Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

The Sims 4

Un'attesa lunga quattro anni, con grandi promesse e un consistente numero di aspettative. Ma The Sims 4 riesce a tener testa all'hype che caratterizza la serie ad ogni capitolo?

Annuncio pubblicitario:

Sono quattordici anni che Electronic Arts detiene un importante primato per ciò che concerne i titoli di simulazione di vita. Grazie ad una serie ricca e profonda come The Sims, che nel corso di questi quasi tre lustri è riuscita a raccogliere accoliti e consensi in tutto il mondo, EA è riuscita a ritagliarsi un posto d'onore in questo specifico settore "sim". Buffa, politically scorrect (ovviamente, in senso buono) e creativa, la serie The Sims giunge al suo quarto capitolo con The Sims 4, puntando tutto su due aspetti fondamentali: la profondità dei suoi personaggi e un particolare accento alle loro sfumature emotive. Rispetto al primo capitolo The Sims - in cui ci limitavamo a scegliere i tratti somatici del nostro alter-ego - il franchise di simulazione di vita è diventato sempre più complesso, permettendoci non solo di modellare il nostro alter-ego virtuale (e le rispettive case che abita) da un punto di vista anatomico, ma anche di forgiare il carattere e le inclinazioni del/dei Sim che avrebbero popolato il nostro mondo virtuale.

Annuncio pubblicitario:

E con questo quarto capitolo, le potenzialità caratteriali che sottendono il nostro Sim sembrano arricchirsi in modo significativo. O meglio, è l'aspetto su cui Electronic Arts ha puntato tutto in termini di innovazione. Dopo un paio di settimane in sua compagnia (vi avevamo avvertito, ci saremmo presi tutto il tempo necessario), siamo riusciti finalmente a tirare le fila della nostra esperienza e, seppur con un certo rammarico, The Sims 4 non ci ha convinto del tutto. Ma scopriamo perchè.

The Sims 4

A scuola di scultura con i nuovi Sims

Il primo tassello con cui ci troviamo a fare i conti, come in ogni capitolo The Sims che si rispetti, è la creazione del/dei nostro/i Sim/Sims. Avevamo già avuto occasione di analizzare l'editor "Crea Sim" in modo dettagliato, che rispetto alla versione definitiva ha apportato appena qualche modifica in termini di quantità di contenuti. Già all'epoca del nostro hands-on, avevamo speso parole molto positive nei confronti della versatilità insita nell'editor, strumento che ci permette di plasmare il nostro Sim nei modi più variegati. Utilizzando il mouse come un vero e proprio scalpello, The Sims 4 offre la possibilità di giocare con le forme del nostro personaggio virtuale, decidere come e dove smussare i caratteri, modificarne la silhouette e rendere i nostri Sims di gran lunga più realistici.

Una svolta che si rivela interessante rispetto ai tre semplici cursori (peso, muscolatura, definizione dei muscoli delle braccia) riscontrati in The Sims 3, che offrivano poca elasticità in termini di personalizzazione della fisicità dei nostri alter-ego virtuali. Ad averci colpito positivamente è soprattutto la sua semplicità e intuitività: basta infatti selezionare con il mouse il punto del corpo che vogliamo modificare, ed ecco aprirsi un elegante menu in cui possiamo selezionare la nostra "tavolozza" di partenza. Se le offerte proposte di default non ci soddisfano (seppur siano comunque variegate e più ricche rispetto all'iterazione precedente), possiamo iniziare a lavorare di mouse e, spostandoci sulla parte del corpo desiderata, iniziare ad allungare, restringere, rimpolpare, alzare o abbassare a nostro piacimento.

Meno interessante è invece la quantità di abiti e colori concessi a nostra disposizione in questo pacchetto base. A differenza di The Sims 3, in cui avevamo la possibilità di giocare con una tavolozza di colori più ricca e un campionario di stoffe e motivi possibili (qui un grande assente), la possibilità di combinare abiti come in un "Gira la moda" virtuale è stata drasticamente ridotta, sebbene sia stata mantenuta la possibilità di selezionare vestiti, acconciatura e trucco per le singole "versioni" di noi (quotidiano, formale, sportivo, notte, e la nuova categoria festa). Siamo tuttavia sicuri che tale reparto verrà profondamente modificato con le svariate espansioni che verranno rilasciate nei prossimi mesi.

The Sims 4

Personality is the word

Dopo aver curato nei minimi dettagli il look del nostro Sim, come nel terzo capitolo, abbiamo la possibilità di scegliere l'aspirazione (il vecchio "desiderio vitalizio") che caratterizza il nostro personaggio da una vasta gamma di proposte e che questa volta non influenzano o dipendono dai tratti della sua personalità, come invece accadeva nell'iterazione precedente. Amore, carriera, devianza, famiglia: ciascuna delle aspirazioni è caratterizzata a sua volta da una sotto-categoria che determina il nostro carattere. Associati all'aspirazione, anche se non vincolati ad essa, ci sono i tre tratti della personalità (emozionale, hobby, stile di vita e sociale) che possiamo scegliere per il nostro sim, connotandolo di una personalità decisamente più profonda.

Come visto in The Sims 3, i caratteri contraddittori si escludono a vicenda: se il mio personaggio, difatti, è un "pantofolaio", non potrò scegliere per lui/lei contemporaneamente il tratto "animale da festa"; oppure, se il mio personaggio è malvagio, non sarà certamente caritatevole, e così via. In ultimo, come nel capitolo precedente, possiamo scegliere il tono di voce del nostro personaggio, questa volta al nostro orecchio più "naturale" rispetto all'effetto visto in The Sims 3, ma - novità assoluta - possiamo anche scegliere lo stile di camminata del nostro Sim, aspetto volto nuovamente a tratteggiare per bene i caratteri distintivi del personaggio. Un cocktail di tratti caratteristici che, senza dubbio, permettono di creare tante personalità diverse all'interno del gioco, e che offre a ciascun Sim di mantenere una certa peculiarità. Nulla da eccepire, dunque, per quanto concerne questa voglia di personalizzare il Sim fino alla punta del capello, una promessa pienamente rispettata da Electronic Arts. Tuttavia, questo aspetto rappresenta appena l'1% del gioco: abbiamo appena grattato la superficie e sebbene l'incipit sia perfettamente degno di un nuovo inizio, addentrandoci nelle profondità del gioco, iniziamo a cogliere i primi difetti. Scopriamoli.

The Sims 4
The Sims 4
The Sims 4
The Sims 4
Annuncio pubblicitario: