Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
recensioni
Alien: Blackout

Alien: Blackout

Amanda Ripley è tornata e anche questa volta deve risolvere una minaccia aliena.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio

Dopo il caos creato dall'annuncio di Diablo Immortal, i giocatori si sono dimostrati davvero poco entusiasti all'annuncio di Alien: Blackout, vista la trasposizione di un'ennesima serie sacra in un gioco per dispositivi mobile. Nel caso di Alien, ci siamo gustati un prodotto davvero molto buono confezionato da The Creative Assembly con l'eccellente Alien: Isolation, e da quando siamo riusciti a fuggire da Sebastopoli, desideriamo un sequel. Tuttavia, quel sequel non ha mai preso forma.

Così, quando ha iniziato a prendere corpo l'idea di un nuovo gioco con protagonista l'eroina di Isolation, Amanda Ripley, è stato praticamente naturale incrociare le dita e sperare che fosse un sequel diretto del gioco del 2014. Tuttavia, Alien: Blackout non è in alcun modo un suo sequel. Si tratta, in effetti, di un gioco stealth in esclusiva per dispositivi mobili con le stesse atmosfere dei giochi della serie Five Night's at Freddy's, in cui torniamo ad interpretare il ruolo della Ripley più giovane, che a bordo di una stazione spaziale cerca di sfuggire ad uno xenomorfo che si muove per i corridoi metallici in cerca di una preda. Insomma, non è il gioco che volevamo, ma è davvero così brutto?

Beh, in una certa misura, sì, ma non ci dispiace ammettere che, nonostante che non sia assolutamente un Isolation 2 o anche qualcosa di simile, abbiamo apprezzato molto di ciò che Blackout ha da offrire, e il gioco in realtà fa un buon lavoro nello sfruttare i controlli touchscreen, e le meccaniche di gioco collaudate funzionano piuttosto bene.

Se non conosci il concept, ecco come funziona Blackout. Il giocatore sovrintende una squadra che si è trovata in una situazione di scomodo (diciamo così!), che devi dirigere verso una base nelle profondità dello spazio, il tutto dalla relativa sicurezza di un punto di osservazione, in questo caso, un nascondiglio in un condotto per la manutenzione. Con l'emissione di semplici istruzioni, spetta a te guidare il tuo popolo lontano dalla minaccia xenomorfa e verso i suoi obiettivi, ma ovviamente le cose sono rese molto più pericolose a causa del gigante alieno che si aggira nei corridoi e scivola lungo le prese d'aria.

Alien: Blackout

Alcune parti dei livelli sono coperte da telecamere di sicurezza e altre volte ci sono rilevatori di movimento (come si addice al tema Alien) che rivelano dove si trova l'xenomorfo, ma non si può mai veramente vedere tutto in una volta. Blackout è abbastanza semplice quando sai cosa sta succedendo, ma la tensione aumenta rapidamente non appena perdi traccia di dove si trova l'alieno, e man mano che gli obiettivi si diffondono e la tua visione d'insieme diminuisce, lo si perderà di vista con l'aumentare frequenza. Se si è attenti e cauti, è possibile tenere traccia delle cose, ma farlo può richiedere parecchio tempo e alla fine le cose diventeranno stressanti quando il timer nell'angolo dello schermo va a zero - se si esaurisce, si esaurisce anche l'energia e l'ultima cosa che vedrai è un primo piano del volto di un alieno. Game over, caro mio!

Solo perché sei nascosto nel tuo nascondiglio, non significa che sei al sicuro. In alcuni punti, l'alieno utilizzerà i tunnel di manutenzione per muoversi, e a volte ti troverà e ti darà la caccia. Questo è rappresentato da un segnale audio, e quando senti la bestia che sta arrivando devi far lasciar perdere quello che stai facendo, guardare in alto e chiudere il tunnel per salvarti (nei livelli successivi ci sono più tunnel da cui l'alieno può entrare - tachicardia a mille!). Quello che ci è piaciuto di più di Blackout sono stati quei momenti da "oh merda!" e quelle volte in cui sapevamo che l'alieno stava raggiungendo i nostri seguaci mentre si muovevano. Il gioco è sicuramente molto diverso da isolation, ma quel senso di disagio quando ti trovi di fronte a un alieno è praticamente identico a quello offerto dal suo predecessore console.

Alien: Blackout

Il gioco in sé non è particolarmente lungo, e lo completerai in un pomeriggio, ma al prezzo di circa cinque dollari è perfettamente ragionevole. Ci sarà molto altro se giochi come abbiamo fatto (almeno per la prima metà del gioco) e riavvi ogni missione finché non la completi con tutti i personaggi in vita, ma puoi anche perderne un paio lungo la strada e comunque arrivare ai titoli di coda, se sei meno perfezionista. Ma non siamo convinti che tornerai a giocare per una seconda partita, a nostro parere.

Tutto per dire che Alien: Blackout sembra abbastanza decoroso, anche se le animazioni dei personaggi appaiono un po' legnose (e il pathfinder sembra a volte un po' innaturale). L'atmosfera del franchise è stata catturata abbastanza bene e non ci sono stati problemi di performance (abbiamo giocato su un iPad 2018 standard). Anche l'audio è discreto, con effetti sonori inquietanti che sono parte integrante della tua esperienza (fai in modo di indossare un buon paio di cuffie: fa la differenza). In generale, dobbiamo dire che il tutto è stato eseguito abbastanza bene e la presentazione è buona - è comunque un gioco Alien anche se non è il gioco Alien che speravamo.

Quando tutto è stato detto e fatto, un gioco collocato all'interno di questa serie di storie dovrebbe renderti nervoso, e grazie alla sua struttura Alien: Blackout ci è riuscito abbastanza. Siamo comunque in attesa di un Alien: Isolation 2 (o qualsiasi altra cosa) e questo certamente non gratifica il classico moderno di CA, ma c'è una piccola avventura in questo gioco che funziona bene sui dispositivi touchscreen e fa buon uso dei vantaggi unici della piattaforma, anche se è un po' limitato come esperienza. Blackout è un solido gioco per dispositivi mobili e un uso perfettamente accettabile della licenza, ma ora che abbiamo finito, siamo ancora più desiderosi di un Isolation 2.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
Bella atmosfera; Alcuni momenti tesi; Un buon uso della licenza su mobile.
-
Non c'è molta rigiocabilità; Alcune animazioni legnose; Esperienza piuttosto limitata.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi