Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
preview

Yo-Kai Watch 2 - Provato

In vista del suo imminente lancio, abbiamo dato un'occhiata più da vicino al sequel del nuovo franchise a firma Level-5.

Se in Paesi come il Giappone e gli Stati Uniti è oramai un titolo molto conosciuto e già ampiamente spolpato da giocatori appassionati, la prossima settimana anche l'Europa - a partire dall'Italia - accoglierà Yo-Kai Watch 2, la seconda iterazione del nuovo franchise di successo sviluppato da Level-5 che mira a creare una nuova tendenza (o forse dovremo dire mania?) esattamente come fatto 20 anni fa dagli amatissimi Pokémon.

Annuncio pubblicitario:

Se alla base della serie Yo-Kai Watch permane l'elemento della collezionabilità (ma qui al posto dei mostriciattoli tascabili, avremo simpatici spiritelli dispettosi, molto importanti nella tradizione folkloristica nipponica), le differenze che si consumano tra i due franchise sono numerose e, se da un lato Yo-Kai Watch ha dimostrato lo scorso anno di riuscire brillantemente a tenere testa ad un colosso come i Pokémon (come vi abbiamo raccontato ampiamente nella nostra recensione quasi un anno fa), il sequel conferma la sua mission, rimescolando alcuni aspetti già visti nel primo gioco, ma al contempo apportando alcune importanti novità. E questo a dimostrazione che Level-5 dà sempre ascolto ai suoi fans.

Yo-Kai Watch 2

Per rendere il prodotto più appetibile a chi si approccia per la prima volta alla serie videoludica - magari perché i fan giovani (e meno giovani) si sono avvicinati al franchise solo guardando la serie TV andata in onda su TV satellitari e in digitale terrestre lo scorso anno - lo studio ha deciso di ripartire dalle basi in questo gioco, permettendo a chiunque di prendere dimestichezza con le sue meccaniche, attraverso un escamotage semplice ma ficcante. All'inizio del gioco, scopriamo infatti che Nate (protagonista del gioco e della serie) ha perso la memoria, in quanto una notte alcune streghe misteriose si sono intrufolate nella sua cameretta, sottraendogli il suo prezioso Yo-Kai Watch.

Per chi fosse completamente nuovo alla serie, tale strumento, a forma di orologio, permette a Nate di individuare la presenza nelle vicinanze dei magici Yo-Kai, spiritelli tipici della tradizione giapponese che, in questa forma edulcorata (e non nella versione spaventosa che abbiamo conosciuto in Nioh, ad esempio), rappresentano la causa dei problemi quotidiani che ci affliggono tutti i giorni. Arriviamo tardi ad un appuntamento perché non è suonata la sveglia? È colpa di uno Yo-Kai; litighiamo con il nostro migliore amico? Anche questa volta, è colpa di uno Yo-Kai.

La peculiarità di questi spiritelli, al contrario dei Pokémon ad esempio, è che questi possono scegliere di non diventare nostri amici e alleati, e - nel caso di un combattimento per catturare un nuovo Yo-Kai - di non darci una mano. Sono, dunque, creature molto più indipendenti, ma che al tempo stesso richiedono al giocatore alcuni trucchetti per riuscire a conquistare la loro fiducia, come ad esempio "corromperli" utilizzando il loro cibo preferito per portarli dalla nostra parte, eccetera. A tal proposito, i Level-5 hanno apportato una modifica sostanziale rispetto alla precedente iterazione: i giocatori, infatti, ora sanno sin da subito quale sia il cibo di cui un dato Yo-Kai è particolarmente goloso, un aspetto che ha permesso di eliminare quella componente "trial-and-error" non particolarmente apprezzata dai giocatori, in quanto spesso ci ha portato a sprecare a caso cibo prezioso utile alla cattura di qualche altro spiritello.

Yo-Kai Watch 2

Di conseguenza, la prima oretta circa di gioco vedrà impegnato il giocatore a ripercorrere una parte essenzialmente identica al primo gioco, ma questo può risultare utile anche per permettere a chi ha giocato al capitolo precedente di rinfrescare un po' la memoria con le varie meccaniche di base. Eppure, come dicevamo in precedenza, le novità che ritroviamo in Yo-Kai Watch 2 sono decisamente tante. In primo luogo, vi è una nuova ambientazione che possiamo esplorare, accanto alla cittadina dov'è ambientato anche il primo gioco, Valdoro, avremo modo di visitare il piccolo villaggio rurale di Harrilandia, dove risiede la nonna di Nate. Vista la significativa grandezza della mappa, i Level-5 ci hanno fornito di un utile strumento di "fast-travel", come gli Yo-Kai Mirapo (a forma di specchio), o più semplicemente servendoci degli autobus. Un altro elemento di grande novità rispetto alla precedente iterazione è dato dal fatto che il nostro protagonista può, questa volta, viaggiare nel tempo. Questa possibilità ci permette di tornare indietro di oltre 60 anni, dove i giocatori avranno la possibilità di fare la conoscenza del creatore del Modello Zero dello Yo-Kai Watch, di cui, però, non vogliamo rivelarvi l'identità per non spoilerarvi troppo l'esperienza.

Un'altra grande novità - che aggiunge un pizzico di strategia in più all'esperienza precedente - è data dallo stesso Modello Zero di Yo-Kai Watch che introduce due nuovi caratteristiche: da un lato, abbiamo l'abilità "Poke", che permette al giocatore non solo di stanare i punti deboli degli Yo-Kai che intende catturare, ma anche per sollecitare al combattimento quegli spiritelli già posseduti che sono troppo pigri e svogliati, utilizzando l'apposito pennino del 3DS; dall'altro abbiamo la M-Skill, che ci permette un utilizzo più strategico delle Soultimate degli Yo-kai. In questo caso, infatti, il giocatore utilizza 3 Yo-Kai in modo strategico, affiancando a quello più potente altri due spiritelli. In questo modo, quando siamo in combattimento, lo spiritello più forte può letteralmente risucchiate l'energia dei suoi due compagni per lanciare un attacco speciale di gran lunga più potente.

Yo-Kai Watch 2

Ad arricchire ulteriormente un'esperienza di gran lunga più strutturata e strategica rispetto al precedente capitolo, c'è anche la modalià Blasters: tale modalità trasforma il gioco in un combattimento action, in cui i giocatori possono attaccare alcuni boss insieme, giocando in modalità multiplayer (che non abbiamo potuto provare durante il nostro hands-on). Solo in questa possibilità è possibile sconfiggere lo spaventoso Oni - una creatura che appare solo di notte e che nella versione singleplayer ci dà la caccia quando proviamo ad andare a zonzo per le strade di Valdoro - anche se questa impresa risulta comunque molto difficile, nonostante abbiamo il supporto di altri amici. Non mancheranno anche una serie di spiritosi indovinelli che metteranno alla prova la vostra conoscenza degli Yo-Kai, in cui il giocatore è chiamato ad indovinare il nome dello spiritello in questione attraverso alcune descrizioni che ci vengono forniti, e che ci permettono di acquisire alcuni bonus.

Infine, altra grande novità è Gate of Whimsy, una dimensione parallela suddivisa in stanze in cui i giocatori dovranno affrontare nemici e boss attraverso alcune sfide che metteranno a dura prova il nostro nutrito roster di spiritelli, a cui se ne aggiungono ben altri 203 nuovi di zecca. Ultimo, ma non meno importante, vi è un'interessante aggiunta per ciò che concerne l'end-game: nello specifico, sulla base della versione acquistata dai giocatori (Spiritossi o Polpanime), questi ultimi scelgono a quale fazione appartenere, un aspetto che amplierà a dismisura l'esperienza di gioco, non appena conclusa la componente narrativa del gioco.

Insomma, appare piuttosto evidente che Level-5 abbia davvero lavorato sodo per riuscire ad offrire con Yo-Kai Watch 2 un'esperienza nuova, ma al tempo stesso rispettosa del capitolo che l'ha preceduto. Grazie ad un'interfaccia e ad un sistema decisamente più user-friendly, questo sequel - quanto meno nella nostra prova presso gli uffici di Nintendo Italia - ha senza dubbio migliorato ciò aveva lasciato perplessi alcuni giocatori nel primo capitolo. Riuscirà Yo-Kai Watch 2 a fare definitivamente breccia nel cuore dei nuovi appassionati e dei giocatori che gli daranno ulteriore fiducia? Non ci resta che scoprirlo il prossimo 7 aprile, quando il titolo sarà ufficialmente disponibile in esclusiva su Nintendo 3DS.

Yo-Kai Watch 2
Annuncio pubblicitario:
-->