Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Mass Effect 3

Il destino della galassia è ancora una volta nelle nostre mani. La trilogia di Mass Effect è giunta alla sua conclusione, e si chiude nel migliore dei modi possibili.

Annuncio pubblicitario:

Sono del parere che la maggior parte delle storie raccontate nei giochi di oggi sia orribile. Che si tratti di misteriosi omicidi, di racconti di guerra ambientati in un futuro prossimo di qualche grande avventura, nessuna storia riesce ad includere quegli elementi che fanno di un racconto qualunque un bel racconto.

Sulla base di queste osservazioni è facile concludere che gli sviluppatori di videogiochi non siano dei bravi narratori, ma c'è qualche eccezione. E Bioware rappresenta l'eccezione più grande, una certezza che è emersa pochi secondi dopo che ho iniziato a giocare a Mass Effect 3. Una schermata di caricamento, un elemento che in genere mi fa sbadigliare, mostra la Normandy - una delle più belle navi spaziali di sempre, nonché la mia compagna di tante ore di gioco e di tanti viaggi per la galassia.

Annuncio pubblicitario:

Laddove altri sviluppatori passano ore a cercare di solleticare la mia immaginazione e catturarmi all'interno dei loro mondi, Bioware riesce a farlo in secondo attraverso una animazione di un oggetto inanimato. È come se gli sviluppatori canadesi riuscissero ad attivare una valvola nel mio cervello, che d'improvviso fa riemergere tutti i ricordi e mi prepara a salvare la galassia ancora una volta nei panni di John Shepard.

Mass Effect 3

Non viene compiuto nessuno sforzo per mettere a proprio agio i nuovi giocatori. Al contrario, incontriamo Shepard, che era stato sollevato dai suoi precedenti incarichi a causa dei suoi metodi poco ortodossi utilizzati per fronteggiare la minaccia dei Razziatori. La sua conoscenza della situazione è l'unica cosa che lo tiene lontano da una prigione, ma la maggior parte delle persone sembra ignorare i chiari segni di un attacco incombente. Si tratta dell'inizio coraggioso, che necessita di qualche spiegazione, ma che serve anche come espediente per iniziare a viaggiare nella galassia per una terza volta, mettendo insieme una squadra che sia in grado di sconfiggere i Razziatori.

Ma Bioware è stata sufficientemente furba da fare in modo che la storia non assomigli a quanto visto in precedenza, che rapidamente apprendiamo che il reclutamento dei nostri compagni è solo una piccola parte di una missione più grande, nella quale Shepard risolve i problemi nella speranza di unire tutte le razze della galassia in una lotta per la sopravvivenza.

La storia è molto più ampia rispetto prima, ma questa volta cambia anche il soggetto. Se il primo gioco era un racconto di fantascienza con tante sorprese, e il sequel si concentrava sugli straordinari personaggi, il terzo capitolo si addentra nella politica, nelle caratteristiche razziali e persino nella religione. per quelli che hanno seguito la storia sin dall'inizio, è favoloso poter avere maggiori informazioni sull'universo, ma i nuovi giocatori faranno probabilmente fatica ad appassionarsi.

Mass Effect 3

Le meccaniche di gioco sono state rivisitate ancora una volta, e il risultato è un sistema più lineare, ma che al contempo consente più scelte e personalizzazioni. In altre parole, Bioware è riuscita a trovare un ottimo compromesso tra i due precedenti giochi.

Questa volta è possibile ritagliarsi su misura il proprio equipaggiamento attraverso varie modifiche, ma senza raggiungere gli estremi visti nel primo gioco. Mirini, nuove armature e caricatori più capienti sono solo alcune delle personalizzazioni possibili all'interno del proprio arsenale; un arsenale che include pistole, mitragliatrici, fucili a pallettoni, fucili d'assalto e da cecchino. Non è necessario organizzare le armi per l'intera squadra, dato che Shepard è l'unico le cui armi possono essere alterate, ma è possibile chiedere ai propri compagni di cambiare le armi se lo ritenete opportuno.

Mass Effect 3

L'esperienza più lineare è ovvia, dato che è possibile scegliere tra differenti modalità per potersi approcciare all'avventura sin dalla schermata di partenza. Azione, gioco di ruolo e storia: tre diverse tipologie dello stesso gioco. Se scegliete di giocare d'azione, il gioco si occuperà di tutti gli elementi non d'azione, spingendoci ad occuparci esclusivamente dei nemici.

Si può anche fare in modo che il gioco si occupi di tutte le conversazioni, lasciandoci sprofondare nel divano e seguire la storia come spettatori. È un po' strano, dato che questo elemento è sempre stato uno dei punti forti della serie, ma è un buon modo per indicare un maggior numero di persone a giocarci.

Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Mass Effect 3
Annuncio pubblicitario: