Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
recensione

FIFA 16

Dopo un anno da dimenticare, FIFA torna in ottima forma.

Nota: Alla vigilia di questa recensione, mentre eravamo in fase di stesura, EA Sports ha pubblicato un aggiornamento del gioco che corregge alcuni bug, migliora la stabilità in alcune modalità di gioco e aggiunge trasferimenti e alcune licenze. Non abbiamo avuto comunque l'opportunità di testare adeguatamente il gioco con il nuovo aggiornamento, per cui questa recensione prende in considerazione solo la versione di default di FIFA 16.

La critica più grande che di solito sentiamo da parte dei giocatori non-FIFA è che il simulatore calcistico di EA Sports è "sempre lo stesso gioco dell'anno precedente". Nel senso, che si tratta di un gioco di calcio, pieno zeppo di licenze ufficiali, e molte modalità offline e online... sì, beh, è vero...è sempre lo stesso gioco. I fan di FIFA, tuttavia, possono facilmente dimostrare che FIFA cambia molto da un anno all'altro, e a volte anche in modo sostanziale. FIFA 15, per esempio, ha segnato un drastico cambiamento rispetto a FIFA 14, tanto che il gioco ne ha perso in termini di obiettivo, di stabilità e di qualità complessiva.

Annuncio pubblicitario:

Quest'anno la situazione è stata diversa. EA Sports ha ammesso che fosse necessario perfezionare il gioco e questo è ciò che hanno fatto. FIFA 16 è più stabile, ha meno bug, e nasconde il suo potenziale affinché i giocatori possano fare pratica con un po' di calcio di alta qualità, ma anche così, non è un gioco perfetto. È ancora lontano dalla perfezione, a dire il vero. FIFA era già un gioco di calcio complicato, specialmente per i principianti, e la nuova edizione non fa nulla per migliorare la situazione, vista anche l'aggiunta di nuove opzioni dribbling e di passaggi, oltre ad alcune scelte di configurazione dei pulsanti un po' discutibili. Una nuova caratteristica è il "no touch dribbling", che permette di evitare alcune simulazioni tenendo premuto L1/RB e la levetta sinistra. Ciò significa che ora è possibile utilizzare questo nuovo "no touch dribbling", fare le finte con la levetta destra, proteggere il dribbling con L2/LT, ed effettuare il palleggio anteriore con L2/LT + R2/RT. In aggiunta al solito sprint e ai dribbling normali. È troppo.

Per quanto riguarda i passaggi, ce ne sono di tutti i tipi tra i più classici (standard, palla alta, ecc..), e accanto a questo, abbiamo anche del "passing with purpose", che in pratica è un passaggio molto più forte e più veloce. Tenendo premuto R1/RB, è possibile inviare la palla ad alta velocità ad un compagno di squadra, ideale per le lunghe distanze, ma può finire molto male se effettuato nelle immediate vicinanze. Ciò può causare una ricezione sbagliata da parte del giocatore che riceve la palla, lasciandola di fatto agli avversari. Anche i veterani dovranno necessariamente adattarsi a tutte le nuove meccaniche, e non sarà affatto facile, ma un giocatore occasionale può facilmente sentirsi sopraffatto da tante scelte e processi a sua disposizione. Nel tentativo di facilitare questo processo, EA Sports ha reso disponibile un nuovo sistema di guida che offre suggerimenti durante il gioco su quali pulsanti premere in ogni contesto. Si rivela particolarmente utile ed efficace, a differenza degli Skill Games, che continuano ad essere divertenti e offrono un buon modo per allenarsi.

Quando finalmente scoprire tutto ciò che potete fare con FIFA 16, vi renderete conto che avete tutti gli strumenti necessari per giocare a calcio di alta qualità. Il ritmo frenetico che caratterizzava FIFA 15 è stato notevolmente ridotto in questa nuova edizione, molti (ma non tutti) i problemi della fisica e delle animazioni sono stati risolti, e il gameplay è diventato più equilibrato, coerente e realistico. In altre parole, giocare a FIFA 16 è magnifico... quando ci è permesso giocare, ovviamente.

Il problema più grande che abbiamo riscontrato nel gioco è dipeso da un squilibrio tra i diversi livelli di difficoltà. Fino a FIFA 14, abbiamo sempre giocato al livello "Leggendario", ma l'anno scorso abbiamo sentito il bisogno di fare un downgrade a "World Class". Quest'anno la situazione è ancora peggiore, in quanto l'intelligenza artificiale è semplicemente inarrestabile, non perché sia molto intelligente, ma perché è troppo brava. Di solito è molto capace in alcune marcature pesanti, scambia la palla con grande facilità, e quasi sempre anticipa il giocatore quando cerca di effettuare un placcaggio. Oltre a questo, si aggiunge anche un po' di tattica anti-calcio e rende le cose ulteriormente peggiori. Apprezziamo il fatto che EA Sports tenti di ricreare tutti gli elementi del calcio reale nel loro simulatore, ma quando si inizia a implementare questo tipo di tattiche nell'IA, forse si sta un po' esagerando.

Se vi capita che state perdendo contro l'IA vicino al minuto 75, l'altra squadra "parcheggia il bus", e vi sbarra praticamente il percorso verso la porta. Peggio ancora, si passa la palla con una precisione inquietante e, quando arriva l'occasione, correrà sul lato opposto e continuerà a tenersi la palla lontano da voi. Questo, ovviamente, avviene anche nel calcio reale, e assistiamo a questa tattica anti-calcio tutti i fine settimana, ma il risultato è che si rivela un'esperienza molto frustrante per il giocatore. Continuando con questa linea di pensiero, cosa vedremo succesivamente? Falsi infortuni e lunghe soste all'assistenza medica?

Giocare a FIFA 16 contro un'IA con un elevato livello di difficoltà è un'esperienza dolorosa, perché indipendentemente dal fatto che sia una squadra da tre o cinque stelle, l'IA non vi permette di giocare. In difficoltà "World Class", siamo riusciti a completare la stragrande maggioranza delle partite con meno possesso di palla rispetto all'avversario, anche dopo aver inviato la squadra in attacco, con una strategia specifica per tenere palla. Il problema è che l'IA è bravissima a riconquistare il possesso palla e quindi può passarsi la palla facilmente sia in difesa sia in centrocampo. Questo vi costringerà a correre come un pazzo tentando in tutti i modi di recuperarlo - fino a perderla rapidamente subito dopo. È troppo frustrante e non crediamo che questo sia il percorso ideale che EA Sports debba seguire in termini di difficoltà. Non crediamo che il gioco debba essere sempre più difficile, ma più realistico. Un livello di difficoltà e un'IA adeguata rappresentano il reale valore della squadra in modo corretto, e poi non tutti contro cui giochiamo sono il Barcellona, insomma. Tuttavia, ci sono alcuni pratici consigli e parametri da impostare nel gioco per godervi al massimo la vostra esperienza in FIFA 16, e potete leggere tutti i dettagli qui.

Per fortuna l'esperienza online si è dimostrata più soddisfacente. È proprio in questo contesto che i miglioramenti in termini di gameplay e le varie migliorie apportate al gioco appaiono davvero evidenti. Abbiamo giocato diverse partite che ci hanno visto perdere, pareggiare e vincere, ma ci siamo quasi sempre divertiti e siamo sempre stati trattati in modo equo. Anche le sconfitte più difficili da digerire, dove abbiamo subito goal in contropiede, sembravano dipese dai nostri errori e dalla rapidità degli avversari, e non per colpa di un bug o dell'"intervento divino", il termine con cui la maggior parte dei giocatori definisce gli "Scripting".

Possiamo addirittura azzardare che FIFA 16 sia senza dubbio il miglior gioco di calcio a cui abbiamo mai giocato online, con un sacco di giocatori da esplorare, passando per la popolarissima modalità Ultimate Team, alla modalità stagioni con i club. Una delle più grandi novità in questo settore è FUT Draft, che vi permetterà di formare una squadra scegliendo i giocatori per ciascuna posizione, da un lotto di sei opzioni casuali per ciascuna posizione. Qui è necessario bilanciare le abilità naturali di ciascun giocatore per contribuire in modo opportuno alla chimica della squadra. Ad esempio, chi scegliereste tra un'ala destra con 82 di valutazione, ma con nessun impatto sulla chimica di squadra, e un giocatore con 78, ma con la capacità di migliorare la chimica della squadra?

Quando alla fine si decide la squadra, si parteciperà ad un torneo (online o offline) finché non si viene eliminati. La ricompensa alla fine sarà determinata dal livello di difficoltà scelto (se giocate offline) e il numero di vittorie. Si possono vincere più pacchetti o anche giocatori con FUT Draft, ma per partecipare si dovrà anche pagare. Tutti i giocatori hanno un token per provare FUT Draft, ma da lì in poi avranno bisogno di comprare questi token, ognuno dal costo di 15.000 monete d'oro o l'equivalente di tre euro. Prezzi a parte, ci è sembrato una bella aggiunta all'universo FUT, soprattutto per i giocatori che accumulano molte monete d'oro e vogliono provare qualcosa di diverso.

Non possiamo concludere la recensione di FIFA 16 senza menzionare il calcio femminile, che ha debuttato in formato videogioco in questa edizione. Alla fine, si tratta ancora di calcio, quindi non aspettatevi cambiamenti radicali nel gameplay, ma ci sono alcune sfumature che alterano leggermente la sensazione generale. Ci è piaciuta l'introduzione di questa modalità, che offre finalmente una rappresentazione dovuta all'oramai crescente presenza del calcio femminile, ma questo è solo un esempio di quanto potremo vedere in futuro. Con 12 squadre nazionali e una sola modalità torneo, c'è ben poco da fare in questa sezione di FIFA 16. Vediamo come evolverà il calcio femminile nei prossimi anni.

Con FIFA 15, EA ha cambiato diversi elementi di gameplay, ma il gioco ha ripristinato alcuni punti fondamentali della serie in questa iterazione. Per quanto riguarda le licenze, la presentazione generale, la grafica e le modalità di gioco, FIFA 16 è superbo, come lo è sempre stato, ma ancora più importante, il gameplay è stato migliorato in tutti i settori. Ci sono ancora alcune animazioni e reazioni fisiche che devono essere sistemate, ma nel complesso troverete un gioco in cui si può praticare calcio realistico di grande qualità. A meno che non si vada contro i livelli di difficoltà più elevati. In questo caso, preparatevi ad un paio d'ore di grande frustrazione.

FIFA 16
FIFA 16FIFA 16FIFA 16
FIFA 16
FIFA 16
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Gameplay migliorato; Un impressionante numero di leghe e squadre; Presentazione generale ottima; Grandiose le partite online.
-
Il calcio femminile non è ancora molto completo; I vari livelli di difficoltà sono sbilanciati; Alcuni bug occasionali; Meccaniche troppo complicate.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi
Annuncio pubblicitario: