Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
MotoGP 17

MotoGP 17 - Provato

Dopo un'edizione interamente dedicata a The Doctor, Milestone rivisita il suo franchise più importante apportando tantissime novità.

Dopo aver dedicato l'edizione dello scorso anno a Valentino Rossi con Valentino Rossi: The Game, confezionando un gioco ad hoc in occasione dei 20 anni di carriera del celebre pilota Yamaha, lo studio italiano Milestone torna sui suoi passi e per l'iterazione di quest'anno ha deciso di tornare alle buone e vecchie abitudini con MotoGP 17. Niente più Ranch, niente più Rally, niente più Flat Track: solo MotoGP allo stato puro, ma al contempo con tante novità in arrivo per tutti gli appassionati delle due ruote e del suo campionato più importante. In una recente visita presso gli uffici dello studio di sviluppo a Milano, il lead game designer Andrea Basilio ci ha illustrato i nuovi contenuti che l'edizione di quest'anno porta con sé, prima di provare noi stessi il gioco durante una sessione hands-on.

Il realismo e la sensazione di essere per davvero in pista (e fuori pista, come vedremo) sui circuiti più importanti del Moto Mondiale è uno dei cavalli di battaglia di MotoGP 17, come ci hanno raccontato durante la presentazione. Dopo aver dato ascolto ai feedback dei giocatori, Milestone ha introdotto una prima grande importante novità, che senza dubbio farà contenti i più grandi appassionati di questo sport: la presenza dei box. Invece di essere catapultati direttamente in pista dopo aver selezionato il circuito e la gara, lo studio ha introdotto in questa edizione la fase dei box, in cui vediamo il nostro pilota prepararsi, discutere con i tecnici, nel tentativo di rendere più realistica l'esperienza di gioco.

Ma il senso di realismo passa anche attraverso un'accurata analisi che Milestone ha condotto nei confronti dei piloti: dal momento che la maggior parte dei giocatori lamentava un comportamento da parte dei vari corridori piatto ed essenzialmente identico, lo studio italiano ha dato ascolto ai suoi fan e ha fatto in modo che il comportamento dei piloti, così come il loro stile di guida, fosse più riconoscibile e unico. Infatti, come ci ha spiegato Basilio, sia i movimenti a bordo delle moto sia il loro comportamento in pista è stato riprodotto in modo fedele, in modo che i giocatori possano rivivere sulla propria pelle il fuoco vivo della MotoGP.

MotoGP 17

Le medesime innovazioni e migliorie sono state apportate anche a ciò che concerne il reparto audio e grafico. Per quanto riguarda il settore grafico, Milestone ha mantenuto per MotoGP 17 lo stesso motore proprietario dei giochi precedenti, e non ha usato Unreal Engine 4, che è il nuovo standard adottato dallo studio per titoli in arrivo come MXGP 3 e Gravel. Il gioco vanta un solido 60fps, e anche in termini di fisica MotoGP 17 si rivela altrettanto compatto, anche grazie ad una maggiore fluidità e ad una nuova simulazione del grip delle gomme. In questo caso specifico, lo studio si è avvalso di dati tecnici reali per riprodurre il grip delle gomme in base alle diverse situazioni ambientali e meteo, esattamente per offrire un'esperienza di gioco quanto più realistica possibile. Sempre per quanto riguarda il reparto fisico del gioco, e sempre su richiesta dei fan, Milestone ha introdotto importanti migliorie anche per quanto riguarda il controllo del veicolo, apportando modifiche al motore fisico.

Ora il giocatore ha infatti un miglior controllo del suo bolide, in quanto lo studio ha abbandonato il classico sistema aperto/chiuso di modulazione del gas, adottando un sistema più realistico che restituisse al giocatore una sensazione di guida più conforme alla realtà. È stato inoltre migliorato il sistema di piega della moto, anche questo in ottica di un'esperienza di gioco più vicina alla realtà rispetto a quanto avvenisse in passato. Questa vocazione ad un maggior senso realismo in MotoGP 17 passa anche attraverso un reparto audio decisamente superiore rispetto alle iterazioni precedenti. Per ottenere questo risultato, Milestone ha infatti scelto di registrare i suoni dei motori direttamente in pista, sui circuiti, e questo - sebbene sia di gran lunga più complesso - offre un risultato nettamente migliore, permettendo al giocatore di immergersi il più possibile nell'esperienza di gioco, grazie anche all'integrazione di Rev e di un nuovo sistema di audio granulare per i motori. Per questa edizione, infatti, gli sviluppatori non hanno adottato più il sistema di loop interpolati dell'audio, ma grazie al Rev l'audio ha ottenuto un effetto più realistico.

MotoGP 17MotoGP 17MotoGP 17
MotoGP 17MotoGP 17MotoGP 17
MotoGP 17MotoGP 17MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17
MotoGP 17