Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Unit 13

Il primo sparatutto portatile a fare uso di due levette analogiche non poteva che arrivare su PS Vita. Unit 13, creato dai re degli sparatutto tattici, è una splendida sorpresa.

Annuncio pubblicitario:

Senza alcun dubbio, i ragazzi di Zipper Interactive mettono molta passione in quello che fanno. E quello che fanno, sono essenzialmente shooter strategici.

Con MAG, hanno dimostrato di saper aumentare il numero di giocatori online a numeri vertiginosi Con Socom, lo studio ha confermato di essere un'azienda più che seria in questo mercato.

Annuncio pubblicitario:

Con Unit 13, gli sviluppatori hanno cercato di adattare lo sparatutto tattico al formato tascabile, con tutto ciò che ne comporta. Veniamo subito al dunquei Unit 13 è un gioco solido come la roccia e ben progettato.

A prima vista, questo gioco non impressiona. In realtà, sembra un FPS di quelli più scarsi. La grafica non è all'altezza. I colori tenui e le texture limitate non aiutano. La voce narrante e il copione fanno strabuzzare gli occhi per la loro banalità.

Unit 13

Ma non è qui che Zipper ha investito il massimo sforzo. La storia è un miscuglio di deboli elementi presi dai titoli FPS. Ma vi è motivo in questa apparente follia: in primo luogo, le missioni sono individuali, ciascuna introdotta da una schermata di caricamento di piccole dimensioni accompagnata da dialoghi che spiegano chi è chi, e qual è il nostro obiettivo.

E quello che a prima vista sembra pigro, ben presto inizia ad assumere senso, in particolare in virtù della piattaforma su cui è stato sviluppato il gioco. L'azione meccanica è veloce e divertente. Un po' come uno shooter spensierato.

Unit 13Unit 13Unit 13
Unit 13Unit 13

Unit 13 non ha 13 missioni, come potrebbe suggerire il titolo, ma ben 36. Completando gli obiettivi secondari, si ottengono delle stelle. Le stelle sbloccano nuove missioni, sotto forma di nuovi obiettivi da completare.

36 missioni potrebbero non essere molte, ma è qui che la storia generica torna utile. Perché non solo è possibile riprodurre ogni missione come è stata originariamente progettata, ma anche con avversari e posizioni degli obiettivi generati in modo casuale. Così, il gioco si estende da un numero inferiore a quaranta missioni a una cifra che richiede una calcolatrice.

Rigiocando i livelli si iniziano a notare i cambiamenti nei vari ambienti e ciò che era insulso diventa improvvisamente credibile.

Unit 13
Unit 13Unit 13Unit 13
Unit 13
Unit 13Unit 13Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Unit 13
Annuncio pubblicitario: