena che senza dubbio ci hanno spiazzato quando abbiamo iniziato a giocare per la prima volta. Nier: Automata risulta un titolo molto strano la prima volta che si prende il controller in mano, e se non siete grandi fan dei giochi molto giapponesi, è molto probabile che non ne verrete attratti più di tanto. Eppure trasuda temi molto interessanti dove concetti come identità e umanità sembrano essere i punti focali, e se questo resterà tale per tutto il corso della trama, la storia del gioco potrebbe davvero regalarci grandi emozioni.

Nier: Automata

L'universo in cui tutto questo avviene è un curioso mix tra uno stile futuristico e cyberpunk, in cui non mancano anche affascinanti elementi steampunk e uno stile fantasy più tradizionale. L'intero level design spazia in modo impressionante tra vecchio e nuovo da un punto di vista visivo, e tutto si sposa in modo perfetto. La parte cyberpunk evoca in particolare i due ultimi titoli della serie Deus Ex, e la cosa curiosa è che anche questi due giochi sono pubblicati da Square Enix. Le uniformi degli androidi sono di colore nero, ma tra i colori che principalmente spiccano sono quelli che tendono all'arancio.

Il character design, in particolare quello degli androidi, rimanda in modo evidente alla tradizione giapponese. Il personaggio principale con cui giocheremo è un'elegante figura femminile, che si muove sinuosa nel suo abito nero svolazzante. Esattamente a proposito del suo abito, non sono mancate alcune polemiche circa le trasparenze e ciò che questo outfit lascia intravedere quando il personaggio è nel pieno dell'azione. In realtà, ci sembra piuttosto curioso che qualcuno abbia interesse a guardare sotto la gonna di un robot, ma preferiamo lasciar cadere la questione qui. Tutto sommato, il visual design sembra essere ben ponderato e il mondo è bello da guardare da qualsiasi prospettiva. Graficamente, il gioco non spinge troppo sull'acceleratore e questo si nota soprattutto quando si arriva nelle aree più grandi. Non è possibile scorgere da lontano quello che ci aspetta a causa di una fitta nebbia, un escamotage che da un lato si rivela brillante, ma che dall'altro non permette agli ambienti di sentirsi particolarmente vivi.

Di base, Nier: Automata è un action-RPG, nonostante sia caratterizzato da uno stile molto vario. La prima cosa che notiamo, non appena si avvia il gioco, è una sequenza arcade molto divertente di cui, purtroppo, non possiamo dirvi di più. Il gioco però, sembra alternare diversi tipi di gameplay ed è abbastanza evidente che nelle intenzioni del lead designer ci fosse tutto tranne che l'intenzione di annoiare. Tuttavia, a quanto pare, faremo per la maggior parte del tempo la stessa cosa, ossia combattere un sacco di nemici alla volta con una spada gigante. Al nostro fianco, verremo accompagnati da un piccolo robot che può sparare. Affinché la loro cooperazione risulti davvero efficace, è necessario che entrambi lavorino in modo sinergico, combinando tra loro le varie abilità.

Questo tipo di meccanica si rivela divertente e stimolante, ma dal momento che il gioco si basa essenzialmente su questo, c'è il rischio che potrebbe alla lunga annoiare chi non è particolarmente amante del genere. Nella demo che abbiamo provato, ci siamo imbattuti in un robot gigante titano. Una pianta viva. Il combattimento si svolge in un classico campo di battaglia in cui è necessario combinare tra loro varie tecniche per riuscire a completare i vari step prima di abbatterlo. Lo abbiamo trovato stimolante e divertente, ma nutriamo comunque qualche riserva, anche perché non abbiamo avuto molto tempo di vedere come si evolve il gameplay nella sua interezza.

Nier: AutomataNier: Automata

Dal momento che Nier: Automata è di base un RPG, non mancheranno aggiornamenti da fare nel corso della nostra partita, ma nella sezione che abbiamo giocato non abbiamo avuto occasione di esplorare in modo approfondito questo aspetto. Tuttavia potremo collezionare nuove armi e raccogliere risorse in tutto il mondo di gioco, che potremo usare in un secondo momento. Il gioco non è ambientato in un mondo completamente aperto, ma in una varietà di zone, che sono tutte collegate tra loro.

Nier: Automata è certamente un gioco interessante. Non è né il più bello né il più innovativo che abbiamo avuto occasione di giocare, ma ha alcuni elementi unici sia nel suo stile visivo sia da un punto di vista del gameplay che lo rendono sicuramente un titolo che non bisogna perdere d'occhio, e se la trama si rivela intrigante anche solo la metà di quello che abbiamo visto, c'è il rischio che abbiamo tra le mani un piccolo capolavoro.

Nier: AutomataNier: AutomataNier: Automata
Nier: AutomataNier: AutomataNier: Automata
Annuncio pubblicitario: