Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Bioshock Infinite

Capita raramente che vi siano dei giochi perfetti. Bioshock Infinite è uno di questi.

Annuncio pubblicitario:

C'è un numero quasi infinito di metafore che potrei usare per descrivere Bioshock Infinite.

È allettante, e facile, entusiasmarsi del fatto che Irrational abbia scelto di puntare alle nuvole, o, se vogliamo, al fatto che il gioco si svolge in paradiso. Ma, invece, dirò quanto segue: il primo Bioshock è stato uno dei migliori giochi di questa generazione. E in confronto, Infinite rappresenta un grosso un salto di qualità.

Annuncio pubblicitario:

In apparenza i due giochi sono molto diversi, ma le somiglianze sono molte. Entrambi sono ambientati in un'utopia tecnologicamente avanzata, governata con il pugno di ferro da un leader visionario, forse addirittura folle. Entrambi i giochi si svolgono el passato. Entrambi combinano armi da fuoco con poteri soprannaturali. Entrambi partono da un faro in mezzo all'oceano.

Bioshock Infinite

Ma il punto in cui Infinite differisce non solo dal suo predecessore, ma da quasi tutti gli sparatutto presenti sul mercato, si riscontra nella storia. Si tratta di un complesso intreccio di fili che si rivelano in maniera magistrale, lentamente ma in modo sicuro, attraverso il dialogo tra i personaggi principali, i monologhi dei nemici, gli audiodiari registrati, le conversazioni tra gli abitanti del mondo, e persino attraverso l'ambiente.

L'anno è il 1912. Siamo a Columbia, una città che vola nel cielo e sulla quale vive una forte comunità religiosa, che ha detto addio alla "Sodoma sotto di noi", perché gli americani sono peccatori, e non abbastanza patriottici. Comstock, autoproclamatosi profeta, è responsabile di tutto, e venerato quasi come un dio.

Noi giochiamo nei panni di Booker DeWitt, ex soldato ed ex-agente di Pinkerton che è stato inviato sulla città per salvare la prigioniera Elizabeth e, pertanto, liberarsi di un suo debito. La ragazza è imprigionata da Comstock, che in tutta la sua propaganda la chiama l'Agnello di Columbia, e la prepara per trasformarla nella sua erede.

Bioshock Infinite

Fino a quel giorno, però, lei rimarrà rinchiusa in una torre, come Raperonzolo, in quanto Elizabeth è considerata pericolosa. Lei può aprire le cosiddette Lacrime - degli trappi spaziotemporali - per creare versioni alternative del mondo. Chi paghi DeWitt per la missione non è chiaro, e sotto la facciata all'acqua di rose di Columbia sta nascendo una rivoluzione. Per quanto riguarda quello che succederà nel gioco, dovrete scoprirlo di persona. Non ve lo racconteremo.

Anche se giochiamo nel ruolo di Booker, per molti versi è Elizabeth la protagonista e vera star del gioco. Lei è affascinante, divertente, simpatica e gentile. Si trascorre la maggior parte del gioco in sua compagnia, mentre si fugge da Columbia. Considerando la facilità con cui qualsiasi gioco con una forte enfasi sulla presenza di un compagno controllato dall'intelligenza artificiale possa fallire, Irrational si è presa un rischio enorme. Ma, a quanto pare, lo ha superato.

Questa scommessa, infatti, paga. Elizabeth è un vantaggio piuttosto che un ostacolo, e si sente la sua mancanza quando non si trova al nostro fianco. Non è mai fra i piedi, e- da quando la incontriamo per la prima volta - non c'è un solo momento in cui dobbiamo proteggerla. La fanciulla sa badare a se stessa.

Bioshock Infinite

In realtà, c'è un'intesa tra i personaggi. Anche se Elizabeth non imbraccia un'arma e inizia a sparare, è d'aiuto nel calore della battaglia. Può regolarmente lanciare munizioni, kit di cura e sali (che ricaricano i poteri soprannaturali di cui sopra), nonché aprire piccoli strappi temporali che forniscono l'accesso a strumenti utili come torrette automatiche, bunker, chiazze d'olio e altro ancora. Fuori dalla battaglia, può scassinare le serrature, individuare codici e guidarci verso punti che, altrimenti, avremmo trascurato.

Le varie possibilità di combattimento sono un vero piacere. Possiamo avere mitragliatrici, fucili a pompa, fucili di precisione. Ma ci sono anche le armi pesanti di ordinanza, razzi e granate. Tutto può essere aggiornato per infliggere danni maggiori, per ottenere tempi di ricarica più rapidi e così via.

Le armi sono completate dai Vigori, i poteri soprannaturali che consentono di aggiungere il fuoco, i fulmini, le raffiche di vento e altro ancora alla miscela. La lista dei Vigori è lunga e varia, quindi è facile trovarne alcuni che si adattano al proprio stile di gioco. Uno dei miei preferiti consente di lanciare i nemici in aria e tenerli sospesi, per poterli comodamente eliminare uno per uno. Un altro potere permette di fermare i proiettili dei nemici e di rimandarli da dove sono venuti.

Bioshock Infinite

L'interazione tra le armi da fuoco e i Vigori è favolosa, e continua a migliorare per il fatto che gli ambienti incoraggiano a rimanere sempre in movimento. Le Skyways, lunghi cavi da funivia che si estendono e collegano le numerose isole volanti, si possono attraversare con un rampino acquisito all'inizio del gioco. In questo modo, si può ottenere il vantaggio derivante dall'altezza o sgattaiolare fuori da una situazione tesa. Inoltre, gran parte dell'attrezzatura (l'abbigliamento che fornisce una serie di utili abilità passive) interagisce con queste Skyways. Così, per esempio, quando si salta su una di esse si ottiene una ricarica automatica, o si diventa temporaneamente invulnerabili quando si giunge alla fine del cavo.

Sono sinceramente impressionato da quanto funzioni bene: la combinazione delle armi con questa meccanica di gioco è purtroppo una cosa assai rara al giorno d'oggi. Infinite migliora anche dal punto di vista degli scontri con i boss, che erano una delle poche lamentele rivolte al vecchio Bioshock. L'unico problema è che la difficoltà iniziale è piuttosto mite. I giocatori FPS più esperti dovrebbero settare il gioco su "Difficile" fin dall'inizio, e non tornare mai indietro.

Ma Bioshock Infinite offre molto di più di un semplice susseguirsi di sequenze d'azione. Columbia è un luogo eccitante e vivace, che nasconde una moltitudine di segreti, e l'esplorazione premia con oggetti, soldi, diari e miglioramenti per la salute, la magia e lo scudo. Ho completato il gioco già due volte - la prima volta l'ho attraversato di corsa, impiegando circa otto ore per farlo. La seconda volta ho esplorato ogni angolo, esaminato ogni porta chiusa a chiave. Il tempo di gioco era più vicino alle sedici ore, il che la dice lunga sul contenuto nascosto.

Bioshock Infinite

Allo stesso tempo, il ritmo è quasi perfetto. L'azione pesante è superata dalle sequenze più tranquille, in cui il gioco ci permette di camminare indisturbati tra la folla e familiarizzare con la vita della città (fino a rubare dalle tasche di un passante o colpire una guardia in faccia). C'è molto da scoprire.

Columbia è straordinariamente ben realizzata, e un sacco di merito va alla grafica, capace di creare l'atmosfera. Bioshock Infinite è uno dei migliori giochi che io abbia mai giocato (per essere chiari, ho recensito la versione PC). L'illuminazione è sorprendente: dalla luce del sole che filtra attraverso le nuvole, fino alle candele in una cattedrale che delicatamente accarezzano l'interno dell'edificio, così come il fumo e le fiamme che si ergono all'orizzonte. Le splendide viste panoramiche di statue, spazi aperti, dirigibili e altri quartieri si fondono con le nubi lontane, e i dettagli più piccoli, come gli arredi di un negozio, i manifesti di propaganda, i segnali e così via, sono realizzati ottimamente.

Lo stile dei personaggi è caricaturato, ed è stata probabilmente una saggia decisione. Gli NPC meno importanti e casuali non hanno lo stesso livello di dettaglio, ma i personaggi centrali che incontriamo hanno un aspetto fantastico.

Bioshock Infinite

L'atmosfera è accentuata da una colonna sonora esemplare. Il copione è eccellente e la voce narrante è solida. La recitazione è sempre buona, sia che si ascolti una conversazione casuale o che ci si trovi nel bel mezzo di uno dei momenti chiave della storia.

La musica merita di essere lodata, in quanto capace di sottolineare i momenti più drammatici. Questo approccio, che assegna un forte peso alla colonna sonora, si nota anche nel modo in cui essa rimarca l'intensità del combattimento. C'è anche un gran numero di canzoni incluse nella colonna sonora, molte dei quali finiscono per entrarti in testa, e ci si ritrova preso a canticchiarle mentre si cammina per le strade di Columbia. Le versioni datate 1912 di classici degli anni Ottanta come Girls Just Wanna Have Fun e Everybody Wants to Rule the World contribuiscono alla mistica di questo mondo.

Come detto, Bioshock Infinite può durare tra le otto e le sedici ore o più, e vi consiglio di selezionare la difficoltà più alta e prendervi il vostro tempo per esplorare Columbia. Fatelo: ci troverete al suo interno un'esperienza che pochi giochi di questa generazione possono eguagliare. Mi sono seduto con il groppo in gola quando sono comparsi i titoli di coda, e sono rimasto in uno stato di esaltazione per diverse ore dopo la fine del gioco. La grafica è splendida, l'atmosfera e la colonna sonora sono superbe. L'azione è incredibile, la storia colpisce. Giuro che ci ho provato, ma non ho trovato nulla di cui lamentarmi nel corso delle mie due partite complete. Irrational Games ha creato un capolavoro.

Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
Bioshock Infinite
10 Gamereactor Italia
10 / 10
+
Esperienza favolosa dall'inizio alla fine, grafica eccezionale, audio superbo, storia affascinante e complessa, universo credibile e ben realizzato
-
Il gioco a difficoltà media potrebbe essere troppo facile
Annuncio pubblicitario: