Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
FacebookFacebook
recensione

Diablo III

Abbiamo provato la versione Xbox 360 di Diablo III e si è rivelata una gran bella sorpresa.

Annuncio pubblicitario:

La mia prima ora con la versione Xbox 360 di Diablo III mi preoccupa molto. Siamo tre giocatori - un barbaro, un mago e un cacciatore di demoni - e, finora, ogni singolo pezzo di bottino conquistato è stato utile per tutti noi. Il mago sta correndo attorno con un grande asse a due mani sulla schiena. Blizzard ha davvero banalizzato così tanto i sistemi core del gioco da permettere che il gioco giri su console? Dove si trova il bottino specifico per ciascuna classe? Dove sono le statistiche sui miei oggetti?

Per fortuna, a quanto pare, sto solo soffrendo di un caso di cattiva memoria. Il bottino che si ottiene all'inizio del gioco è tutta merda generica di cui non ci potrebbe importare di meno, se le statistiche principali fossero la Forza o Destrezza. Ma abbastanza presto, i nemici sconfitti iniziano a rilasciare attrezzature che sono chiaramente adatte solo per uno di noi, e l'esperienza è ancora quella di un Diablo III allo stato puro.

Annuncio pubblicitario:

E' passato più di un anno da quando Diablo III è stato rilasciato su PC e Mac, e la pressione sui server al momento del lancio era così enorme che è stata una sfida anche solo accedervi. Questo non è il caso delle console, dove si può comodamente ignorare tutto ciò che riguarda i requisiti online e iniziare a giocare. A parte questa singola (ma ancora significativa) differenza, si tratta fondamentalmente dello stesso gioco che è stato rilasciato allora, solo su una nuova piattaforma.

Naturalmente ci sono differenze, e sono per lo più tutte legate ai controlli e all'interfaccia, ma per il resto non ci sono grandi cambiamenti. Una stella cadente si è nuovamente schiantata contro la cattedrale in cui era ambientato il primo Diablo, i rimanenti Signori del Male stanno ancora una volta cercando di conquistare sia il paradiso, sia l'inferno sia tutto il resto, i non morti sono ancora una volta a spasso per New Tristram, ci sono ancora chiacchiere su una pietra dall'anima nera, e così via.

Diablo III

Ma questo non è per sminuire il lavoro di Blizzard in merito al porting del gioco su console, dal momento che hanno chiaramente dato vita ad un processo che ha dato loro molto su cui riflettere. L'intera interfaccia utente per la gestione delle attrezzature e l'inventario sono stati rifatti da zero. Invece di avere un grande inventario diviso in una griglia, è invece possibile ordinare le proprie cose con la scelta di una categoria di materiali (stivali, imbragature per le spalle, pantaloni, e così via) e poi dando uno sguardo a tutte le attrezzature, puoi scegliere quel determinato tipo.

Le statistiche dettagliate e le abilità dei singoli elementi non sono immediatamente visibili (si possono vedere grazie al tasto X), ma abbiamo un breve riassunto grafico. Le frecce rosse o verdi indicano se un determinato pezzo dell'attrezzatura sia migliore o peggiore di quello che si sta già indossando, nelle categorie danni, protezione e salute. Questo fornisce una panoramica rapida e facile, e se l'articolo è un pezzo di merda, che ti trascini dietro nella speranza di venderlo alla prima occasione, è possibile contrassegnarlo come "spazzatura". E quando si incontra un venditore di qualsiasi tipo, è possibile scaricargli addosso il vostro mucchio di spazzatura con un solo pulsante. Aaaaaaah!

I controlli non hanno sofferto il passaggio da mouse+tastiera al controller. Le vostre abilità scelte vengono attivate grazie ai tasti ABXY, al grilletto destro e al tasto destro anteriore, mentre il personaggio si sposta grazie alla levetta sinistra. La levetta destra può essere utilizzata per schivare, aspetto nuovo, ma non risulta un grande cambiamento - è possibile schivare anche correndo il più possibile, quindi è stata inserita per lo più per ragioni estetiche.

Il nuovo sistema di controllo funziona perfettamente. Il gioco mette in evidenza il nemico su cui si sta puntando grazie ad una sagoma rossa, e aggiunge una piccola freccia sopra la testa del vostro obiettivo nella modalità multiplayer, che corrisponde al colore del vostro personaggio. I comandi più diretti sono in realtà migliori rispetto alla versione PC, quindi speriamo che l'opzione controller per il gioco per PC venga aggiunta prima o poi.

Diablo IIIDiablo III

Presumibilmente il sistema loot è stato modificato per la versione console, dando più attrezzature e migliori lungo il percorso, al fine di compensare il fatto che non c'è una casa d'aste per negoziare con altri giocatori. Non mi sono seduto a fare calcoli con fogli excel, ma il mio istinto mi dice che la quantità di bottino utilizzabile che si ottiene nel gioco è considerevole.

Forse l'aggiunta più importante nella versione console di Diablo III è il fatto che si può giocare fino a quattro giocatori sullo stesso schermo. Naturalmente si può anche giocare online, o anche collegare due Xbox insieme su rete locale e giocare in quel modo. Ma avere un compagno sul divano è forse il modo migliore per giocare a questo titolo, anche se vi avverto: non iniziate a giocare alla modalità co-op sul divano fino a quando tutti voi non abbiate una comprensione decente dell'interfaccia, dell'inventario, e di quali statistiche sono importanti per le rispettive classi.

Solo un giocatore alla volta può accedere alla schermata dell'inventario, e con due o più giocatori non ancora Diablo-veterani, ci sarà da attendere. Da attendere un sacco. Soprattutto quando si entra in situazioni come "l'ascia che hai appena preso in mano, posso vederla? Potrebbe essere un aggiornamento", e quindi si dovrà passare per il sistema di ricerca dell'inventario di un giocatore, lasciarla cadere a terra, raccoglierla, per poi trovarla nell'inventario dell'altro giocatore e poi confrontare statistiche con quella che si sta già brandendo.

Se avete giocato a Diablo III con gli amici online, sapete bene che occorrerà restare lì in piedi ad aspettare, mentre i vostri compagni frugano nel loro zaino. Ma in quel caso, è almeno possibile passare il tempo facendo pulizia del proprio inventario o controllare le vostre abilità e così via. Ma quando si gioca sullo stesso schermo, può farlo un solo giocatore alla volta. In breve, questo tempo di inattività succhierà tutto il ritmo dal gioco, se non si sa esattamente cosa cercare.

Se, tuttavia, si tralascia questo aspetto, Diablo III su console è un'esperienza davvero piacevole. La grafica non arriva ai livelli della versione PC (che è sorprendente, considerando quanto sia semplice), ma per il resto questo titolo risulta un'eccellente conversione che, facilmente e con eleganza, supera alcuni dei problemi del suo "fratello maggiore" (l'asta tanto criticata è stata eliminata, come detto in precedenza) e ha anche grazie ad un paio di novità, come quelle relative a controlli più diretti e ad una modalità co-op da divano. Se non l'avete già giocato su PC, dovete assolutamente dare un'occhiata alla versione console di Diablo III.

Diablo III
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Nuovo inventario, Controlli diretti, "Modalità co-op da divano", Niente Casa d'Aste.
-
Non è bella come la versione PC, La co-op in locale leggermente ostacolata dall'accesso inventario.
Annuncio pubblicitario: