Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
Pro Evolution Soccer 2017

Pro Evolution Soccer 2017

La già eccellente formula dello scorso anno è stata sistemata a dovere per offrire un'esperienza incredibile.

  • Testo: Sam Bishop & Mike Holmes

Quando Pro Evolution Soccer 2016 è stato pubblicato l'anno scorso, è stato evidente e sotto gli occhi di tutti coloro che hanno giocato a PES e FIFA, quanto entrambi i titoli fossero molto vicini, in termini di qualità, lo scorso anno, dopo che per anni FIFA aveva dominato le scene. Vista l'aspettativa creatasi attorno ad entrambe le iterazioni di quest'anno, è evidente che la maggior parte dei giocatori si attende livelli altissimi e, in questo caso, PES ci è certamente riuscito. Pro Evolution Soccer 2017 ha infatti recuperato ciò che già eccelleva in PES 2016 e lo ha ridefinito e sistemato ulteriormente, modificando una formula che ha funzionato molto bene l'anno scorso e lavorando con successo su una serie di migliorie. Sebbene molti dei cambiamenti sono per la maggior parte minori se visti nel grande schema delle cose, vanno tutti comunque a vantaggio del gioco.

La prima cosa che i giocatori noteranno quando faranno partire il gioco per la prima volta è che l'interfaccia utente è stata migliorata e resa più facile da usare sotto molti punti di vista. I menu della home sono stati modificati da un punto di vista del design e questo rende la navigazione nettamente migliore, dove tutto è perfettamente visibile e chiaro e il layout in generale è più piacevole alla vista. Tutto si rivela molto elegante e con stile, e la chiarezza trae beneficio dall'uso di immagini grandi assegnate alle piastrelle, contenenti le varie opzioni.

Anche l'interfaccia utente è stata migliorata in termini di menu in-game, e uno dei cambiamenti che sicuramente risulteranno molto graditi è che ora i volti dei giocatori sono inclusi nel Game Plan. Anche se si tratta di una miglioria minore, questo lo rende un menu meno noioso, che non si serve semplicemente di numeri e nomi, e di gran lunga un escamotage più tattico grazie a cui un allenatore di calcio può (o quanto meno ci prova) pianificare la propria strategia vincente. Non solo, ma ora è molto più rapido accedere alle tattiche e con maggiore facilità rispetto al passato, ed è possibile passare dall'opzione tutti in attacco o tutti i in difesa con la semplice pressione di pochi pulsanti. È un passo in avanti molto preciso e Konami ha fatto un ottimo lavoro nel riuscire a risolvere uno dei più grandi difetti storici presenti nella serie.

Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017

La seconda cosa che i giocatori noteranno dopo l'interfaccia utente rinnovata è certamente la grafica sul campo, e da questo punto di vista PES 2017 si distingue in un modo davvero incredibile. In poche parole, la grafica è bella e le animazioni sono più fluide che mai. Questo è dovuto in gran parte all'enorme lavoro effettuato dallo studio per migliorarne e rifinirne l'aspetto, e anche i replay hanno un aspetto davvero favoloso, in quanto anche le animazioni dei calciatori svolgono un ruolo cruciale in questo senso. Tutto nel gioco ha un aspetto incredibilmente cinematografico e le facce dei giocatori vantano uno standard qualitativo molto elevato, soprattutto nel caso di quelle squadre, compreso il Barcelona, che hanno stretto accordi premium con il franchise. Possiamo confermarvi che hanno raggiunto una fedeltà visiva davvero impressionante, così come i replay che assumono una maggiore importanza e possono essere visti da più angolazioni.

Per quanto riguarda l'azione sul campo da gioco, non si segnala nessun cambiamento radicale rispetto al gioco dello scorso anno, anche se Konami ha apportato qualche ritocco qua e là per continuare a migliorare la formula che già aveva lasciato un segno positivo dodici mesi fa. Le animazioni hanno un aspetto realistico, e sebbene avrebbe potuto esserci un po' di variazione in più, è impossibile non notare la grande fluidità che contraddistingue i movimenti dei giocatori. Questo, in particolare, risulta ancora più vero per quanto riguarda i tiri in porta, per cui c'è davvero parecchia varietà. Ogni tiro appare unico e ogni goal speciale, e il gioco ti lascia in qualche modo quella sensazione che si sta costruendo ogni occasione da goal. In realtà, riuscire ad avere la palla sotto controllo in una posizione pericolosa e tirare è già metà dell'opera, e le squadre controllate dall'IA vi daranno del filo da torcere per riuscire a ricavarvi lo spazio necessario per tirare in porta. A suo merito, va detto però che la difesa IA non risulta mai né troppo facile né troppo difficile. Dovete lavorare su ogni apertura, e se tenete a mente questo obiettivo, ogni goal darà sempre la sensazione di esserselo guadagnato.

Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017

È stato apportato anche un piccolo cambiamento per quanto riguarda il ritmo complessivo delle partite, che a nostro parere, permette al gioco di allontanarsi un po' dalle sue radici arcade e puntare ad un'esperienza più simulativa. Magari questo rappresenta ancora l'elemento mancante che permette a PES di raggiungere il livello successivo, ma nel modo in cui viene giocato un match, la sensazione è quella di trovarsi comunque di fronte ad un'esperienza molto più realistica rispetto al passato. Le squadre hanno forti identità grazie a configurazioni più definite, dal momento che il gioco si adatta allo schema di gioco della squadra quasi quanto l'input da parte del giocatore. Per fare un esempio, ora è impossibile non notare la grande capacità d'attacco e il cosiddetto tiki-taka del Barca, o le peripezie di Olivier Giroud mentre si lancia in attacco nella metà campo avversaria. Ci sono molte più cose che accadono, più cose a cui pensare, e più opportunità rispetto al passato.

I cosiddetti Skill game ora aiutano i giocatori ad apprendere le diverse opzioni d'attacco, come ad esempio i diversi tipi di cross, correre ed effettuare dei tunnel. Questi skill game aiutano tantissimo i giocatori ad apprendere gli aspetti difensivi del gioco. Come accaduto nelle iterazioni precedenti, la difesa non è certamente un compito facile ed è necessario cronometrarla alla perfezione, soprattutto per quanto riguarda le scivolate. Entrare in scivolata il più delle volte si traduce in un fallo e in un cartellino giallo, e per questo motivo vi consigliamo di non effettuarle leggerezza, ma piuttosto allenatevi e fate pratica con queste opzioni, imparate a pressare e cose di questo tipo. Un elemento di cui non siamo molto convinti è il comportamento dei giocatori quando difendono quando si fa tunnel, e, a volte si ha come la sensazione che il giocatore non possa fare nulla contro queste macchine da guerra.

Come abbiamo già avuto occasione di ribadire, la maggior parte dei cambiamenti presenti in Pro Evolution Soccer 2017 sono sottili. Tutti gli aspetti di una tipica partita - che sia in attacco o in difesa o al centrocampo - funzionano molto bene e anche se alcune animazioni spuntano troppo spesso (come quando i giocatori inciampano lievemente quando si trovano coinvolti in un placcaggio), non possiamo in alcun modo lamentarci dal punto di vista del gameplay in generale, che è quello che, in fin dei conti, è importante in un gioco di calcio. I passaggi sembrano gratificanti, precisi e con tante sfumature da far sentire il vostro contributo davvero importante e fondamentale, giocare d'attacco viene percepito come realistico, tirare e segnare ancora di più, e tutto questo funziona perfettamente senza soluzione di continuità e senza sacrificare la qualità grafica. Anche l'arbitraggio ci è sembrato migliore quest'anno, e per quanto abbiamo potuto vedere, le decisioni sembrano essere intelligenti (anche se ci saranno sempre un paio di collisioni che l'AI non può spiegare e non penalizza).

Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017

In termini di modalità di gioco in offerta, Master League è quella che ha visto un sacco di miglioramenti. Come per il gioco principale, l'interfaccia è semplice e soprattutto è ben illustrata con menu e tutorial, ma il livello di dettaglio in offerta è la cosa più impressionante. È possibile vedere il proprio allenatore e i giocatori molto di più al di fuori del campo da gioco rispetto alle altre iterazioni, ad esempio quando Messi riceve il premio di giocatore dell'anno o quando il direttore entra a far parte di un club. Funziona più o meno allo stesso modo nelle altre modalità carriera, con i trasferimenti, trattative, i bilanci, e tutto il resto.

PES 2017 ha le licenze della Champions League, dell'Europa League e della AFC Champions League, un aspetto che è stato tradotto in modalità di gioco ulteriori, e c'è anche la modalità Become a Legend per coloro che amano indossare le scarpette di un giocatore. Modalità online come MyClub non erano disponibili al momento della recensione a causa di limitazioni online (quindi se c'è qualcosa che non va, aspettatevi un aggiornamento di questa recensione), anche se sembra esserci un sacco di variazione in termini di modalità online. MyClub, Online Divisions, Online Competition e Team Play Lobby sono solo alcune delle tante opzioni per coloro che vogliono giocare con altri appassionati. Naturalmente, la questione più importante per molti di voi è quella relativa alle rose dei giocatori, e dopo la debacle dello scorso anno, Konami ha lavorato sodo. Nel momento in cui scriviamo, le squadre non sono state ancora aggiornate, ma ci hanno promesso che l'aggiornamento sarà presto disponibile (e gli aggiornamenti saranno in seguito periodici). Non crediamo che si ripeteranno gli eventi dello scorso anno, ma se dovessero esserci, questi influenzeranno pesantemente sul voto finale del gioco.

Visto ciò che vi abbiamo raccontato finora, tutte le nostre critiche sono relativamente minori. Il commento tecnico, per esempio, è notevolmente riciclato (non tutti, però), ma a parte un po' di ripetizione audio e visiva, c'è poco da ridire sull'iterazione di quest'anno. Il motore di gioco riequilibrato permette a questo titolo di offrire un'esperienza calcistica davvero realistica. Konami ha in pratica recuperato ciò che funzionava a meraviglia lo scorso anno e hanno apportato quelle modifiche necessarie per puntare all'eccellenza. È ancora troppo presto lanciarci nei consueti paragoni tra PES e FIFA di quest'anno (anche in vista di tutte le modifiche apportate a sua volta da EA Sports), ma possiamo dire con certezza che Pro Evolution Soccer 2017 è un gioco di calcio davvero spettacolare, a cui vale la pena dare un'occhiata, soprattutto se siete appassionati di questo sport.

Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017Pro Evolution Soccer 2017
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Grafiche e animazioni fluide; Approccio all'attacco piacevole e gratificante; La difesa è ancora impegnativa, ma questa volta giusta; Un'interfaccia utente migliorata.
-
Animazioni un po' ripetitive, così come il commento tecnico.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi