Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Wolfenstein II: The New Colossus

Wolfenstein II: The New Colossus - Provato

Abbiamo provato una nuova e più approfondita sezione di questo intrigante sparatutto firmato Machine Games.

  • Testo: Ford James

A seguito del nostro primo hands-on con Wolfenstein II: The New Colossus all'E3 dello scorso giugno, siamo stati invitati presso gli uffici di Bethesda a Londra per giocare ad un altro livello del nuovo sparatutto contro i Nazisti. La prima metà della dimostrazione si è concentrata sul precedente segmento che abbiamo giocato a L.A., mentre questa preview si concentra esclusivamente sul nuovo livello che abbiamo provato, ambientato a Roswell, New Mexico.

La missione inizia con una cutscene in cui vediamo BJ Blazkowicz alle prese con la resistenza nel loro nascondiglio. Una delle prime cose che abbiamo notato è stata una donna tedesca piuttosto in sovrappeso; si tratta di Sigrun Engel, figlia di Frau Irene Engel, una delle antagoniste principali viste in Wolfenstein: The New Order. L'abbiamo incontrata alla fine del primo livello, piuttosto riluttante nel tranciare il braccio di Fergus su richiesta della madre, per cui la sua comparsa nella sede della banda implica che si sia allontanata dal regime e abbia scelto di combattere contro i nazisti. Un nuovo personaggio, una donna nera il cui nome è ancora sconosciuto ma sembra far parte della combriccola, è visibilmente infastidita dalla sua presenza, insinuando che lei è una doppiogiochista e che in realtà sia in combutta con i nazisti, e questo porta Sigrun a scoppiare in lacrime e andarsene via arrabbiata.

Proprio come in The New Order, le cutscene sembrano sequenze da film ad alto budget anziché quelle di un videogioco tradizionale. Le emozioni e i sentimenti vengono trasmessi in modo efficace, mentre gli ambienti che ci circondano sono molto dettagliati e l'illuminazione lascia poco a desiderare. È un cliché, ma l'aspetto narrativo di Wolfenstein II: The New Colossus è l'epitome della cinematografia, anche per quanto riguarda i 30 fotogrammi al secondo durante i filmati.

Wolfenstein II: The New Colossus

Il gameplay parte nella strada principale di Roswell, durante una parata viva e patriottica, anche se si tratta di una corrotta dal regime nazista. La missione di BJ è di mettersi in contatto con un informatore che gestisce un locale tipico americano e garantisce un accesso all'Area 52. Una volta lì, BJ deve piantare e far detonare una piccola bomba nucleare che porta con sé, in quanto i nazisti hanno spostato una delle loro basi delle operazioni.

Travestito da vigile del fuoco per non destare sospetti, BJ attraversa la strada principale piena di partigiani e funzionari nazisti, ascoltando le loro conversazioni. Sin dall'inizio, noterete due persone vestite con casacche bianche tipiche del KKK, mentre conversano con un ufficiale nazista su come pronunciare frasi tedesche molto semplice. Fate una deviazione a destra, in un vicolo dietro un negozio, e vi imbatterete in un uomo ubriaco in mezzo ai contenitori della spazzatura. Attraversate la strada e c'è un altro ufficiale tedesco che cerca di corteggiare una ragazza americana, dicendo "Ich liebe dich" ("ti amo" in tedesco) mentre lei fa la ritrosa.

Alla fine della strada c'è un diner, lo stesso mostrato all'E3. Proprio come abbiamo visto nel trailer, l'ufficiale nazista chiede a BJ i suoi documenti di identificazione e tutto va bene finché non si alza in piedi, vede il volto di BJ su un poster da ricercato vicino alla porta. A quel punto, cerca di catturare il nostro protagonista prima del nostro contatto, l'uomo scappa dal diner, ma il nostro eroe gli piazza una pallottola nel cervello. BJ poi scende al piano di sotto e spiega al collega esattamente quello che sa dell'Area 52 e dopo qualche insistenza sul fatto che si tratta di segreti relativi agli extra-terrestri, mostra a BJ un tunnel che porta direttamente a un deposito dove i treni vengono caricati per poi raggiungere la base militare.

Wolfenstein II: The New ColossusWolfenstein II: The New Colossus
Wolfenstein II: The New Colossus