Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Xcom 2

Una nuova ambientazione e l'aggiunta di nuove caratteristiche gli hanno permesso di compiere il salto rispetto ad Enemy Unknown?

Annuncio pubblicitario:

Il nostro più grande problema con Xcom: Enemy Unknown è stata la stridente discontinuità tra lo scenario offerto e le risorse che avevamo a disposizione. Scherzi a parte, se gli alieni ci stavano invadendo, non ci sarebbe stato modo di fare economia e risparmiare, addestrare gli ufficiali nabbi, e costruire difese in modo conservativo. Viviamo in un mondo dove le super potenze sono sempre molto felici di spendere miliardi per bombardare i Paesi più piccoli portandoli all'oblio, al fine di garantire combustibili fossili, e se ci fosse un nemico alieno sconosciuto a bussare alla nostra porta, all'organizzazione con il compito di trattare con esso gli verrebbe data qualsiasi cosa per respingere la minaccia (o meno, dipende dal caso).

Xcom 2 risolve il nostro problema principale con il primo gioco (che in realtà non era un problema di grandissima importanza nel grande schema delle cose) introducendo un nuovo scenario che si inserisce nel ciclo di gioco e si adatta alla premessa in modo perfetto. L'invasione aliena del primo gioco non è stato respinta, e questa volta ci troviamo in un mondo del prossimo futuro goverato dagli alieni. Questi stessi alieni stanno integrando l'umanità nel loro collettivo, sia in termini di società sia geneticamente, e il loro "contagio" si sta estendendo a macchia d'olio in tutto il mondo. Cioè, ad eccezione di sacche di resistenza punteggiate qua e là. Ed è proprio di una di queste bande che ci facciamo carico, nel tentativo di invertire la tendenza.

Annuncio pubblicitario:

La nuova ambientazione è geniale, e fa un ottimo lavoro nell'inquadrare l'azione. Ha un senso, cosa che nel primo gioco non aveva fatto, e la mancanza di risorse è del tutto giustificata data la situazione. Firaxis ha anche fatto fuori gran parte dei lavori inutili che ci portavano via un sacco di tempo nel primo gioco, rendendo il tutto più snello e la campagna in tempo reale globale più immediata. Si inizia in Messico (almeno, nel nostro primo playthrough abbiamo iniziato da qui, nel secondo siamo partiti dall'Africa) e da questa posizione bisogna espandere la vostra organizzazione mentre rischia di essere sull'orlo dell'estinzione, divisi tra un disastro e vittorie minori. Può sembrare squallido - lo è - ma funziona davvero bene. Nel 2012 avevamo detto che Enemy Unknown vantava una delle migliori campagne strategiche di sempre, ma Xcom 2 l'ha battuto a man bassa.

Il giocatore deve costruire la sua base mobile, recuperare le risorse e reclutare personale. Si spendono queste risorse per sbloccare la maggior parte degli elementi presenti nel gioco, ma c'è anche una moneta alternativa chiamata Intel che deve essere utilizzata con la stessa attenzione. Tutto ha un prezzo, ed è un atto di equilibrio costante, perché andare in una direzione significa che trascureremo una zona diversa. Questo è più evidente in alcune missioni chiave in cui si deve scegliere in quale dei tre modi si vuole ostacolare il tuo nemico. Se è possibile, per esempio, assumere un nuovo scienziato e impedire loro di sviluppare qualche pericolosa nuova tecnologia, dovrete ignorare le altre missioni che potrebbero però concedere loro unità maggiori in missioni future. Non ci sono decisioni semplici in Xcom 2.

Xcom 2
Xcom 2Xcom 2Xcom 2

La feroce difficoltà si manifesta sia a livello macro sia micro. Dalla vostra base principale al reclutare soldati, costruendo fortificazioni alla vostra fortezza, viaggiando per il mondo alla ricerca di nuove risorse, e raccogliendo forze nel miglior modo possibile per far fronte alle probabilità più temibili. Mentre monitorerete tutti questi diversi elementi, verrete regolarmente gettati in battaglia, e quando è il momento di combattere, è necessario utilizzare risorse che siete riusciti ad accumulare fino a quel momento scegliendo un gruppo equilibrato di soldati, poi dotandoli con l'equipaggiamento di cui hanno bisogno per sopravvivere.

Quando andrete in battaglia, verrete accolti dal primo e forse il più significativo cambiamento della formula a turni, l'occultamento. Si inizia ogni missione in modalità invisibile agli occhi del nemico, che permette di avviare la battaglia alle vostre condizioni, piazzando trappole da posizioni vantaggiose. Un agguato ben eseguito può fare la differenza sulla globalità della missione, quindi è importante che riusciate ad ottenere questo diritto nella fase iniziale. A volte lo stealth non è un'opzione possibile, e nel corso di alcune missioni avrete un orologio che incomberà su di voi, così di tanto in tanto vi toccherà muoversi in modo veloce, se volete uscirne vincitori. Ci sono anche obiettivi secondari, che danno ad alcune missioni una dimensione in più, e il fatto che i nemici rilascino bottino può essere un'altra cosa che vi obbliga ad una minor resistenza e tentare il pericolo.

Per la maggior parte del tempo, il sistema di combattimento e le mosse sono identiche al primo gioco. Ogni personaggio ha due azioni e può spostare un determinato numero di tessere, oppure si può ridurre il loro movimento e completare un'azione secondaria (sparare, ricaricare, o utilizzando un'abilità speciale). L'overwatch è ancora una volta una scelta utile, permettendo al giocatore di mettere una unità in allerta, pronta ad attaccare un nemico nel caso in cui un nemico entrasse nel raggio d'azione durante il loro turno. Ogni colpo è governato dal caso, e avrete la possibilità di vedere le probabilità di ogni attacco sullo schermo in ogni momento, permettendo al giocatore di prendere decisioni informate ad ogni turno. Crea parecchia tensione, perché non si sa mai se un colpo infallibile fallirà, o se un disperato ultimo tentativo permetterà di salvarci il culo.

Ciò che rende Xcom 2 assolutamente terrificante sono i nemici in cui vi imbatterete nel vostro percorso. Non vi spoileremo nulla, tranquilli (anche perché scoprirli da soli è un piacere masochistico), ma c'è un gruppo molto variegato, e alcuni di loro sono oscenamente potenti e necessitano sforzi incredibili per essere sconfitti. Ogni nemico richiede un approccio tattico diverso, e ovviamente anche loro sono molto intelligenti, e saranno davvero molto contenti di fare fuori i vostri soldati in massa, se siete abbastanza stupidi da raggrupparli troppo vicini (il lato positivo è che si commette questo errore solo una volta o due volte). Alcuni nemici sono dotati di armatura che li rende ancora più difficili da uccidere.

Xcom 2
Xcom 2Xcom 2Xcom 2

La presenza di nemici ben progettati e variegati assicura sempre grande novità in ogni missione, ma un altro grande cambiamento che aggiunge ulteriore varietà è l'aggiunta di mappe generate in modo procedurale. Anche se non farà una grande differenza su un solo play-through, per coloro che si rimetteranno in gioco più volte garantirà una certa longevità. Sembra funzionare davvero bene, con impostazioni ben costruite che rendono la generazione procedurale disordinata o ingestibile. C'è anche buona varietà in termini di posizioni.

Se abbiamo una critica da fare a questo gioco è che manca di un ultimo ritocco. Va bene già così, ma di tanto in tanto ci siamo imbattuti in pop-in, e le armi regolarmente spariranno nelle pareti e simili. I veterani dell'originale rintracceranno fin troppa familiarità con questi problemi, e Firaxis non sembra essere stata in grado di risolverli, quindi sono probabilmente destinati a rimanere, ma non "rompono" minimamente il gioco, e dal momento che tutto il resto è così buono, siamo pronti a perdonarli per questo unico e solo aspetto negativo.

Il multiplayer funziona davvero bene, ma, come le missioni single-player, potrebbero ricevere ulteriori ottimizzazioni. Due giocatori possono scegliere i parametri per ogni partita - durata dei round, il numero di punti da spendere per le unità e gli equipaggiamenti, la location della partita - e poi portare le loro unità in battaglia. Le mappe sono sorprendentemente grandi, e c'è un sacco di spazio per mettere alla prova le proprie competenze tattiche e mandare in pappa il cervello dell'avversario. E' divertente e teso, ma a volte i round non sono sincronizzati e dovrete aspettare un po' prima che le due partite si allineino. Si tratta di un inconveniente, ma perché è a turni a farla franca.

Forse la cosa migliore di Xcom 2 è l'ulteriore livello di personalizzazione che porta con sé. I soldati sono ancora più personalizzabili rispetto a prima, e ancora una volta potete dargli un nome mentre gli date l'aspetto che volete, aggiornate le loro armi, e raccogliete nuove abilità man mano che salgono di rango. E' ancora un gioco definito dai momenti che fanno male di più, come quando un soldato di alto livello viene ucciso da un nemico a causa di una decisione sciocca o altre cause collaterali. Ci sono nuove abilità che rendono il livellamento interessante, e le vecchie classi sono state abilmente aggiornate. C'è la nuova classe Ranger armato di spada e uno Specialista che si dirige in battaglia con un drone in volo sempre molto disponibile. C'è così tanto spazio per personalizzare le proprie truppe e il ritorno della permadeath aggiunge ulteriore dramma a ogni mossa.

In poche parole, Xcom 2 è un capolavoro. Migliora l'originale (Enemy Unknown) in ogni modo. Firaxis ha eliminato ciò che non funzionava e l'ha sostituito con caratteristiche che esaltano il gioco e le permettono di essere un'esperienza ancora più emozionante, più coinvolgente e più gratificante. Abbiamo solo scalfito la superficie di ciò che questo gioco ha da offrire, e non vediamo l'ora di tornare e giocare ancora e ancora, e le nuove funzionalità fanno in modo che quando torneremo a giocare, ci troveremo di fronte ad un'esperienza nuova. Se è vero che Firaxis avrebbe potuto fare qualcosa di più da un punto di visto delle rifiniture, questo non basta a dissuaderci dalla nostra conclusione: per quanto ci riguarda questo è il miglior titolo di strategia a turni a cui abbiamo mai giocato.

10 Gamereactor Italia
10 / 10
+
Un sacco di miglioramenti rispetto all'originale; Bell'ambientazione; L'occultamento aggiunge una componente stealth; Generazione procedurale; Profonde possibilità di personalizzazione.
-
Avrebbe potuto essere rifinito meglio; Il multiplayer non è completamente ottimizzato.
Annuncio pubblicitario: