Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
Fictorum

Fictorum

Un buon sistema di lancio degli incantesimi non è abbastanza da salvare Fictorum.

  • Testo: Sam Bishop

Se vi dicessimo che esiste un RPG che combina un ambiente dall'alto tasso di distruttibilità con un sistema dedicato di lancio degli incantesimi, molti di voi ne sarebbero certamente interessati, forse persino entusiasti. Quando abbiamo iniziato ad addentrarci nel mondo di Fictorum, degli Scraping Bottom Games, noi lo eravamo di certo. Tutto questo entusiasmo si è protratto fino alla prima mezz'ora di gioco, momento in cui abbiamo iniziato a vedere tutte le crepe che si nascondono dietro le allettanti premesse di Fictorum.

Prima di potersi lanciare nella campagna, il titolo porta ad affrontare un tutorial in cui vengono spiegate le componenti basilari dell'esperienza, tra cui la meccanica di lancio degli incantesimi, che, come è facile presumere, costituirà l'aspetto chiave dell'intera esperienza. Il sistema degli incantesimi consente di sparare un proiettile tramite la pressione del tasto sinistro del mouse (noi abbiamo giocato su PC con mouse e tastiera, ma è possibile utilizzare anche un controller), oppure di modificare i propri incantesimi. Tendo premuto il tasto destro del mouse è possibile applicare fino a tre rune al proprio incantesimo alterandone gli effetti. Per esempio si può combinare una runa colpi multipli con una dall'alto potere esplosivo rendendo il proprio attacco magico ancora più devastante, oppure utilizzare una runa di persistenza per poter danneggiare più nemici nel tempo. Ogni azione di questo tipo consuma la barra della magia (che va riempiendosi gradualmente), e qualora si scenda oltre la soglia richiesta dall'incantesimo sarà la vita stessa a diminuire. Alla luce di ciò, capirete bene come non sia possibile utilizzare ripetutamente gli incantamenti più potenti.

Dopo aver rapidamente appreso le basi, si potrà dare il via alla campagna, dove sarà possibile modificare l'aspetto del proprio Fictorum con svariate combinazioni di colori. La storia narra della fazione dei Fictorum, un gruppo di incantatori estremamente potenti scomparsi da molto tempo, a causa di un'alleanza tra tutte le altre fazioni per annientare la loro supremazia. Come se non bastasse il Grande Cataclisma che ha avvolto il mondo nelle tenebre è stato causato proprio da un membro dei Fictorum. Voi impersonerete l'ultimo membro della fazione ormai scomparsa, costretto alla fuga da coloro che voglio sbarazzarsi definitivamente del gruppo. Tale fuga vi porterà ad attraversare una mappa ricolma di vette di montagne, tentando di rimanere il più lontano possibile dal nemico più pericoloso di tutti, l'Inquisizione.

Fictorum
FictorumFictorumFictorum

La mappa di gioco stessa è randomica, e le suddette vette di montagna rappresenteranno i luoghi in cui sarà possibile viaggiare. Tra uno spostamento e l'altro la storia viene narrata tramite del testo su schermo, arricchendosi di variabili costituite dagli eventi casuali. Abbiamo detto casuali, ma ciò non significa che non si ripeteranno nel tempo, cosa che accadde anche fin troppo spesso, limitando l'immersione in questa grande storia che Scraping Bottom Games sta tentando di narrare. Questi eventi tuttavia riescono a variare abbastanza l'esperienza di gioco, facendo in modo che i combattimenti si intervallino a momenti di pura narrazione, dove si potrà spesso guadagnare o perdere risorse come parte della quest.

I combattimenti sono anch'essi casuali, e consisteranno nel fuoriuscire dal livello tramite un portale protetto da differenti torri, raggiungibile evitando tutti i nemici oppure distruggendoli e saccheggiando gli edifici sparsi in giro. Proprio il recupero del loot rappresenta uno dei difetti peggiori di Fictorum, dato che i nemici tendono ad apparire dal nulla, ed ingaggiare un combattimento all'interno di una casa si traduce spesso e volentieri nell'essere sepolti vivi, data la loro scarsissima resistenza alla nostre magie.

La fragilità delle strutture rende la distruttibilità ambientale molto meno divertente di quanto dovrebbe, visto che nulla sembra avere un peso tangibile e concreto. Un incantesimo, senza nessun potenziamento, e potrete distruggere una casa, o persino una fortezza, con i vari pezzi che volano via come se fossero fatti di gommapiuma. Nonostante questo il loot in se offre una buona varietà, comprendendo anelli, incantesimi, cure, armature e altro ancora, pertanto si è abbastanza incentivati a dare un'occhiata per i livelli, invece che semplicemente nascondersi e fuggire il più rapidamente possibile.

Fictorum

L'intelligenza artificiale dei nemici ci ha piuttosto sorpreso, soprattutto quella di coloro che sono in grado di lanciare gli incantesimi, ovvero gli avversari più pericolosi per il nostro alter-ego. La parte più impegnativa dei combattimenti sta nel fatto che i nemici tendono a mirare non dove si è, ma dove si sta andando - in altre parole, muoversi e correre via non rappresenta la chiave per ottenere la vittoria, dato che gli avversari vi colpiranno comunque con i loro letali incantesimi. Ciò significa che sarà necessario cambiare molte volte strategia d'azione, assicurandosi di rimanere sempre in relativa sicurezza. Tutto ciò viene ulteriormente enfatizzato dall'assenza di rigenerazione della salute, e dalla scarsa presenza di risorse in grado di ripristinarla.

Man mano che le ore del nostro playthrough andavano accumulandosi, ci siamo iniziati a chiedere il perché disturbarsi a fare tutto ciò, e questo rappresenta il più grosso difetto di Fictorum. Dopo esserci spostati di picco in picco, aver affrontato battaglia dopo battaglia, superato mappa dopo mappa, tutto è iniziato a diventare estremamente ripetitivo. Chiaramente abbiamo continuato a migliorare il nostro personaggio, ottenere equipaggiamento migliore, e abbiamo persino commerciato qui e là, ma tutti questi non sono altro che piccole varianti in una formula fin troppo ripetitiva.

In breve, l'eccellente meccanica di lancio degli incantesimi che rappresenta il cuore di Fictorum non è abbastanza da renderlo un'esperienza ben fatta e divertente. Certo, la prima ora di gioco è molto soddisfacente, facendo saltare in aria nemici ed edifici, ma una volta superata quella, si entra in un ciclo che continua inesorabilmente a ripetersi, portandoci a completare il più rapidamente possibile i livelli. Fictorum non mette semplicemente abbastanza carne al fuoco, il che rappresenta una delusione visto l'ottimo sistema di lancio degli incantesimi. Chissà se in futuro qualche altro titolo riuscirà dove gli Scraping Bottom Games hanno fallito, imparando dai loro errori.

FictorumFictorumFictorum
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
Meccaniche di lancio degli incantesimi divertenti e varie, Distruttibilità ambientale, Buon livello di personalizzazione, IA impegnativa.
-
Storia, livelli ed eventi sono tutti estremamente ripetitivi, Fisica di gioco senza alcun peso tangibile, Edifici estremamente fragili.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi