Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Crysis 2

Crytek è tornata in campo con un gioco graficamente avanzatissimo. Ma c'è dell'altro. Il nuovo Crysis 2 offre un mix quasi perfetto di libertà e azione, mantenendo le promesse.

Annuncio pubblicitario:

Nel mese di ottobre 2010 mi ero seduto proprio di fronte al produttore di Crysis, Cevat Yerli, ascoltandolo parlare del sequel del gioco più bello del mondo e sentendogli pronunciare parole come "giungla urbana" e "splendido disastro". Di come il ritmo in Crysis 2 sarebbe venuto incontro al giocatore, che la libertà sarebbe stata vera. "Cazzate", pensai. "Cazzate tipiche da PR." Quella stessa mattina avevo giocato al capitolo del gioco intitolato "Semper Fi or Die" e la mancanza di libertà, di potenziale e della fantomatica giungla urbana era totale.

Annuncio pubblicitario:

Ma dovevo saperlo, che Yerli non è un Peter Molyneux, che la sua retorica non è sintonizzata con la macchina dell'hype. Perché dopo pochi minuti in Crysis 2, dove sto già esplorando un grande parco nella periferia di New York, ho capito esattamente cosa volesse dire. Si tratta di una giungla urbana, e ho subito avuto un assaggio della libertà che mi era stata promessa. La differenza è che il ritmo e il tema del sequel è più cinematografico e coreografato dell'originale. Grandi aree piene di potenzialità sono mescolati con aree ristrette, passaggi lineari dove la storia si fa largo. È una naturale evoluzione del concetto di Crytek, ma altrettanto divertente quanto il suo predecessore.

Crysis 2

Quando inizia Crysis 2, New York è in fiamme. Gli alieni Ceph hanno eliminato tutti gli esseri viventi con un virus mortale, e poi bombardato il centro di Manhattan riducendolo a pezzi. Dai morti, gli alieni hanno raccolto dei tessuti e i militari sono stati decimati prima e cancellati poi. Il giocatore, un ferito signor nessuno, arriva a indossare la classica e letale Nano-suit e riceve la missione in cui deve combattere contro i Ceph e salvare Alex Ghould, il leader della resistenza.

La tuta, le sue origini e la sua capacità incredibile, sono il centro della trama di Crysis 2. Ma è lontana dall'essere la più convincente nella storia dei videogiochi. Il dialogo è spesso sopra le righe e i personaggi paiono piatti e poco interessanti. Crytek si è chiaramente ispirata ad Half-Life 2, ma non si sono nemmeno avvicinati agli esempi di Valve, nonostante le loro ambizioni.

Crysis 2

Invece sono gli scontri a fuoco e tutte le libertà di scelta, che mi lasciano stordito dall'emozione quando gioco a Crysis 2. Si può giocare proprio come si farebbe con un Call of Duty, basta tenere il tasto di fuoco premuto per tutto il gioco. È anche possibile sgattaiolare, eludere più nemici possibili lungo il cammino. È possibile costruire trappole, ingannare i propri avversari e giocare in modo strategico. Ho dato sfogo alla mia fantasia, piazzato qualche C4 su una macchina in cima un autosilo, rendendomi poi invisibile e calandomi dal tetto in modo da atterrare su due veicoli blindati più in basso. E poi ho giardato il plotone intero dei miei nemici prendere fuoco.

Tutto sta nel mescolare i vari elementi, nel costruire il proprio modo di procedere - e di osare. E mentre siamo spesso noi a controllare il ritmo, il tutto non è mai lento o noioso. C'è anche una grafica spettacolare, qualcosa che tutti i giochi di Crytek hanno sempre avuto. Il design è uno stimolante contrasto della giungla originale, e di una New York piena di monumenti distrutti, con i quartieri in rovina e la bellezza del disastro di cui Cevat aveva parlato. La quantità di dettagli è fuori di testa, e gli effetti sono incredibili. Le versioni console sono, naturalmente, non agli stessi livelli grafici della versione PC, ma sono ancora in lotta per le prime posizioni quando si parla di grafica.

Crysis 2

Parlando di multiplayer, Crytek ha investito uno sforzo maggiore e l'ex Free Radical-team ha fatto un buon lavoro, creando alcuni tratti originali e unici a cui è facile appassionarsi. L'equilibrio tra le diverse classi è buono, e il design dei livelli funziona molto bene.

Crysis 2 ha un sacco di armi nuove e di Nano-upgrade, una grafica incredibile, una buona meccanica di gioco e un sacco di variabili in campo. La campagna per giocatore singolo è durata circa 13 ore e ha tantissima azione, dall'inizio alla fine. Sarebbe semplicemente un peccato non definire questo come il miglior gioco d'azione dell'anno, fino ad ora. Crytek ce l'ha fatta di nuovo.

Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
Crysis 2
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Ottima grafica e sonoro, azione intensa, ottimi cambiamenti di ritmo, armi divertenti, tanta variazione
-
Storia debole, alcuni dialoghi piuttosto noiosi
Annuncio pubblicitario: