Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
RECENSIONE

DISHONORED: IL PUGNALE DI DUNWALL

Qualche meccanica è cambiata, ma è la storia ad essere davvero interessante: l'espansione di Dishonored è un ottimo prodotto.

Il Pugnale di Dunwall rientra nella categoria dei DLC "sidestory", che espandono la storia di un videogioco al di fuori della campagna, dal punto di vista di un personaggio diverso. In questo caso la prospettiva è quella di Daud, l'assassino responsabile della morte dell'imperatrice in Dishonored. Una mossa audace, dato che alcune delle scelte nel gioco principale possono portarci a simpatizzare con Daud, o il contrario.

Dishonored
Annuncio pubblicitario:

Per chi non conoscesse Dishonored, si tratta di un gioco stealth in prima persona, ambientato in un ambiente steampunk vittoriano in cui la corruzione è ai massimi tra la nobiltà, mentre i poveri diventano spesso vittime di un'epidemia terribile. Le immagini brillanti sono accentuate da un look da dipinto a olio, che in parte deviano la brutalità di alcune delle opere di cui ci macchiamo nel corso dell'avventura.

Proprio come il personaggio principale del gioco principale (Corvo), Daud indossa il marchio degli Outsider, e quando si è preso la vita dell'Imperatrice, comincia a pentirsene. In qualche modo, questo suo assassinio ha conseguenze più disastrose degli omicidi precedentemente commessi. Daud viene condotto in un viaggio per scoprire quale sia stata la sua parte nella caduta di Dunwall. Questo è il primo di un DLC diviso in due parti, che si concluderà con più avanti con un secondo contenuto scaricabile.

Dishonored

Per la maggior parte del tempo, questa espansione rimane fedele all'esperienza di Dishonored. Ci sono tre capitoli che includono elementi di esplorazione, percorsi multipli, trappole, nemici, segreti e ratti. Il gameplay ha subito una o due modifiche, e Daud non possiede alcuni poteri, ma ha alcune nuove abilità che gli permettono di evocare un compagno assassino per aiutarlo a sconfiggere i nemici o per distrarli. Questa capacità è eccellente, in particolare quando si osserva il nostro compagno tuttofare all'opera dalla distanza. La capacità può essere migliorata fino a consentirci di evocare assassini più potenti, ma è anche possibile aggiornare una skill passiva che permette a questi assassini di utilizzare alcuni poteri in combattimento. Se si investono le rune in queste abilità, si avrà ben più di un compagno fedele a disposizione.

Ci sono alcuni nuovi tipi di nemici, da affrontare con nuove armi. C'è una nuova granata, in particolare, che blocca i nemici. E Daud ha accesso a delle mine antiuomo che generano una potente scossa elettrica.

Dishonored

La narrazione segue lo stesso modello del gioco principale, ma è più breve e il fatto che la storia sia divisa in due parti non aiuta. Forse, i giocatori dovrebbero valutare l'acquisto di questo capitolo in concomitanza con l'uscita della seconda parte, in modo da godere dell'intero arco narrativo in un colpo solo. Se si prediligono le partite rapide, infatti, questo DLC potrebbe essere terminato in due ore, o forse anche meno. Ma se volete godervi l'esperienza completa, leggendo appunti, libri e di trovando i modi non letali per raggiungere i vostri obiettivi, impiegherete molto più tempo, in particolare se scegliete un livello di difficoltà più elevato. Una aggiunta interessante è data dal fatto che Daud può comprare dei favori prima di ogni missione, che facilitano l'esperienza di gioco.

Come ci si aspetta ci sono un sacco di personaggi interessanti ne Il Pugnale di Dunwall, anche se devo dire che alcuni di essi sono un po' sotto tono rispetto a quelli incontrati nel gioco principale. Gli ambienti comprendono due luoghi inediti e alcuni spazi riciclati dalla campagna. Il primo dei due luoghi, un macello, ci permette di approfondire i segreti dell'estrazione dell'olio di balena, il liquido che governa l'economia del mondo di Dishonored. I personaggi sono corrotti (e sono cattivi), o molto corrotti (e sono molto cattivi). Non vi sentirete in colpa a concludere la loro esistenza prematuramente.

Dishonored

Nel complesso devo dire che apprezzo l'approccio di Arkane Studios nei confronti di questa espansione. La formula è stata modificata un po', ma non è inferiore rispetto alla campagna principale. Il mondo si espande e si aggiunge del nuovo all'universo già creato, ma nel complesso aggiunge anche degli elementi fondamentali alla storia principale, e in particolare alla vicenda di Daud. È un po' frustrante il fatto che dovremo attendere per la conclusione di questa storia, ma ci auguriamo che Arkane non faccia passare troppo tempo prima dell'uscita della seconda parte.

DishonoredDishonored
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Bella grafica, alcune nuove meccaniche interessanti, tanti segreti e sfide per i giocatori più pazienti
-
La storia non è intrigante come quella del gioco principale, un vero peccato che sia stato diviso in due parti
Annuncio pubblicitario:
BETA +