Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Ridge Racer 3D

Ritorna un classico arcade, e questa volta è stata una vera sorpresa. Inaspettatamente Ridge Racer 3DS entra di diritto nella lista di titoli 3DS da comprare al lancio.

Annuncio pubblicitario:

Beh, questa sì che è stata una sorpresa.

Non tanto il fatto che un titolo Ridge Racer arrivi al lancio di una nuova console, no. Il nome di Ridge Racer è diventato sinonimo di titoli di lancio nel corso degli anni, ma è la qualità mantenuta nel tempo è assai discutibile, superata da una successione di franchising che incarnano gusti più moderni rispetto a uno dei campioni di questo genere. Il nome di questo titolo, inoltre, è stato macchiato ulteriormente dopo la terribile conferenza Sony dell'E3 di qualche anno fa.

Annuncio pubblicitario:

La sorpresa sta nella qualità del prodotto. Consideratelo il grande ritorno della serie. Non è solo il titolo migliore della line up di lancio 3DS, ma si riprende quella formula vincente in grado di rendere questo Ridge Racer tanto emozionante e coinvolgente quanto i titoli più gloriosi di questo franchise. È il giusto mix di classico e nuovo, è onesto e solido.

Ridge Racer 3D
Ricordi, quanti ricordi!

Namco avrebbe potuto sostituire il sottotitolo 3D con un bel "MegaMix", perché in realtà il gioco è una raccolta dei migliori tracciati e musiche provenienti da tutta la storia di Ridge Racer, con alcune aggiunte nuove. Tuttavia, la scelta non è né povera né logora. I tracciati selezionati hanno superato la prova del tempo, ancora più memorabili ed emozionanti nelle loro curve impegnative.

Non c'è dubbio che qualunque fan della serie sarebbe contento di avere il set di tracciati iconici della PSOne oltre a qualche novità, e per i nuovi arrivati, ogni tracciato è unico in termini di struttura, sfida e grafica. Da paesaggi urbani al neon a montagne innevate, lungo tortuosi canyon e sui tornanti di sentieri collinari, ben presto si avrà una selezione di tracciati preferita. Il design è così eccellente che si vorrà giocare non solo per la gloria della vittoria, ma anche per la gioia della corsa.

Ridge Racer 3D
Si possono migliorare le auto (ma prima dovete sbloccarle!)

Il pacchetto contenuto in questa singola cartuccia 3DS è piuttosto completa. Un vasto Grand Prix è la modalità principale su cui è costruito tutto il resto - la progressione attraverso corse multi-evento sblocca nuove auto, tracciati e assegna punti, che possono essere spesi per migliorare le auto, il turbo e il NOS.

Il più piccolo Quick Tour, che si apre alla personalizzazione dei tracciati da parte del giocatore, mostra che Namco ha ben chiaro che il gioco è un compagno di viaggio: i giochi 3DS necessitano di offrire un set-up per brevi sequenze di gioco - che si tratti di tre minuti o di trenta.

Time Attack e StreetPass Duel non mancheranno di tenere il motore di Ridge Racer bello caldo dopo aver completato il GP (o anche come alternativa). La tecnologia 3DS di condivisione tra i giocatori trova il suo primo utilizzo logico: generazione di classifiche a tempo, e amici che dominano la strada.

Ridge Racer 3D
Durante le gare in multiplayer si possono scattare fotografie

Questo non vuol dire che l'intelligenza artificiale del gioco sia un avversario facile. Più tempo ho passato in modalità GP, più è stato difficile tenermi alle spalle i corridori più indietro sulla griglia di partenza, e ho dovuto tenere un occhio sul mio specchietto retrovisore per tenere la pole position.

Dato che avete bisogno di mantenere il piazzamento migliore in griglia per continuare negli altri eventi, vi è la necessità di mantenere uno stretto controllo sul proprio stile di drifting, e in RR3D ce ne sono ben tre - che spaziano da stretto e lento fino a veloce e rigido. Anche se a volte mi sono trovato bloccato e obbligato a qualche testacoda.

È il momento di parlare dell'elemento 3D del gioco. Ci sono due motivi per attivare il 3D: uno, il senso di profondità consente al giocatore di capire la distanza degli avversari e di derapare meglio. Provatelo in Union Hill District, dove ci sono salite ripide e tornanti. Nei precedenti Ridge Racer in un una curva particolare sbagliavo sempre a causa di un angolo cieco. Ho aspettato quattordici anni per riuscire a superarla - il tutto grazie a una funzionalità 3D.

L'altro motivo è puramente estetico. Nei circuiti più claustrofobici non si nota, ma non appena si procede nei tracciati ambientati fuori dalle città, la sorpresa di vedere la vista improvvisamente spalancata che si estende in lontananza fa perdere il fiato.

In Redstone Thunder Road ci si immerge in un canyon lacustre e si vede il corso del torrente scorrere sotto le ruote e in lontananza - la cosa crea uno di quei momenti che spiccano e mette in mostra l'hardware in maniera fantastica.

Ridge Racer 3D
Ridge Racer 3D fa davvero un ottimo uso dell'effetto 3D

Parte dell'esperienza è anche dovuta all'audio. Per i fan di Ridge Racer, la colonna sonora è semplicemente sublime, una scelta di vari remix (il mix Rage Racer di Hiroshi Okubo che si fonde tra i brani è fantastico), brani originali (i veterani noteranno brani dal classico quartetto per PSOne) e un'infarinatura di tracce più recenti, tutte selezionabili prima di ogni gara. C'è anche una modalità lettore musicale che permette di vedere i propri replay o video pre-registrati mentre si ascolta la musica.

Anche per i nuovi arrivati, RR3D offre la possibilità di allontanarsi dallo standard ormai convenzionale di inserire musica sotto licenza dei titoli racing, e ascoltare la musica che si sposa perfettamente con quello che sta succedendo sullo schermo sottolineando l'emozione della gara. È una scelta estrema che non è presente altrove, ma in una gara di Ridge Racer si alternano dance, jazz, trash metal. Quest'ultimo in particolare, creato da Rio Hamamoto, si sincronizza perfettamente con quelle gare molto accese per il primo posto.

Ci deve essere qualche negatività, tra tutto questo clamore, e ci sono un paio di problemi nel gioco, entrambi minori.

In primo luogo, un cavillo piccolo ma degno di nota dovuto all'amore/odio dei commentatori di gara. Nel gioco ce ne sono due, che aggiungono poco al gioco. Ma mentre non sono attraenti come la voce di Reiko in Rage Racer, si risparmiano il bombardamento entusiastico (e altamente irritante) di frasi presente in Ridge Racer 6.

Ridge Racer 3D
Ecco il vostrro, sempreverde "Riiiiiiiidddgggge Raccccccccer!"

In secondo luogo, mentre i tracciati sono una selezione impressionante delle migliori corse del franchise, nella modalità Gran Premio si procede fin troppo rapidamente verso alcune gare ripetute o a versioni dello stesso tracciato in senso opposto. Per questo motivo il piacere di correre nel GP si riduce vistosamente, dato che si incontrano spesso gli stessi tracciati nell'evento multi-gara successivo.

La ripetizione di tracciati visti nei titoli precedenti potrebbe portare qualche critica nei confronti di Ridge Racer 3D. Ma non si può rivendicare una certa pigrizia, come qualcuno fa con Nintendo e il suo prossimo remake di Zelda: Ocarina of Time. Questo titolo non puzza di vecchio né di operazione affrettata, né sembra privo dello spirito che una volta rese glorioso quell'arcade chiamato Ridge Racer.

Quello di cui stiamo parlando è un titolo di alta qualità, che utilizza le funzionalità di un nuovo hardware in modo intelligente e, per la prima volta, ci dà un Ridge Racer da acquistare ad occhi chiusi, e un must have per ogni fan dei racer arcade. Bentornato nella prima fila della griglia di partenza.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ottimo effetto 3D, ottima selezione di tracciati, musiche stupende, ottima intelligenza artificiale
-
Un po' troppe gare ripetute in modalità GP, i commentatori sono mediocri
Annuncio pubblicitario: