Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Mario + Rabbids Kingdom Battle

Mario + Rabbids Kingdom Battle - Impressioni finali

La prova di Parigi ci ha convinto che Mario + Rabbids è un vero strategico.

  • Testo: Martin Eiser

Nonostante il primo incontro fra i Rabbids e Super Mario sia stato accompagnato da rumor e speculazioni, il suo annuncio è stato comunque annoverato come una delle più grandi sorprese dell'E3 di quest'anno. Invece di un altro RPG, Mario + Rabbids Kingdom Battle si è rivelato essere uno strategico sulla falsariga di Xcom. A Parigi Ubisoft ci ha dimostrato come questo esperimento così inusuale non sia privo di una certa profondità. Tuttavia c'è un ma...

Mario + Rabbids Kingdom BattleMario + Rabbids Kingdom Battle

Immaginare Mario con un arma tra le mani è tanto interessante quanto assurdo. Fatta eccezione per qualche fumetto e video realizzati dai fan su Internet, il Regno dei Funghi è sempre stato un luogo decisamente pacifico. Certo, c'è stata una pistola spara acqua in Super Mario Sunshine, ma oltre a ciò Nintendo non si è mai voluta spingere. Superata ormai la trentina d'anni il nostro idraulico baffuto può finalmente mettere le mani su qualcosa di un calibro decisamente maggiore. E così Mario, Peach e Yoshi sono finiti per armarsi pesantemente, granate incluse, il tutto per difendere se stessi dall'imminente minaccia. Ciò che un tempo sembrava impensabile con Mario + Rabbids Kingdom Battle diventa realtà, perché, come alcuni di voi sapranno, certe situazioni richiedono misure oltremodo drastiche...

I folli Rabbids di Ubisoft hanno raggiunto il Regno dei Funghi, creando non poco scompiglio. Come ci si può aspettare, il titolo è fortemente improntato sull'umorismo sin dalle prime battute e fortunatamente non si limita a fermarsi ai bizzarri costumi indossati dai Rabbids. Dopo l'E3 molti di noi erano scettici sul fatto che Mario + Rabbids Kingdom Battle possedesse una profondità tale da potersi annoverare a pieno diritto tra gli strategici. Del resto entrambe le serie sono contraddistinte dalla loro semplicità e accessibilità. Tuttavia Ubisoft ha dato prova di non star lavorando ad una versione semplificata del genere, dedicata unicamente ai casual gamer e ai giocatori più giovani. In esso infatti troverete tutte le caratteristiche e meccaniche del genere strategico, il tutto unito alla spassosa follia sopracitata.

Prima di ogni battaglia è possibile scegliere tre personaggi tra Mario e i suoi amici così come le controparti travestite dei Rabbids. Ogni personaggio possiede abilità uniche, nonché punti di forza e debolezze. Tutto ciò può essere visto tramite il personale albero delle abilità, l'arma principale e secondaria e le due tecniche speciali. L'albero delle abilità si divide in movimento, attacco, tecniche ed altro ancora, e nonostante alcuni percorsi siano simili tra loro, la maggior parte di essi sono realizzati specificatamente per il personaggio preso in questione. La principessa Peach per esempio può imparare tecniche che curano gli alleati, mentre Mario ha la possibilità di effettuare contrattacchi nel momento in cui un nemico tenta di rifugiarsi dietro determinate coperture. Le gambe lunghe di Luigi invece gli consentono di ottenere una maggiore libertà di movimento.

Mario + Rabbids Kingdom BattleMario + Rabbids Kingdom Battle

Ad una prima occhiata il gioco sembra piuttosto semplice, ma dopo diversi turni ci si rende conto di quanto dettagliato sia in realtà il sistema. La chiave per la vittoria sta infatti nello scegliere la giusta combinazione delle numerose opzioni in possesso dal giocatore. Durante il proprio turno i personaggi possono attaccare gli avversari o utilizzare abilità, esplorare nuove zone attraverso i tubi ed utilizzare gli alleati come trampolini per espandere il proprio raggio d'azione. Parlando di possibilità, esistono anche le armi secondarie, come il martello, le granate e persino piccoli veicoli. Cercare i punti deboli degli avversari, colpirli ai fianchi o da dietro semplicemente non sarà abbastanza per superare la maggior parte degli scontri. I nostri tre personaggi devono lavorare come una vera e propria squadra.

Mario + Rabbids Kingdom BattleMario + Rabbids Kingdom Battle
Mario + Rabbids Kingdom BattleMario + Rabbids Kingdom Battle