Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Extinction

Extinction - Prime impressioni

Abbiamo dato un'occhiata a questo nuovo action adventure adrenalinico di Galaxy Studios.

C'è qualcosa di attraente nell'uccidere creature gigantesche, come sfidare le probabilità e annientare una belva molto più grande di te. Questo è ciò che di cui racconta Extinction, un action-RPG o hack 'n' slash in cui combattiamo orchi più alti di 45 metri.

Si tratta di un buon punto di partenza per Iron Galaxy Studios, un team che forse molti di voi ricorderanno principalmente per il suo lavoro sulla seconda e terza stagione del picchiaduro Killer Instinct e Divekick, ma in realtà sono solitamente impegnati a collaborare con altri studi e a realizzare porting per nuove piattaforme. Extinction è un action adventure, una IP originale, ed è evidente che si tratta di un passo avanti molto importante in termini di ambizione per lo studio.

Extinction si fonda su alcuni pilastri fondamentali. Innanzitutto, la trama mette il giocatore in una situazione sbilanciata contro queste creature gigantesche, mentre tenta non solo di distruggerle ma anche di decimare l'umanità. In secondo luogo, questi orchi mostruosi stanno seminando morte e distruzione ovunque, facendo a pezzi muri ed edifici. In terzo luogo, ci si sposta in modo incredibilmente veloce, usando una frusta con cui arrampicarvi di sporgenza in sporgenza. La combinazione tra tutti questi elementi offre un concept emozionante, che permette al gioco di distinguersi in modo significativo.

"Una delle cose grandiose [di questo gioco] è come ci si muove", ci ha detto il produttore esecutivo Derek Neal. "Il modo in cui si muove nell'ambiente e il modo in cui è possibile concatenare tutte queste cose insieme".

Extinction

Il giocatore si ritrova nei panni di Avil, una delle ultime sentinelle rimaste dell'umanità (fondamentalmente, si tratta di tutori che ci hanno salvato in passato), che si è offerto volontario da quando i Ravenii sono arrivati, ondate dopo ondate, portando panico e distruzione nella nostra civiltà.

"Avil ha molte opzioni con cui muoversi: può correre in orizzontale, verticalmente lungo le pareti, può esplorare l'ambiente utilizzando la sua frusta, può librarsi nel cielo, può galleggiare sulle cose, può rimbalzare sui rami di alberi e cose del genere. Correre sulle rampe e lanciarsi in cielo, e tutte queste cose possono essere combinate tra loro: tutte queste azioni sono molto intuitive e abbastanza semplici da apprendere. Ma la parte dura sta nel ricombinare tutte queste azioni tra loro in un unico grande movimento fluido ".

Non appena vediamo come ci si muove nel gioco, veniamo accompagnati dalla sensazione ci sia un importante gap di abilità tra un giocatore che ha appena iniziato a giocare e uno che ha imparato a fondo le proprie abilità e conosce il layout della mappa. Tuttavia, questo slancio si esprime anche attraverso una meccanica di gameplay in cui è necessario riempire un meter per riuscire a mettere a segno le mosse più devastanti, e se si commette un errore, il meter si azzera e dobbiamo iniziare daccapo.

Anche se Avil è il personaggio principale, è difficile non essere d'accordo sul fatto che gli orchi sono i veri protagonisti di questa esperienza. Anche se ci sono stati mostrati solo alcuni design abbastanza basici, in cui indossano due diversi tipi di armature, alcuni saranno dotati di armi e crediamo che gli orchi avranno molti modi a disposizione per distinguersi e usare tattiche alternative per lanciarsi contro il giocatore.

"Gli orchi sono molto diversi tra loro: hanno diverse armi, armature, abilità, e anche priorità sulle cose su cui vogliono concentrarsi. Nella demo, per esempio, ne abbiamo visto uno che indossava un'armatura in legno, che è ottimo da scalare, sfruttando i lati piatti e cose del genere. È anche molto facile da sconfiggere, quindi è un tipo di armatura di basso livello. [...] Però ce n'è anche uno con l'armatura d'oro. La corazza dorata non è esattamente l'ideale per attaccarlo perché è molto complessa e decorata, quindi non ci sono molte superfici piatte su cui Avil può arrampicarsi. È anche molto difficile togliergliela, perché ha fibbie ovunque e bisogna trovare queste piccole fibbie e sbloccarle per togliergli effettivamente quel pezzo di armatura".

ExtinctionExtinction

In definitiva si tratta di tagliare la testa agli orchi (anche perché gli altri organi e parti del corpo si rigenerano), e quindi per un orco con armatura d'oro è consigliabile utilizzare una strategia alternativa (magari utilizzando la frusta per attraversarlo o per muoversi nell'ambiente, o magari tagliargli le gambe per riuscire a salire sulla sua testa) anche perché probabilmente sarà più veloce. Nel frattempo, avete anche diversi obiettivi da portare a termine, come salvare i civili, proteggere gli edifici e annientare gli orchi, ovviamente. Riuscire a bilanciare questi obiettivi e prendere scelte difficili fa parte dell'esperienza.

Oltre alla modalità di campagna, ci saranno missioni secondarie, sfide quotidiane, modalità di battaglia personalizzata e forse, ancora più intrigante, c'è qualcosa chiamata modalità estinzione, che Neal ha descritto come "la nostra modalità a orde infinita". Orchi e soldati vi attaccheranno in modo implacabile e dovrete riuscire a resistere e difendere quello che proteggete per tutto il tempo che potete.

Nemici giganteschi non sono nuovi al mondo dei videogiochi, ma il modo in cui Galaxy Iron li ha creati, rende il tutto nuovo e offre un cambiamento interessante all'idea di combattere i nemici di dimensioni enormi.

Extinction si prende alcuni rischi e fa qualcosa di diverso, anche se ci è sembrato ancora poco rifinito durante la demo E3. La cosa non sorprende più di tanto, dato che c'è ancora abbastanza tempo per lo sviluppo e il gioco è attualmente in pre-alfa. Ma visto il modo in cui ci si può muovere in Extinction e l'idea di poter salire su creature giganti, le sue meccaniche e il fatto che l'esperienza risulta fluida, responsiva e intuitiva, ciò che sta facendo Iron Galaxy è qualcosa di incredibile e siamo davvero entusiasti da quanto ci hanno mostrato.