Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Resident Evil HD Remaster

Riscoprire IL survival horror per eccellenza.

Annuncio pubblicitario:

Cosa è successo alla serie Resident Evil nel corso degli ultimi anni? Come ha fatto una serie che ha avuto un inizio così dirompente e carico di atmosfere inquietanti a diventare quel festival dell'action, qual è stato Resident Evil 6, con una modalità cooperativa e personaggi che sembravano dei veri e propri zombie armati? Come ha fatto a intraprendere quella direzione, rivelandosi la strada più sbagliata? Per fortuna, grazie a Resident Evil HD Remaster, possiamo tornare a vivere quel glorioso passato.

Resident Evil è stato inizialmente pubblicato nel 1996, in Giappone, etichettato successivamente come il capostipite del genere survival/horror (anche se questa etichetta ci sembra discutibile, ma non è questa la sede per disquisire su questo argomento). Successivamente, nel 2002, Capcom ha pubblicato un remake di Resident Evil per Gamecube che, pur seguendo la campagna originale, si è rivelata un'esperienza di gran lunga superiore sia in termini di grafica sia in termini di gameplay rispetto all'originale.

Annuncio pubblicitario:

Questo nuovo Resident Evil HD, a breve disponibile su PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One e PC, è una versione rimasterizzata del remake per Gamecube. Questa nuova versione rappresenta l'occasione per molti giocatori di provare questa versione del gioco per la prima volta, in quanto era stata un'esclusiva Nintendo fino a poco tempo fa, in quanto disponibile solo su Gamecube e Wii. E ve lo consigliamo vivamente, dal momento che Resident Evil HD è, di fatto, un capolavoro. O, almeno, in parte lo è.

Resident Evil HD Remaster

Resident Evil HD - se lo si pensa nel suo contesto originale - era eccellente, e ancora oggi risulta un'esperienza emozionante. Il remaster in HD, tuttavia, avrebbe potuto essere migliore. Il culmine di questa nuova versione è l'inevitabile risoluzione in alta definizione, con modelli 3D nitidi e un adattamento al formato 16:9 (ma è possibile optare per il formato originale in 4:3). Il gioco gira a 30 fotogrammi al secondo su tutte le piattaforme, e anche se le versioni PS3 e Xbox 360 supportano solo i 720p, le versioni PS4, Xbox One e PC raggiungono i 1080p.

Un'altra novità di questa versione HD sono i controlli, completamente ripensati. Il gioco include un nuovo sistema di gran lunga più moderno rispetto anche alla versione Gamecube, dove è possibile controllare il personaggio con movimento 3D, in cui la direzione dello stick analogico corrisponde alla direzione del personaggio seguito sullo schermo. Funziona bene, e per alcuni giocatori - in particolare quelli che non hanno mai giocato ad un vecchio Resident Evil - può essere il metodo preferito. Personalmente, però, preferiamo lo schema originale.

Nello schema originale (che è un remake migliorato rispetto all'originale del 1996), è possibile controllare Chris e Jill come "tank". Se si preme su, il personaggio si muove in avanti, se si preme verso il basso, il personaggio indietreggia. Sinistra o destra è limitato alla rotazione del personaggio in un luogo. Si tratta di uno schema un po' vecchiotto, che può risultare un po' strano durante i primi minuti, ma alla fine sembra essere l'opzione migliore per questo tipo di gioco, visto che è caratterizzato da inquadrature fisse.
Si tratta di un buon remaster, ma Capcom avrebbe potuto e dovuto fare qualcosa di più. Gli sfondi, pre-renderizzati, sono certamente migliori rispetto alla versione originale, ma sono ancora caratterizzati da parecchi pixel in alcune sezioni, specialmente se giocato su una TV grande. La parte peggiore però sono le sequenze video che troviamo durante il gioco, caratterizzate da una risoluzione ridicola e totalmente inadeguata agli standard attuali. Alcuni video, come ad esempio l'intro, hanno una qualità ragionevole, ma nella maggior parte dei casi sono orribili. Fortunatamente, sono anche pochi. Anche il prezzo, di 19,99 €, ci sembra un po' esagerato.

Un altro bonus di questa versione remaster sono i nuovi abiti per Chris e Jill, basati su Resident Evil 5: Gold Edition. Sono esattamente gli stessi abiti di quel gioco e sono ovviamente molto più dettagliati rispetto ai modelli originali. Eppure, non ci sembra chissà quale valore aggiunto. I fan di Resident Evil avrebbero meritato qualcosa di più in termini di bonus ed extra.

Resident Evil HD RemasterResident Evil HD Remaster

Anche con questo aggiornamento, Resident Evil è comunque un gioco old-school e inizialmente può anche risultare terrificante. I controlli arcaici, le inquadrature fisse, il limitato sistema di salvataggio: se non avete mai giocato ad un gioco di quel periodo (magari per questioni anagrafiche), sarà difficile cavarsela in Resident Evil. Anche i veterani, comunque, avranno bisogno di qualche minuto per ri-ambientarsi, ma ne varrà la pena.

La verità è che, se si accettano le regole del gioco - ossia che Resident Evil è un titolo arcaico, ma è stato progettato in questo modo e alla fine funziona - vi troverete tra le mani un vero e proprio gioiello. Un classico a tutti gli effetti e un gioco che ci ha ricordato il motivo per cui riteniamo il survival horror un genere molto promettente. Il ritmo di Resident Evil è superbo, che alterna gli scontri con gli zombie (e qualcosa di più) con i vari enigmi e ed elementi di esplorazione. L'ambiente, anche se mostra la sua età, ha un dettaglio impeccabile (come già accennato, sono pre-renderizzati in 2D, non proprio in 3D) e la magione è uno degli ambienti più ricchi mai offerti da un qualsiasi gioco survival horror.

Parte del suo fascino risiede anche nelle limitazioni e nelle difficoltà che il gioco impone. Se si gioca a difficoltà massima (selezionata di default ed è il livello a cui andrebbe giocato Resident Evil, a nostro parere), si soffrirà molto durante le prime ore. In parte questo sarà anche determinato dal personaggio scelto. La campagna è in gran parte identica per Jill e Chris, ma ci sono alcune differenze. Jill ha l'aiuto di Barry, mentre Chris ha l'aiuto di Rebecca. Jill inizia la partita con una pistola e ha un inventario più grande, mentre Chris ha a disposizione un coltello, un inventario più ridotto e un accendino. Chris è anche più resistente e leggermente meglio nell'uso delle armi.

Se si gioca come Chris, in particolare, è più probabile che si muoia più volte affrontando il primo zombie che si incontra - imparare ad usare il coltello richiede tempo. Quando si muore, si verrà respawnati all'ultimo salvataggio, che è manuale. Per salvare il gioco avrete bisogno di visitare una delle poche macchine da scrivere presenti nel gioco e utilizzare un nastro d'inchiostro. Il numero di salvataggi è limitato ed è necessario tenerne conto prima di salvare il gioco più volte.

Resident Evil HD Remaster

Un altro elemento che può sembrare datato per alcuni giocatori è l'inventario. Chris ha accesso a sei slot dell'inventario, il che significa che una pistola, munizioni e un kit medico occuperanno la metà dello spazio disponibile. Dal momento che molti puzzle ci obbligano a trasportare oggetti da un luogo all'altro, questo può causare un po' di frustrazione in alcuni giocatori. Ci sono aree specifiche, tuttavia alcune aree di sicurezza, tra cui una cassa in cui è possibile memorizzare gli oggetti. Queste casse sono apparentemente magiche, dal momento che non hanno limiti ed è possibile condividere oggetti con un altro.

Resident Evil è conosciuto per gli zombie, ma ci sono molti altri pericoli ad attenderci nella villa e oltre (potrete anche visitare i laboratori sotterranei, case esterne, caverne...). Tra le varie trappole all'interno del palazzo - si può essere affettati, avvelenati o schiacciati - dovrete combattere serpenti giganti, squali, ragni, cani e piante carnivore. Tra le altre sorprese, Lisa Trevor.

Tra l'altro, alcuni consigli pro: 1) risparmiate sulle munizioni perché sono scarse. 2) se potete evitare di uccidere uno zombie, fatelo. L'opzione migliore è spesso quella di correre, non di sparare. 3) se è necessario, uccidete uno zombie e se la sua testa è ancora intatta, assicuratevi di finirlo bruciandolo - non si sa mai cosa possa succedere in seguito...

Resident Evil HD RemasterResident Evil HD Remaster

Resident Evil è un gioco vecchio, e si vede, ma merita lo status di capolavoro. L'originale, quello del 1996, ha aperto la strada al genere survival horror e il remake 2002 ha portato l'esperienza ad un nuovo livello. Il gioco era, a livello visivo, sorprendente all'epoca (soprattutto perché i set erano stati pre-renderizzati), e funziona abbastanza bene anche oggi.

L'adattamento è di per sé un mix piuttosto buono, ma è l'esperienza stessa ad essere ancora una volta fantastica. Se non avete mai mai giocato ad un titolo Resi pre-Resident Evil 4, magari troverete un po' di difficoltà con le meccaniche, ma se siete fan dei primi capitoli e non avete avuto la possibilità di giocare al remake Gamecube/Wii, non lasciatevi scappare questa occasione.

07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
Design superbo; Gameplay teso e spaventoso; Esperienza memorabile e variegata; Un vero classico.
-
Controlli e meccaniche old-school; Il remaster poteva essere un po' più curato; Prezzo un po' alto.
Annuncio pubblicitario: