Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

NBA 2K12

La regina di tutte le serie dedicate al basket è tornata. Abbiamo provato il miglior simulatore di pallacanestro esistente, in grado di sfiorare la perfezione.

Annuncio pubblicitario:

Quando certi elementi rasentano la perfezione, non ci vuole molto per raccomandare un gioco. Di fatto, quando vedemmo il gioco a Colonia, già sapevamo che questo titolo sarebbe stato migliore del suo predecessore sotto molti aspetti, e dunque - ancora una volta - già sapevamo che sarebbe diventato il miglior titolo di pallacanestro esistente. Verdetto affrettato?

Annuncio pubblicitario:

L'esperienza di gioco, da sola, vale più di tutto il basket virtuale che avete giocato nella vostra vita. Ma se il contenuto è sempre lo stesso, semplicemente esteso anno dopo anno... beh, allora non potreste sperare molto di più da un simulatore sportivo. O sì? Scopriamolo.

NBA 2K12

Le impressioni del sistema di gioco in generale - passare, tirare, palleggiare - è il più realistico e divertente. Il modo in cui si muovono i giocatori giunge a un nuovo livello, grazie al quale è difficile discernere dove finisce il giocatore virtuale e inizia l'uomo in carne ed ossa. La fluidità, le sue articolazioni, il peso del corpo del giocatore fanno quasi paura. Dall'altro lato, ci sono dei controlli ancora più soddisfacenti, che fanno buon uso dell'analogico destro, in grado di creare infinite combinazioni artistiche sul movimento, e uno schema di controllo ben mappato, che rende i movimenti di palla un'autentica delizia. Uno dei migliori che si possono trovare in un simulatore sportivo, anche se prima di poterlo sfruttare al meglio è necessario apprendere le basi con l'allenamento o con la modalità che descriveremo nel prossimo paragrafo.

Volete farvi gioco delle modalità Leggenda/Professionista degli altri giochi? Provate a vestire il ruolo di un giocatore in NBA 2K12 con My Player. Vedrete una simulazione autentica della progressione di un vero sportivo, delle decisioni che prende, inclusi momenti extrasportivi, senza quel tocco da anime adolescenziale presente, ad esempio, in PES. Vi sentirete molto più vicini al vostro giocatore di quanto non lo siate con una semplice serie di dati, risultando in sintesi molto più divertente. Crea il tuo proprio alter-ego o reinventa la carriera di un qualunque giocatore, incontrando la stampa o facendo il prezioso.

NBA 2K12NBA 2K12

E parlando di preziosità, come ci si aspettava, la modalità NBA Greatest è un vero gioiello. Un bel pezzo di storia da rivivere sulla propria console. Forse non significherà molto per quelli che non hanno seguito la lega americana, ma per dettagli e fedeltà, queste partite, squadre e ambientazioni riescono a raggiungere quote davvero elevate. Si potranno conoscere i Lakers di Johnson o i Chicago Bulls di Jordan, per menzionare due delle squadre che sicuramente ricorderete dalla vostra infanzia, ma il gioco mantiene le regole vecchie dell'NBA e aggiunge una patina (o mostra la partita in bianco e nero) a seconda del periodo storico prescelto. La modalità NBA Greatest con le sue 30 squadre è quanto di meglio si possa sperare da un qualunque gioco sportivo, è 2K Sports ha colpito dritta al cuore di molti appassionati. Dopo l'introduzione che viene mostrata appena inserite il gioco nella console, già saprete che NBA 2K12 sprizza storia da tutti i pixel.

A livello di presentazione e produzione, 2K Sports è riuscita a superarsi. Abbandonando i menù sovraccarichi e terribilmente americani, in questo gioco non solo ha perfezionato i modelli, gli effetti e le animazioni, ma ha anche aggiunto una sensazione di vicinanza. Se giocate a NBA 2K12 e provate poi una versione antecedente o un altro gioco di pallacanestro, ve ne accorgerete ancora di più: il realismo superiore rende naturale l'interazione tra giocatori, campo e palla. Senza menzionare i commentatori, americani, ma con un sistema di "improvvisazione" e dialoghi che sembrano rendere la partita quasi televisiva.

NBA 2K12

Laddove 2K si avvicina a Konami, è proprio il punto dove dovrebbe lavorare di più: l'online. L'esperienza non convince del tutto, probabilmente perché priva di un codice online costruito ex-novo, bensì riciclato.

Dicevamo: il miglior gioco di pallacanestro sul mercato. Dunque, perché non giunge alla perfezione totale? Perché per un giocatore non americano, la perfezione richiederebbe qualche lega internazionale. Chiaro, si tratta di un gioco dedicato all'NBA, la lega delle stelle, ma in questo caso parliamo di pallacanestro ij generale. Un punto che pone in avanti i giochi di calcio, soprattutto quelli di EA Sports, è dato dalle licenze: nel 2011 siamo abituati a giocare con la nostra squadra preferita, e ci aspetteremmo lo stesso in un gioco di basket. 2K, perlomeno, ci ha detto che l'anno prossimo cercheranno di introdurre le squadre nazionali. Quando accadrà, si potrà iniziare a creare un triangolare molto interessante con i giochi di calcio.

NBA 2K12NBA 2K12

Forse passerete qualche ora terribile durante le prime sessioni di gioco, in particolare se siete un novellino (o dovremmo dire "rookie"?), poiché vedrete soltanto la superficie del gioco. Ma un'esperienza con una tale profondità dev'essere proprio così. Quando inizierete a rendervi conto del divertimento che può offrire NBA 2K12, abbasserete le luci, alzerete il volume e non lo lascerete per mesi interi.

09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Sistema gratificante e profondo, presentazione eccellente, molte novità, produzione senza eguali, controllo totale, offline perfetto
-
Complesso per i novellini, l'online non è perfetto, è un gioco molto "americano"
Annuncio pubblicitario: