Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

This War Of Mine

11 Bit Studios offre un punto di vista diverso sulla guerra, in un gioco dove le scelte si ritorcono davvero contro di voi.

Annuncio pubblicitario:

Marko sta piangendo. Non appena Bruno e Pavle si svegliano, lo trovano per terra accanto alla porta. Riesce appena pronunciare alcune parole riguardo la scorsa notte, ma non riesce a muoversi da allora. Bruno strappa alcuni libri e usa la carta per accendere un forno primitivo. E' il primo pasto in diversi giorni che gli amici riescono a consumare, ma Marko si rifiuta di mangiare.

Annuncio pubblicitario:

This War Of Mine racconta di una guerra civile dal punto di vista dei civili, e bisogna cercare di sopravvivere in una città dilaniata da esercito e ribelli.

This War of Mine

Bruno e Marko sono amici da molto tempo e da quando la guerra civile è scoppiata, hanno deciso di restare uniti. La città è sotto assedio e si spara su quasi ogni notte, e dal momento che i cecchini separatisti si nascondono tra le rovine, rendono pericoloso avventurarsi al di fuori durante il giorno. Gli aiuti sotto forma di cibo e medicine vengono bloccati dall'esercito e non riescono a raggiungere i cittadini, o vengono rubati dai ribelli - lasciando i civili a contendersi gli scarti che trovano nei negozi e nelle case. I due amici conoscono Pavle mentre sono alla ricerca di rifornimenti e lo riconoscono in quanto un tempo era una stella del calcio. Ora è semplicemente una delle tante vittime senzatetto della guerra.

Per far sì che l'esperienza fosse il più realistica possibile, gli sviluppatori hanno letto migliaia di pagine di racconti scritti da persone che hanno vissuto le guerre nel corso degli ultimi 100 anni. 11 Bit Studios hanno parlato con i sopravvissuti del lungo assedio di Sarajevo durato 1425 giorni (il più lungo assedio della storia moderna), che è costata oltre 11.500 vite. È ovvio che danno una certa rilevanza alla questione.

Quando ci siamo sistemati in questa casa diroccata pochi giorni prima, c'erano detriti dappertutto. L'edificio porta con sé le evidenti ferite della guerriglia che si consuma per le strade. Una voragine nel muro si estende dal primo al secondo piano, mentre i resti del muro giacciono a mucchi sul pavimento. Parti del tetto del secondo piano sono crollate, ma per fortuna fuori non si congela e siamo riusciti a ripulire la casa dalla maggior parte delle macerie.

This War of Mine

Tra pezzi di carta da parati, pannelli rotti e pietre, abbiamo trovato alcuni materiali utili - parti meccaniche, tavole di legno, alcuni gioielli che possiamo utilizzare per commerciare con altri sopravvissuti. Dopo che il posto è stato ripulito, abbiamo iniziato a sistemare la nostra nuova casa, che a quanto pare ci ospiterà per lungo tempo. Possiamo costruire un laboratorio e poi armi, in modo da poter respingere i soldati, i ribelli e altri sopravvissuti, che tentano di invadere la nostra postazione nel tentativo di derubarci. C'è un sacco di lavoro da fare, ma se riusciamo a sopravvivere abbastanza a lungo e a riuscire a ottenere tutti i materiali, possiamo costruire un collettore per la pioggia, un forno e i letti. Possiamo anche avere accesso ad una radio e ai notiziari per tenerci in allerta nel caso qualche minaccia si avvicini, o un televisore per tentare di alleviare lo stato d'animo. Ma per costruire qualsiasi cosa, abbiamo bisogno di materiali come componenti elettriche e parti meccaniche. Viviamo alla giornata e rischiamo la vita ogni volta che usciamo di casa in cerca di rifornimenti. Il proprietario della casa ha lasciato alcune cose all'interno, come cibo crudo, due bottiglie di acqua relativamente pulita, ma già dalla terza notte alcuni altri sopravvissuti riescono ad entrare e a rubarci del cibo. Bruno si è infortunato dopo l'invasione e Pavle, che non ha quasi mangiato negli ultimi tre giorni, è stato colto da malore.

L'ex pompiere Marko conosce i pericoli nel lasciare la relativa sicurezza della casa, ma è costretto ad uscire di tanto in tanto per andare alla ricerca di cibo e bende per far sopravvivere i suoi amici. Ha già fatto incursione in una casa abbandonata dove potrebbe recuperare quel poco di materiali rimasti in giro, ma stasera non può rischiare di tornare a casa a mani vuote. Marko deve necessariamente entrare in una casa dove vive una famiglia. Hanno cibo e bende. Marko porta con sé alcuni gioielli nel caso in cui le persone che vivono in casa siano disposti a negoziare, e porta un coltello che ha trovato in un cassetto di una casa abbandonata che ha saccheggiato la prima sera.

This War of Mine

I tuoi progressi vengono salvati dopo ogni giorno di sopravvivenza, ma non c'è modo di salvare manualmente. Questo significa, ovviamente, che non si può imbrogliare in situazioni difficili, ma questo può anche essere causa di frustrazione. Se si lascia il gioco durante la la metà di un ciclo di giorno, l'orologio si azzera e si dovrà ripartire dalla mattina stessa la volta dopo che si riavvia il gioco. Ogni giorno dura solo sette minuti, quindi non ci sono danni insormontabili, ma avremmo preferito che gli sviluppatori trovassero una soluzione migliore. E' possibile vedere la fine della guerra civile, se si riesce a sopravvivere abbastanza a lungo, ma è impossibile sapere per quanto tempo occorrerà farlo.

Marko cerca di entrare dalla porta al secondo piano e fa capolino attraverso il buco della serratura. Vuoto. Ci vogliono pochi secondi per forzare la serratura e intrufolarsi all'interno. Si ferma alla porta della cucina. C'è un suono dal piano superiore. Si è svegliato qualcun, ma se va via, faranno la fame il giorno seguente. Pavle è oramai da parecchi giorni senza cibo e se non riusciamo a trovare bende per la ferita di Bruno, rischia di infettarsi. Marko trova cibo nel frigorifero, un po' di carne cruda, acqua e verdure - abbastanza per sopravvivere per un paio di giorni. Niente bende. Giù in cantina vede un comò dietro alcune macerie. Forse ci sono alcuni vestiti che potrebbero essere utilizzati come bende? Iniziamo a cercare tra le macerie vicino al comò.

This War of Mine

Un uomo scende le scala della cantina e coglie di sorpresa Marko. Ha con sé un fucile, che punta contro di lui. Impugniamo il coltello ci avviamo nella sua direzione, ma lui si avvicina. Marko lo pugnala. Una volta. Ancora una volta per essere sicuro. Cade a terra. Marko fa per salire la scala, ma si ferma appena sente qualcuno correre al piano di sopra. Non c'è via d'uscita. Due persone scendono lungo la scala. I vecchi genitori dell'uomo urlano contro Marko, lo chiamano assassino. La madre si inginocchia davanti il figlio morto. Il padre si gira verso di lui. Marko è da solo e ci sentiamo di merda, siamo sconvolti, ma abbiamo dovuto prendere quel cibo e quelle bende per aiutare i nostri amici. Quella sequenza ci lascia con l'amaro in bocca. Senza il loro figlio, i due vecchi non sopravviveranno a lungo. Non vogliamo davvero far loro del male, ma lo abbiamo già fatto. Il padre cade a terra e prima renderci conto di quanto stiamo facendo, uccidiamo anche la madre. Sono tutti morti, ma non siamo pervasi da alcun senso di vittoria. Ci dispiace tantissimo. Forse avremmo potuto lasciar perdere? Magari non avevano alcuna intenzione di farci del male. La violenza ci sembra di colpo inutile e barbara. Eravamo vicini di casa e magari avremmo potuto cooperare, ma è troppo tardi. La guerra mi ha cambiato. L'unico conforto è che il cibo in casa non mancherà e permetterà a me e ai miei amici di andare avanti per qualche giorno in più.

This War Of Mine è un'esperienza affascinante in cui le vite sono preziose. Trovare un flacone di medicina per far sopravvivere i tuoi amici, o quella pistola che permette di preservare le nostre riserve, è un sentimento di euforia che si attacca a voi fino alla nuova successiva emergenza. Possiamo essere un gruppo di civili affamati che cerca di sopravvivere e tenere duro, ma anche un gruppo di sopravvissuti pesantemente armato con giubbotti antiproiettile che lucrano sulle spalle di altri sopravvissuti, fornendo loro a prezzi impensabili cibo e materiali. Tuttavia, qualunque sia la strada che decideremo di intraprendere, ci sarà un prezzo da pagare e le nostre scelte rimarranno impresse nella nostra memoria. Questo aiuta tantissimo al senso di immedesimazione che pervade il gioco, ma anche a ritrovare un po' di speranza prima che questa guerra civile volga finalmente al termine.

09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Bellissima grafica e splendida colonna sonora; Ogni sopravvissuto è ben caratterizzato, con il suo background specifico; Non sei mai al sicuro.
-
La mancanza di salvataggi manuali è davvero frustrante.
Annuncio pubblicitario: