Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Wasteland 2

Uno dei più grandi successi di Kickstarter diventa finalmente disponibili a tutti, I suoi sostenitori ne resteranno soddisfatti?

Annuncio pubblicitario:

Ci sono un sacco di retroscena che hanno caratterizzato la pubblicazione di Wasteland 2, sicuramente in misura maggiore rispetto ai soliti sequel. Il titolo originale è stato rilasciato nel 1988, per poi essere seguito dai successori spirituali, Fallout e Fallout 2, prima che Bethesda acquistasse i diritti di quel particolare franchising e scegliesse di dare all'ambientazione post-apocalittica una direzione leggermente diversa.

Quelli che si sono lamentati del cambiamento di prospettiva, dal punto di vista isometrica dei primi giochi Fallout alla visuale in prima persona di Fallout 3 e Fallout: New Vegas, hanno certamente messo mani volentieri al portafogli quando alcuni membri chiave di Brain Fargo, che hanno guidato il team creatore di quei primi titoli, hanno deciso di portare avanti una campagna Kickstarter per dare vita ad un sequel del Wasteland originale, un gioco che avrebbe continuato lo stesso stile dei successivi giochi Fallout (lo ammettiamo, noi siamo stati tra i suoi devoti sostenitori). Ed è così che è nato Wasteland 2.

Annuncio pubblicitario:

A seguito di una campagna Kickstarter di grande successo e dopo essere stato per circa un anno nell'Early Access di Steam su PC, la versione finale del gioco è finalmente tra noi e possiamo finalmente dare un'occhiata più da vicino al classico RPG.

Wasteland 2

Nel complesso, le nostre aspettative erano buone e sono state pienamente rispettate. Può forse non essere propriamente una gioia da un punto di vista grafico in senso tradizionale, e alcuni dei luoghi visitati risultano un po' scarsi, ma nel complesso il livello di dettaglio sotteso al gioco permea per bene questa avventura RPG. Ed è proprio come un'avventura dovrebbe essere, con scelte che vi informano sui contenuti accessibili, il che significa tantissime nuove esperienze ed una certa longevità nei successivi play-through. Ce ne sono un sacco, grazie alle due enormi sezioni presenti nel gioco: i giocatori partono dal deserto del Nevada, prima di raggiungere un paesaggio decisamente più verde che circonda questa Los Angeles post-apocalittica.

I giocatori controllano una squadra di Desert Rangers, quattro all'inizio, ma ulteriori personaggi PNG ingrosseranno le fila del nostro party non appena la storia va avanti. Bilanciare la squadra è molto importante, e non riuscirci fin dall'inizio può creare non poche difficoltà durante le prime ore di gioco, ma una volta superati i punti più delicati, diventa tutto molto più gestibile.

Nella maggior parte del tempo, si gioca in tempo reale, in cui le unità controllate dal giocatore si muovono in grandi aree, interagiscono con i personaggi, completano missioni, salgono di livello, e tutte le altre attività che ci si aspetterebbe da un gioco di genere RPG .

Salire di livello rappresenta la parte più significativa del gioco. Quando si guadagna abbastanza XP, possiamo salire di livello, e questo permette di sbloccare punti abilità che possiamo usare per specializzare i nostri personaggi (se si livella, inoltre, abbiamo la possibilità di aumentare anche le barre della salute, in modo da poter ridurre strategicamente il numero di pacchetti richiesti dal party). Si trovano anche dei punti meno frequenti, che permettono di migliorare la squadra nel complesso. Non ci vuole neanche troppo tempo per guadagnare abbastanza XP e salire così di livello, tanto che l'aggiornamento dei personaggi avviene anche piuttosto spesso, e bilanciare e migliorare la propria squadra alla fine diventa quasi un lavoro di routine.

Wasteland 2
Wasteland 2Wasteland 2Wasteland 2Wasteland 2

Un altro aspetto interessante del gioco, che al contempo diventa anche un po' il nostro tormento non appena il gioco avanza e il nostro party si espande, è quello relativo alle proprie attrezzature e all'aggiornamento dei propri equipaggiamenti. Ogni personaggio tende a prediligere un certo tipo di arma, a seconda delle preferenze individuali, ma ci sono un sacco di equipaggiamenti da raccogliere e scambiare con altri oggetti; inoltre, le armi devono essere aggiornate e ricaricate a intervalli regolari. La gestione dell'inventario tende un po' a portarci via del tempo, un aspetto che sarà musica per le orecchie di chi ama perdere tempo in queste cose, ma per coloro che preferiscono semplificare la propria esperienza potrebbe non essere così entusiasmante, visto che la prospettiva è quella di modificare continuamente i propri loadouts.

L'azione in tempo reale lascia il posto al combattimento a turni in cui si incontrano i nemici. I nostri avversari vanno da predoni e creature fino ad enormi robot spara-laser massicci. Il combattimento è semplice, e ogni personaggio ha un certo numero specifico di punti azione da utilizzare in mosse e da usare per le loro armi (sparare, ricaricare, inceppamenti, ecc.). C'è anche la copertura che potenzia le statistiche difensive, ma non è la parte più dinamica del gioco, e a volte è preferibile muoversi in automatico in questo senso. Infatti, dopo una trentina di ore, le battaglie possono effettivamente iniziare a perdere di appeal, e alcuni scontri diventano anche un po' noiosi.

Il design di alcuni livelli è un po' ingombrante e il giocatore si trova costretto a girovagare per queste aree di grandi dimensioni per completare missioni banali, anche se questo in realtà rappresenta un problema minore nel complesso, e il sistema è effettivamente buono, e i personaggi riescono a trovare la propria strada in tutto il mondo senza dover essere costantemente monitorati. Possiamo ritrovare un personaggio della squadra sullo schermo, nel caso lo si perdesse di vista, ma non è possibile eliminare i propri waypoint, il che ha reso quei momenti altrimenti frustranti molto più gestibili.

Wasteland 2

Le location sono tutte collegate mediante una mappa del mondo che il party deve navigare. E' necessario provvedere all'approvvigionamento idrico del gruppo tutte le volte che ci si imbatte in un'oasi, e vanno assolutamente evitate delle aree influenzate dalle radiazioni. I nemici vagano nel deserto, ed è possibile imbattersi in loro anche in incontri brevi e in ambienti più piccoli. Le mini-mappe che ospitano questi incontri sono riciclate un bel po', ma di solito è possibile evitarle (se avete a disposizione un personaggio adeguatamente qualificato), se preferite.

Gli elementi più interessanti di Wasteland 2 riesiedono nella forza dell'ambientazione, in parte nell'impegno messo nel realizzare i personaggi, e nel senso dell'umorismo che caratterizza tutto il gioco. Dai PNG con nomi stupidi ai riferimenti oscuri che vi faranno certamente sorridere, è indubbio che tutto questo sia stato fatto per compiacere il pubblico. Si inizia a ridere a partire dalla schermata iniziale del gioco, e si continua per le successive ore. Infatti, la storia sottesa al titolo è abbastanza interessante, ma è proprio nelle sotto-trame e nelle side-quest che il team ha dato davvero il massimo in questi termini.

Anche la voice-over è davvero ottima, e i dialoghi sono, nel complesso, ben scritti. Caratterizzare i personaggi con competenze adeguate nella vostra squadra permette di sbloccare nuove opzioni di dialogo. I volti dei personaggi vengono spesso riutilizzati, soprattutto nei PNG minori, ma, al fine della storia, questo non incide poi chissà quanto. Il titolo si prospetta davvero divertente, e c'è sempre un certo giocoso umorismo anche in tutte le barbarie e la violenza insite nel gioco.

Sono la profondità del mondo, le scelte che si presentano ai nostri occhi, e l'umorismo che permea l'intera esperienza, che alla fine prendono il sopravvento. Di tanto in tanto il ritmo cala (ma data la dimensione del gioco, c'è da aspettarsi qualche pausa di tanto in tanto), ma nel complesso, si tratta di un gioco di ruolo davvero coinvolgente, e siamo davvero contenti di averlo sostenuto a suo tempo su Kickstarter.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Mondo coinvolgente, ricco di opzioni, tanta rigiocabilità, un'avventura gigantesca.
-
Alcuni combattimenti possono risultare monotoni, così come la parte relativa al livellamento e alla gestione dell'inventario.
Annuncio pubblicitario: