Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
recensione

What Remains of Edith Finch

Edith è l'ultima superstite della famiglia Finch nella nuova avventura di Giant Sparrow, in cui esploriamo l'oscuro passato della sua famiglia.

Il termine "walking simulator" ha assunto ultimamente un significato dispregiativo, usato da alcuni per descrivere quei titoli in cui il giocatore non deve fare altro che spingere la levetta analogica per avanzare nella trama di un'avventura. Ma non tutte le storie traggono benefici dalla risoluzione di puzzle o da scontri con nemici che vanno uccisi. In alcuni casi, basta semplicemente godersi il viaggio e concentrarsi meno sull'azione e maggiormente su ciò che ci circonda.

Annuncio pubblicitario:

What Remains of Edith Finch è un gioco di quel tipo, anche se fa un uso intelligente delle sue poche meccaniche di gioco. Questa è la storia dei "maledetti" Finch, una famiglia che è andata incontro alle difficoltà più avverse e che, per qualche ragione, lascia il passato irrisolto e continua ad espandere la propria casa con nuovi piani e stanze, lasciando intatte le stanze dei loro parenti oramai defunti. Questa è la casa che vi trovate ad esplorare. Edith è l'ultima dei Finch ancora in vita, e dal momento che sua madre non amava raccontare le disgrazie della famiglia, Edith si ritrova ad esplorare la casa e vivere sulla propria pelle i racconti dei suoi parenti scomparsi.

What Remains of Edith Finch

Questo tipo di avventura puramente narrativa non fa per tutti, ovviamente. Non c'è una sfida vera e propria, nessuna possibilità di sbagliare, ma ci troviamo immersi nelle varie storie dei Finch, e scopriamo meccaniche fatte su misura per adattarsi ad ogni sotto-trama. La sua forza non è in ciò che si fa nel gioco, quanto in ciò che si scopre giocando. È un'opera toccante che riflette su temi come la famiglia, la paura e la morte in un modo più "divertente" e che scalda il cuore. A volte macabri, e a volte profondamente commoventi e drammatici, avrete la sensazione che ad ogni capitolo sia stata data tutta quell'attenzione e cura quanto il suo ciclo di sviluppo quinquennale sembra suggerire.

Non c'è alcun filler in What Remains of Edith Finch. Anche l'elemento "walking" è abbastanza minimo, e questo aiuta a creare una narrazione molto stimolante e coinvolgente. Non è quel tipo di titolo per cui vi viene la voglia di rigiocare immediatamente, anche se apprezziamo la possibilità di poter rigiocare singolarmente i capitoli dopo aver completato il gioco, in quanto potreste dare una rilettura diversa di alcune situazioni, sapendo cosa accadrà in un secondo momento e ad altri membri della famiglia Finch. Abbiamo finito il gioco in poco più di due ore, la stessa durata che che vi aspettereste da un film. Ma anche quando lo abbiamo terminato, non abbiamo avuto la sensazione che mancasse qualcosa, né che la narrazione fosse stata affrettata, ma anzi, ci siamo sentiti completamente in pace, e che la sua durata fosse perfetta per un gioco così particolare.

L'intero gioco è ambientato all'interno o in prossimità di casa Finch, un edificio che è stato ricostruito in un secondo momento, in quanto la casa Finch originale è andata perduta in mare durante una tempesta quando la famiglia maledetta ha attraversato l'Atlantico dalla Norvegia. Edith stessa non è mai stata dentro la maggior parte delle camere chiuse della villa, in quanto sono state sigillate non appena un membro della famiglia moriva, e così sono state costruite nuove camere per ospitare i nuovi Finch. La casa è piena zeppa di dettagli, ogni stanza è ricca di cose che ci raccontano chi fosse la persona che abitasse lì. La casa è piena di pile di libri, che ci raccontano qualcosa di Edie, la matriarca della famiglia e figlia di Odin, colui che ha realizzato l'impresa di attraversare il mare dalla Norvegia solo per soccombere a una tempesta a poche centinaia di metri dalla riva insieme alla sua casa. Le storie scorrono attraverso il sangue dei Finch, e le storie che vivrete sulle morti che costellano la vostra famiglia non saranno tutte completamente realistiche.

What Remains of Edith FinchWhat Remains of Edith Finch

Nei panni di Molly, cadrete da una collina come uno squalo, e striscerete come un serpente mentre divorate uomini a bordo di una nave. Nei panni di Gregory, il bambino, potrete godervi un bagno in cui avete una capacità telecinetica che vi permette di spostare una rana giocattolo. Poiché la maggior parte dei parenti di Edith sono morti da bambini, questi momenti sono raccontati attraverso gli occhi spensierati di un bambino, che dà ad una storia piuttosto triste un tono più giocoso e tenero. Alcuni episodi sono semplicemente deprimenti come quello di Walter, che ha vissuto la sua vita in cantina. Ci sono un paio di episodi che, a nostro avviso, spiccano rispetto agli altri: il primo è l'attrice bambina Barbara e il suo fumetto a tema di Halloween e i sogni ad occhi aperti dell'operaio del conservificio Lewis. Anche il viaggio di caccia con Sam e Dawn è stato molto speciale. Infatti, è difficile immaginare il gioco senza uno di questi capitoli in quanto sono collegati in un modo che li rende tutti vitali alla trama nel suo complesso.

Dal punto di vista tecnico, il gioco svolge un buon lavoro, anche se in realtà non fa nulla di eclatante. La musica e la presentazione sono eccellenti come gli attori che interpretano i vari membri della famiglia Finch. Il modo in cui la storia viene raccontata attraverso ciò che scrive Edith nel suo diario e come viene scritta nello scenario è un ottimo modo per gestire l'attenzione del giocatore, facendo in modo che i suoi occhi si concentrino su ciò che è importante. In ogni cosa ci sono un sacco di piccole scelte di design come questa che mostra quanta attenzione sia stata data ad ogni scena.

Per qualche motivo abbiamo sempre aggiunto, a livello inconscio, un punto interrogativo alla fine del titolo di questo gioco. Scopriamo che il punto interrogativo è stato eliminato di proposito. Non c'è un mistero qui, questo è semplicemente un gioco che racconta ciò che resta. È un'esperienza bellissima, molto ben fatta, commovente e altamente memorabile che vale la pena vivere sulla vostra pelle, se avete anche il minimo interesse per queste avventure guidate da una storia.

What Remains of Edith FinchWhat Remains of Edith Finch
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Una trama meravigliosamente articolata, esplora alcuni temi oscuri in un modo affettuoso e giocoso, nessun filler e un buon ritmo, meccaniche intuitive e immersive, ottima colonna sonora, pieno di dettagli, molto fantasioso.
-
Alcuni troveranno le meccaniche un po' esigue; Tecnicamente un po' meno impressionante a volte.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi
Annuncio pubblicitario: