Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
recensione

Halo Wars 2

Spartan tenetevi pronti, c'è un nuovo RTS per console in arrivo.

Annuncio pubblicitario:

Le console e i giochi di strategia in tempo reale non sono mai andati troppo d'accordo. Anche se il genere ha le sue origini su console (Herzog Zwei su Sega Mega Drive), il PC è la sua casa dai primi anni '90 e lo è stata fino a quando Halo Wars non è uscito per la prima volta, offrendo un gioco progettato da zero affinché potesse adattarsi ai controller e ad un'esperienza pensata unicamente per console. Non era perfetto, ma grazie ad alcune migliorie, alla fine quello che abbiamo ottenuto è stato un ottimo gioco di strategia in tempo reale. Andando avanti veloce di otto anni, non c'è più a capo dello sviluppo di questa serie Ensemble Studios e Bungie ha abbandonato Halo.

È così che i nuovi responsabili del secondo franchise più importante di Microsoft (scusaci Halo, ma Minecraft è al primo posto ora!), 343 Industries, hanno deciso di coinvolgere Creative Assembly nella creazione di questo sequel. Ad essere onesti, è davvero difficile riuscire a valutare appieno un giudizio concreto, anche perché 343i e CA hanno recuperato il progetto originale di partenza, limitandosi a migliorarlo e ottimizzarlo ulteriormente per un pubblico di giocatori console e per i fan di Halo. Certo, il gioco arriverà anche su PC, ma qualsiasi aspetto di Halo Wars 2, dal game design alle meccaniche passando per i livelli, è stato progettato tenendo a mente le console.

Mappare tutte le meccaniche per un profondo gioco di strategia in tempo reale che necessità l'uso di un controller Xbox One è tutt'altro che una passeggiata, ma The Creative Assembly ha fatto un buon lavoro, anche se non tutto è perfetto. L'uso del d-pad per esempio, è ottimo in quanto consente di spostare le visuali delle telecamere tra le diverse unità o le vostre basi, mentre tenendo premuto il grilletto destro, potrete organizzare le vostre unità in quattro gruppi. Quest'ultima opzione è ottima per evitare che le unità più vulnerabili vengano annientate, anche se ci si sta muovendo con un esercito più grande, ma consente anche il multi-tasking. Potete anche utilizzare il tasto destro, il quale, se toccato una volta sola, permette di selezionare tutte le unità sullo schermo, mentre se si clicca su due volte, permette di selezionare tutte le unità sotto il vostro comando (non le unità presidiate).

La padronanza di queste meccaniche sarà cruciale online, dato che non ci sono molte sorprese da innescare sugli avversari da un punto di vista strategico, ed è da questo punto di vista che Halo Wars 2 mantiene le cose piuttosto tradizionali, con il suo approccio sasso-carta-forbici. La sensazione è che The Creative Assembly fosse a corto di pulsanti per i poteri principali. Queste abilità in stile bomba intelligente sono attivabili premendo il grilletto sinistro accedendo ad un menu radiale, poi si sceglie un potere con la levetta analogica sinistra e si seleziona con A. A questo punto, bisogna sceglie dove distribuirlo e premere A. Questi poteri sarebbero stati di gran lunga più efficaci se fosse stata data la possibilità al giocatore di mapparli tramite il d-pad (anche se, va detto, il d-pad viene utilizzato con grande efficacia). Cambiano comunque le sorti di una battaglia, ma tutto il processo di selezione vi distrae un po' dalla gestione delle vostre truppe.

Halo Wars 2

Halo Wars 2 offre un assalto a tre punte ai giocatori. Prima di tutto, la campagna si dipana in tre atti e una dozzina di missioni. Si inizia lentamente e senza molte opportunità in termini di strategia, ma successivamente tende ad aumentare, offre alcune missioni davvero ben progettate e memorabili. Ci sono mappe di vario tipo in cui su alcune bisogna essere in attacco e in altre costruire difese e chiudersi a riccio, ma anche missioni maggiormente concentrate su un eroe e un paio di unità selezionate senza particolare attenzione alla gestione delle risorse e alla costruzione della base. Abbiamo particolarmente apprezzato la missione a metà della campagna in cui bisognava difendere un cannone a particelle. Esattamente come uno scenario tower-defense, è possibile piazzare torrette lungo i sentieri su cui avanzerà il nemico. C'è anche un ponte di luce che potete attivare o disattivare facendo sprofondare ignari nemici nell'abisso. Questa mappa è anche un buon esempio di come gli obiettivi bonus e la caccia ai punteggi più alti offrano una certa longevità. A questo si aggiungono anche uno degli elementi chiave del franchise, gli skulls, che aggiungeranno ulteriore longevità, da gustarsi in solitaria o in compagnia di qualche amico.

In secondo luogo, c'è il multiplayer tradizionale in cui dobbiamo costruire basi. Sono disponibili quattro modalità (Deathmatch, Skirmish, Domination, e Strongholds) e tale componente del gioco è stata chiaramente pensata per il competitivo e le partite classificate. Bisogna completare varie sfide quotidiane e settimanali giocando. I fan di Halo sicuramente riconosceranno la struttura ed è chiaro che gli sviluppatori hanno valutato attentamente cosa vuole la community di giocatori. Sotto molti aspetti, è esattamente qui che risiede tutta la profondità e le meccaniche del gioco. La campagna mantiene le cose più contenuta e concentrate e i giocatori non hanno la massima libertà nel gestire le proprie strategie. Naturalmente, ci sono modi ottimali per impostare la vostra economia, e ci sono percorsi che deciderete di intraprendere nel caso vogliate creare più rapidamente alcune unità. Ma questi percorsi non sono elaborati tanto quelli di Starcraft II, ad esempio. È più un impianto vecchia scuola, più arcade se volete, più immediato e, quindi, più adatto al controller. Ci sono opzioni per giocare a scontri 2v2 o 3v3 e giocare coordinati con i compagni di squadra è molto gratificante.

Va detto che non abbiamo potuto testare a fondo il multiplayer dal momento che i server sono ancora poco popolati prima del lancio, quindi sicuramente torneremo a parlarne non appena i server saranno più popolati e anche per capire come funziona il matchmaking.

Halo Wars 2Halo Wars 2
Halo Wars 2Halo Wars 2
Annuncio pubblicitario: