Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Figment

Figment - Provato

Uno spettacolo viaggio musicale nella mente umana, realizzata a mano.

  • Testo: Jon Calvin

La mente è qualcosa di complesso e il modo in cui si racconta un trauma è ancora più complicato. Figment, un gioco il cui lancio è previsto per questa estate, cerca di esplorare questi temi complessi in modo colorato e giocoso, servendosi di uno stile artistico distintivo e disegnato a mano. La prima cosa che vale la pena notare è che qui avrete a che fare con un gioco musicale - le trombe e le chitarre rappresentano la vegetazione e molti dei personaggi del gioco spontaneamente si lanciano in canzoni ad ogni occasione. L'accompagnamento musicale dà al gioco un tono piuttosto leggero, nonostante tratti di un argomento potenzialmente serio.

Vivete questa avventura nei panni di Dusty, l'ex voce del coraggio della mente, che è diventata obsoleta dopo che il cervello ha superato il suo precedente trauma, e l'ex eroe irritabile si è unito dal suo amico sempre più ottimista, Piper, mentre cercano di capire la nuova minaccia, la quale sembra aver tolto di nuovo il coraggio dalla mente, popolandola di incubi e terrore. Potrai percorrere le varie aree della mente nel gioco, risolvere puzzle per mettere le cose a posto, sconfiggere gli incubi e cercare di ripristinare il coraggio che è andato perduto.

Le meccaniche sono semplici ma intuitive e permettono di esplorare con facilità l'ambiente isometrico 3D e i puzzle sono intelligenti e soddisfacenti, spesso assumendo temi musicali in linea con il design del gioco. Dusty può ruotare, raccogliere e piazzare oggetti, nonché attaccare con la sua spada attraverso due modalità di attacco: uno è un attacco veloce, mentre l'altro è un attacco che si effettua caricando, che ha effetto su un'area molto vasta. Molte delle meccaniche di Figment fanno riferimento alla mente che state esplorando, e vi trovate così a raccogliere le endorfine e l'adrenalina per potenziare il vostro personaggio. Inoltre potete raccogliere frammenti di memoria che espandono ulteriormente la parte narrativa.

Dusty parte, all'inizio del gioco, nella convinzione che la mente non abbia più bisogno di lui, con l'intenzione di continuare prendersi una pausa prima di essere poi disturbato dal suo amico, Piper. Presto scoprite che una creatura spaventosa ha infettato l'area del cervello in cui vive e ha rubato il suo libro degli alterchi. Si mette sulle tracce della creatura, ma questa gli sfugge arrivando fino a Freedom Isles, il centro creativo della mente subconscia, che mostra i design distintivi di ogni sezione del cervello. Freedom Isles straripano di colore e qui, come dicevamo, sono gli strumenti musicali a costituire la vegetazione, le note musicali scorrono nell'aria e sembra che ogni area di Figment abbia caratteristiche proprie, garantendo al gioco grande versatilità.

Figment

Lo stile grafico di Figment è davvero molto singolare, anche perché è tutto straordinariamente disegnato a mano. Il gioco sembra ispirarsi ad artisti come Paul Kidby, noto per il suo lavoro con Terry Pratchett sulla serie Discworld e le illustrazioni di Quentin Blake, famoso per il suo lavoro sulle opere pubblicate da Roald Dahl. Ha una qualità che si adatta ai bei colori e al paesaggio delle varie aree del cervello esplorate. Le animazioni sono relativamente fluide, e tutte le azioni del personaggio vengono catturate in modo efficace e le sezioni di combattimento risultano altrettanto fluide. Il gioco certamente si ispira a tanti stili artistici, rendendo il suo mondo ancor più interessante e affascinante da scoprire.

La colonna sonora è molto dinamica ed eterogenea, in quanto presenta un ampio mix di stili musicali, dal momento che il mondo del gioco prende vita attraverso la colonna sonora non appena si interagisce con l'ambiente. I personaggi si cantano canzoni l'un l'altro e s'innescano nuove sezioni della musica, mentre risolviamo puzzle e andiamo avanti nel gioco. Ogni area ha un proprio stile musicale, creando una sensazione unica per ciascuna area del cervello del cervello, un aspetto che mette in evidenza quanto sia importante la musica per l'estetica di questo gioco.

Nel complesso Figment offre un'avventura interessante e rilassante in un mondo colorato che prende vita grazie alla musica. I suoi puzzle sono abbastanza complessi, ma senza essere esasperanti, quindi non vi troverete mai impalati in un punto per ore, nel tentativo di capire cosa fare. I suoi personaggi hanno profondità e si affiancano alla trattazione di temi seri in un modo davvero singolare, e tutto è pervaso da un'atmosfera fiabesca che speriamo venga mantenuta fino alla fine anche nella versione finale, anche se, va detto, anche allo stato attuale è comunque perfetto. Figment è atteso per quest'estate su PC e MAC, ma è anche previsto un lancio su console.

FigmentFigmentFigment