Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Far Cry 4

Ubisoft ha tenuto in caldo il suo miglior titolo action/open-world fino all'ultimo.

Annuncio pubblicitario:

Kyrat è probabilmente il posto più inospitale del Pianeta. Qualsiasi cosa vuole uccidervi, dalle persone che incontriamo agli animali che si aggirano intorno alle praterie, dagli uccelli che volano sopra le nostre teste ai pesci che nuotano nel mare. Anche il paesaggio ce l'ha con voi, a volte. Se si cammina - e anche se non lo fate - probabilmente vi vuole morto, salvo forse per alcuni NPC amichevoli che vi consegnano quest o vi vendono cose.

Muoversi in questo mondo equivale spesso a essere continuamente molestati. E' uno stress costante, e non potete andare tanto lontano senza che qualcosa o qualcuno non inizi ad attaccarvi o ad attirare la vostra attenzione. Non c'è mai un momento di pace, sia che si tratti di un branco di lupi che vi sta alle calcagna mentre correte come matti, sia che si tratti di un convoglio nemico che deve essere distrutto nel doppio del tempo. La mappa è così ricca di attività, che è quasi travolgente. Nella maggior parte dei casi, si tratta di contenuti interessanti, ma come accade nella maggior parte di titoli di questo tipo (e, in particolare, di questo publisher), sono solo apparenza, perché alla fine non c'è quasi mai da fare per davvero e può rappresentare solo una distrazione.

Annuncio pubblicitario:

La storia, in pieno stile Far Cry, fonde insieme elementi quali la vendetta, la politica locale e psichedelici ambientazioni, il tutto sostenuto da una sana e brutale violenza. Il tutto fa da collante alla missione principale che ci troveremo a seguire, ossia rovesciare la dittatura del cattivissimo Pagan Min e dei suoi scagnozzi. Dal completo rosa al suo accento british, sembra che Ubisoft ci sia andata giù pensante con questo personaggio, quasi come se stessero cercando di migliorare Vaas di Far Cry 3, un'operazione, ahinoi, che non è andata a buon fine. Per carità, il personaggio funziona, ma anziché essere tagliente come avrebbe dovuto, rischia di risultare solo un'accozzaglia di cliché.

Per deporre il dittatore corrotto, ci troveremo a stringere un'alleanza con un gruppo di combattenti e dissidenti locali, conosciuti con il nome di The Golden Path. La nuova ambientazione si adatta perfettamente alle varie sfide che incontreremo sulla mappa, e c'è meno discontinuità con alcune delle attività presenti nell'ultimo gioco, in cui le missioni secondarie entravano in netto contrasto con l'immediatezza del racconto principale. In Far Cry 4 ha più senso lasciarsi coinvolgere in questo vasto mondo, mentre si aiutano i propri compagni a raggiungere obiettivi meno importanti. Ci sono due voci autorevoli all'interno del Golden Path, e vi verrà chiesto di scegliere da che parte stare, a intervalli regolari, nel corso della storia. A seconda di che parte scegliate di stare, ci sono diverse missioni, e la vostra fedeltà avrà conseguenze in un modo o nell'altro.

Far Cry 4
Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4

La campagna è caratterizzata da missioni di diverso tipo, che vanno dalle incursioni furtive dietro le linee nemiche, a vere e proprie sequenze oniriche per cui la serie è ben nota. Nella maggior parte dei casi, la qualità è buona, e lo stesso può dirsi per le missioni secondarie che sceglierete di affrontare, mentre procederete nel vostro cammino. Ci sono tantissime cose da fare e da vedere: questo mondo è letteralmente pieno di distrazioni e deviazioni. La storia principale ci occuperà per circa quindici ore, a cui si aggiungono un buon numero di missioni ulteriori che il personaggio deve affrontare. Oltre a questo, ci sono anche delle mini-missioni in cui ci imbatteremo nel nostro avanzare sulla mappa, ovunque andrete, a cui potrete prendere parte o meno. Non esageriamo quando diciamo che avrete a disposizione nel gioco decine e decine di ore.

Kyrat in sé è montuosa e quindi risulta un po' più difficile da esplorare rispetto alle ambientazioni precedenti della serie. I nuovi comandi non risultano più naturali dei precedenti (anche se è possibile usare quelli vecchi se, come noi, non siete abituati all'utilizzo di un solo stick analogico), e le pareti di roccia devono essere scalate con attrezzi da arrampicata, un aspetto che cambia un po' il ritmo del gioco. Tuttavia, il mondo appare eccezionale, e ancora una volta Ubisoft ha dato vita ad una sandbox estremamente dettagliato, e anche molto accurato. Ci sono tantissime cose da vedere, e di tanto in tanto, ci sono delle viste che tolgono letteralmente il fiato e vi fanno dimenticare per un attimo la situazione spinosa in cui vi trovate. Detto questo, almeno per i nostri gusti, il paesaggio non è colorato o lussureggiante come il paradiso presente in Far Cry 3.

I capisaldi della serie ci sono tutti: abbiamo torri da scalare, avamposti da catturare, fauna selvatica da uccidere (e successivamente anche lavorarla - troverete così tante specie diverse che vi sentirete più un mattatoio che un uomo), e una marea di quest secondarie, commissioni e sfide per giocatori che amano nascondersi in anfratti nascosti. Ci sono anche nuovi veicoli, oltre al grande ritorno di opzioni come gli alianti, maggiori vetture di serie e camion. Il nostro preferito resta sicuramente il girocoptero, anche se il tuk-tuk è stato anch'esso una piacevole aggiunta.

Far Cry 4

Ci sono inoltre tantissime armi a disposizione dei giocatori, da utilizzare e da personalizzare, il che significa che avrete a disposizione una marea di modi per affrontare il nemico. Il gunplay è frenetico, viscerale, e le meccaniche di combattimento sono indubbiamente ben fatte. Ancora una volta, torna l'arco (ce ne siamo innamorati nell'ultimo gioco), e ancora una volta ci restituisce quello strano effetto per cui, quando lo impugni, ti senti un cacciatore. L'intelligenza artificiale non è affatto stupida, e dovremo confrontarci con diversi tipi di nemici, che richiedono un leggero cambiamento di tattica. Aggiungete al tutto la splendida fauna locale e vi troverete di fronte ad una vasta gamma di fattori che lavorano perfettamente in sintonia tra loro, rendendo il tutto molto innovativo.

Ma Far Cry 4 ha ancora tanti aspetti da regalare a chi decide di intraprendere il viaggio in solitaria. C'è un editor di mappe con cui i giocatori possono creare mappe sfida per altri, e le offerte presenti erano davvero notevoli. E' difficile recensire le missioni create da giocatori, ma vale la pena notare che avremo a disposizione un flusso costante di nuovi contenuti sempre a disposizione dei giocatori e, per i tipi più creativi, c'è la possibilità di creare alcuni livelli interessanti. Purtroppo l'editor di mappe non permetterà la creazione di mappe multiplayer (almeno per ora).

Poi c'è la modalità multiplayer, sia competitiva sia cooperativa. Abbiamo giocato ad un paio di partite ufficiali, in modalità asimmetrica, con da una parte una squadra armata di fucili, e dall'altra un'altra dotata di frecce. Il motore narrativo del multiplayer ruota attorno l'ascesa al potere dell'antagonista Pagan Min, con eventi ambentati anni prima dell'arrivo di Ajay Ghale e dell'inizio della storia vera e propria. Abbiamo bisogno giocare di più a questa modalità prima di poter dare un giudizio complessivo, perché nel momento in cui scriviamo, i server sono ancora abbastanza vuoti. Tuttavia, anche qui le possibilità sono infinite.

Far Cry 4
Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4

L'altra modalità principale è l'opzione co-op, in cui un giocatore veste i panni del protagonista Ajay, e il secondo giocatore interpreta un atlro personaggio, Hurk. E' davvero molto divertente quando si gioca in due, e anche se questi contenuti sono principalmente per la modalità single-player, sono stati comunque pensati tenendo a mente la modalità cooperativa. E' inoltre una bella idea che il secondo giocatore, nonostante giochi con un personaggio diverso, possa comunque usare le proprie attrezzature dalla propria partita (a meno che, ovviamente, non state giocando su PS4 e state approfittando della promozione le Chiavi di Kyrat).

Nel complesso si tratta di un grande ritorno per la serie. Ci sono un sacco di analogie tra questo e il suo predecessore, anche se non siamo sicuri di preferire questa ambientazione rispetto alla precedente. C'è qualcosa che continua a non entusiasmarci di questo gioco, e anche se facciamo fatica a trovarne i motivi, forse è perché, alla fine, manca quel fattore "wow" che aveva contraddistinto il superbo Far Cry 3, pur essendo Far Cry 4 pubblicato sulla nuova generazione di console.

In conclusione, ci sono un paio di punti a sfavore: i punti di respawn sono frustranti, i glitch (che appaiono più di frequente quando si gioca in modalità co-op), alcuni picchi di difficoltà inutili, e la fauna locale che è incredibilmente difficile da uccidere. Ma tutto questo non è sufficiente a dare al gioco un voto che non meriterebbe, perché a parte questi piccoli inconvenienti, il gioco ha tante opportunità ed esperienze da regalare. Far Cry 4 è un grande e ambizioso sparatutto open-world, e uno dei migliori giochi del 2014.

Far Cry 4Far Cry 4
Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4
Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4Far Cry 4
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Mondo pieno di cose da fare; Storia interessante caratterizzata da un'ottima ambientazione; Ottime meccaniche di combattimento.
-
Forse Pagan Min è un po' eccessivo; Un paio di problemi tecnici minori; alcuni picchi di difficoltà assurdi.
Annuncio pubblicitario: