GR LIVE STREAM
Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Stacking

Tim Schafer e Double Fine sono tornate al lavoro per realizzare un gioco a dir poco delizioso. Questa volta ci fanno giocare con le bambole, ed è molto divertente.

Annuncio pubblicitario:

Quando Double Fine ha perso la possibilità di fare un sequel di Brutal Legend, mi sono naturalmente sentito un po' sconsolato. Mi sono divertito con Eddie Riggs and the Age of Metal e ne volevo ancora. Ma a quel punto non avevo idea di quale direzione avrebbe preso lo studio, e in effetti col senno di poi sembra essere stata una mossa che ha permeso allo studio di lavorare in modo ancora più creativo. Stacking dopo Costume Quest è il secondo dei quattro titoli scaricabili previsti dallo studio, e la sua premessa è tanto semplice quanto divertente. Impilare delle bambole per risolvere gli enigmi.

Annuncio pubblicitario:

La premessa di base è costruita attorno a matrioske, nelle quali è necessario impilare le bambole più piccole all'interno di quelle più grandi, strato su strato. In Stack si gioca nel ruolo della bambola più piccola di tutte, chiamata Charlie Blackmore, che deve salvare i vari membri della sua famiglia dalle grinfie di un malvagio Barone. Può sembrare una trama abbastanza semplice, e lo è, ma dà luogo alla vera natura folle del gioco. La scrittura e il dialogo sono buoni, come ci si aspetterebbe da un normale titolo Double Fine, e le attività stravaganti da eseguire per salvare un membro della famiglia sono esilaranti. Le bambole non hanno voce e quando parlano si muovono un po' come Trombino e Pompadour di South Park, aperti a metà come se stessero parlando dalla loro pancia. Il tutto è avvolto in uno scenario incredibilmente ispirato al cinema muto, e la musica per pianoforte solista si adatta perfettamente con il resto del tema.

Stacking

Progredire attraverso il gioco non è molto impegnativo, invece la sfida consiste nello scoprire i segreti e modi alternativi di risolvere i puzzle. Non ci sono molte aree da esplorare, ma per completare veramente il gioco dovrete passare qualche ora in ciascuna area alla ricerca di tutte le bambole uniche, utilizzando diverse abilità per trovare nuovi, divertenti modi di risolvere gli enigmi che fanno parte della storia principale.

Sto per darvi un esempio di come Stacking operi, utilizzando una missione opzionale a bordo di una nave a vapore. Due fratelli sono musicisti che vogliono entrare in un club a suonare i loro strumenti, ma impilarsi in essi non è possibile in quanto sono sporchi e non adeguatamente vestiti. Ora è possibile sia accatastarli a qualche signore ben vestito o una donna e farsi scortare, o magari andare a fare un makeover estremo al sapore di pastello per uno dei fratelli nel "salone di bellezza" della nave, o ancora, è possibile farsi aiutare da un pirata e dal suo pappagallo. Per fare ciò è necessario impilarsi in un ragazzo che mangia sempre i biscotti, utilizzare la sua capacità di "lanciare i biscotti" e quindi dare da mangiare al pappagallo. Ora il pirata vi accompagnerà all'interno del club (la sua abilità speciale, per i curiosi, è urlare "YAR!"). Missione compiuta.

Stacking

Esplorando le diverse abilità delle bambole e scoprire come possono risolvere gli enigmi è molto divertente. A bordo della stessa nave ci sono ragazzi che scoreggiano, un pifferaio magico, avventurieri (si possono mummificare altre bambole), pellicani, un cagnolino, una famiglia illusionista in grado di eseguire trucchi magici e molto, molto di più.

La creatività è altissima e ci sono così tanti dettagli meravigliosi che spaziano dai nomi dei personaggi come l'ambasciatore Bon Appetit, passando per un giudice la cui capacità è di "fare giustizia" bastonando la gente in testa urlando "servizio alla comunità!".

Stacking

Con tutto il suo fascino meravigliosamente stravagante ci sono ancora alcuni problemi con Stacking che mi impediscono di dare un voto più alto. Mi sarebbe piaciuto che il gioco avesse avuto un sistema di suggerimento più sottile, invece dei tre suggerimenti scritto e una linea blu brillante che orienta il proprio cammino, e gli enigmi forse non sono abbastanza complessi per una reale sfida (la sfida consiste nel trovare tutte le soluzioni, non la soluzione). Ma forse la sfida non è il vero nucleo del gioco, che è pensato per essere fruito in un confortevole divano con un piatto di biscotti e una tazza di tè. Questa è un'avventura piccola piccola che di sicuro vi metterà il sorriso sulle labbra. Iniziate ad impilare!

Stacking
Stacking
Stacking
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Presentazione ed atmosfera originali, un sacco di humour ed enigmi
-
Non estremamente difficile, qualche problemino tecnico
Annuncio pubblicitario: