GR LIVE STREAM
Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

FIFA 12

FIFA continua la sua corsa verso la simulazione perfetta. Ma un'imitazione fedele del gioco del calcio non significa necessariamente un videogioco perfetto...

Annuncio pubblicitario:

Quest'anno la serie FIFA ha puntato sue due innovazioni. In primo luogo, abbiamo un nuovo motore fisico. In secondo luogo è stata aggiunta la cosiddetta "difesa tattica". Grazie al nuovo motore, denominato Impact Players Engine, è possibile simulare la fisica del calcio, migliorando a tal punto le collisioni da imprimere alle situazioni sul terreno di gioco un aspetto molto realistico.

Per sottolineare il risultato raggiunto, partiamo con un esempio. Dopo un rinvio dal fondo, ci siamo trovati a saltare insieme a un avversario per intercettare la palla. Ci siamo ritrovati sulla schiena dell'avversario, mentre questo si piegava cercando di farci perdere l'equilibrio. In quel momento abbiamo smesso di giocare, iniziando a guardale lo spettacolare replay più e più volte. Solo in rare occasioni il motore produce alcune situazioni strane, che potremmo definire di comicità involontaria. Di tanto in tanto falli plateali non vengono fischiati, con conseguente frustrazione da parte del giocatore.

Annuncio pubblicitario:

Un'altra innovazione si riscontra nella simulazione degli infortuni. Una caratteristica molto carina, ma i giocatori si fanno male troppo spesso, un problema che diventa particolarmente evidente nella partite multiplayer online. Durante una sessione di gioco c'è almeno un infortunio per squadra. E non parliamo di crampi, ma di vere e proprie "tragedie" come fratture costali e le rotture dei legamenti. E, ad aggravare il tutto, non è dovuto all'eccessivo uso della forza bruta da parte dell'avversario. In questo caso EA forse dovrebbe rivedere il suo concetto di simulazione.

FIFA 12

La nuova difesa tattica è una proposta molto interessante a prima vista, e il tutorial dedicato rende la novità molto semplice ed efficace. È strano, dal momento che contraddice tutto quello che abbiamo imparato fino ad ora sulla difesa nei videogiochi di calcio.

Premendo un pulsante si assegna un comando "passivo": il giocatore si concentrerà così sul portatore di palla, tenendolo ad una distanza costante di circa due metri e impedendogli di effettuare lunghi traversoni. Con i pulsanti posteriori è possibile chiamare un secondo uomo a marcare. Il pulsante di scatto consente di scartare l'avversario, a patto di farlo con il giusto tempismo.

Al contrario di quanto visto nel tutorial, le cose sul campo di gioco si rivelano più complesse del previsto. Non solo è fastidioso aspettare il momento perfetto per prendere la palla, ma non sempre si ha successo, anche quando si effettua la propria mossa con tempismo perfetto. I giocatori tecnicamente dotati riescono a schivare qualunque tentativo composto.

FIFA 12FIFA 12

Anche dopo decine di partite in difficoltà media, perdo circa cinque o sei di questi scontri a partita. Anche se il risultato può essere considerato abbastanza buono contro squadre forti, è un po' troppo per i miei gusti. Fortunatamente,vi è la possibilità di spegnere la difesa tattica, optando per una difesa classica. La funzione in sé non è una cattiva idea, e aggiunge una buona dose di simulazione al gioco. Vi sono però dei dubbi in merito all'effettivo gradimento di cui questa funzione godrà tra gli appassionati.

Da un punto di vista grafico, FIFA 12 è molto buono. Gli stadi sono stati ricreati fedelmente e la folla è animata in maniera estremamente realistica. In generale le animazioni sono ottime, e con l'aiuto del nuovo motore fisico del gioco sembrano ancora più belle. I modelli dei giocatori, però, sono tutta un'altra storia.

Sembrano bambole senza vita rivestite da una pelle informe. Le loro espressioni facciali sono inquietanti. Sembrano uomini posseduti, in attesa che un prete scenda in campo per effettuare un esorcismo.

FIFA 12

Venendo al sonoro, FIFA 12 è senza dubbio in cima alla lista dei giochi sportivi. C'è un atmosfera incredibile negli stadi, che vi farà venire la pelle d'oca, in particolare a causa dei canti dagli spalti. L'atmosfera che ne risulta è persino migliore di quella delle partite trasmesse in televisione. La colonna sonora è discreta, ma a nostro avviso manca un po' di pepe per renderla davvero perfetta.

Nel complesso, FIFA 12 è un po' più lento e pesante del suo predecessore. I giocatori spesso trattengono troppo a lungo la palla, ed effettuare passaggi rapidi è troppo difficile, portando spesso a situazioni di stallo nelle partite. Il ritmo del gioco è complicato dal fatto che è possibile solo effettuare passaggi corti, ma deboli, o lunghi ma forti. Il nuovo misuratore della distanza di tiro in realtà non aiuta.

Ma anche se FIFA 12 sembra più "pesante" rispetto al suo predecessore, rimane ancora un gioco molto buono in grado di rappresentare il meraviglioso gioco del calcio. La libertà che vi offre quando si porta la palla ai piedi è uno dei suoi migliori aspetti. Tuttavia, quest'anno sembra proprio che EA Sports abbia usato tanti paroloni che, sfortunatamente, si sono trasformati in promesse non mantenute.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Sonoro superbo, ottimo motore fisico, simulazione vicina alla perfezione, grande dotazione di squadre
-
Lento, infortuni troppo frequenti, scarse espressioni facciali dei giocatori, difesa tattica poco utile
Annuncio pubblicitario: