Italiano
recensioni
Amnesia: Rebirth

Amnesia: Rebirth

È ora di affrontare le tue paure in questo nuovo, terrificante capitolo della serie Amnesia.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Pochi titoli horror indie hanno una presenza così importante quanto Amnesia. La serie terrorizza il pubblico da un decennio e ogni release è stata accolta con recensioni piuttosto favorevoli sia dai fan che dalla critica. L'ultima iterazione della serie, Rebirth, è arrivata all'inizio di questa settimana e, senza entrare troppo nei dettagli, penso che sia uno dei migliori lavori della serie.

Rebirth inizia in modo piuttosto drammatico. L'aereo su cui stai salendo con il tuo partner precipita nelle sabbie roventi del deserto algerino e, dopo aver cercato tra i relitti, non c'è nessuno da trovare. Spetta quindi a te partire alla ricerca dei passeggeri scomparsi e scoprire gli orribili misteri che circondano il nuovo luogo in cui ti trovi. Giochi nei panni di una ricercatrice nota come Tasi Trianon, che ha perso molti dei suoi ricordi dopo questo traumatico incidente, e man mano che avanzi, il suo passato dimenticato inizia a sgretolarsi.

Qualcosa che mi ha colpito subito è quanto sia vario Rebirth rispetto ad altri giochi horror moderni. Invece di disprezzare la nostra esistenza in una casa infestata o in una capanna nel bosco, Rebirth opta per un approccio meno convenzionale ai suoi locali. Ti ritrovi ad attraversare deserti roventi, laboratori sotterranei e molte altre strane dimensioni usando un curioso dispositivo al polso. Di conseguenza, le cose sembrano molto più innovative e mostra che non è necessario fare affidamento su queste impostazioni stanche per fornire loro molta paura.

Proprio come nelle precedenti iterazioni di Amnesia, la tua sanità mentale inizierà a precipitare se sei consumato dall'oscurità per troppo tempo. Gran parte di Rebirth viene speso trascinandosi lungo corridoi oscuri, caverne e passaggi, quindi ti ritroverai al buio molto spesso. Il senso di terrore provato da Tasi mentre inciampa nell'ignoto è qualcosa che Rebirth trasmette efficacemente. Più tempo trascorri nel buio pesto, più immagini inquietanti appariranno nella tua coscienza e suoni sgradevoli inizieranno a urlare nei tuoi timpani. Seriamente, a volte, sembra che i tuoi timpani siano riempiti da caramelle scoppiettanti, ed è fisicamente scomodo da sopportare.

Amnesia: RebirthAmnesia: RebirthAmnesia: Rebirth

Per aiutarti a orientarti e per evitare che l'oscurità ti trascini via, devi fare in modo di essere rifornito adeguatamente di fiammiferi e liquido per accendini. Accendere un fiammifero o accendere la lanterna può illuminare il tuo percorso per un breve lasso di tempo, ma le risorse sono scarse e dovrai considerare attentamente quando usarle. Una buona percentuale della mia partita è trascorsa armeggiando nel buio senza sapere dove andare o cosa mi stesse guardando dall'ombra. Rimuovere questo senso primario mi ha fatto sentire vulnerabile, e per me è stato l'aspetto più inquietante di Rebirth.

Tuttavia, questo non vuol dire che le sue sequenze di inseguimenti non siano agghiaccianti. Nella seconda metà del titolo, ti renderai conto che non sei sempre solo nell'ombra e dovrai sfuggire alle grinfie di alcune creature dall'aspetto piuttosto straziante. Durante questi momenti ti ritroverai a precipitarti nel buio pesto e a soffrire di claustrofobia, visto hai il compito di correre lungo corridoi stretti e muoverti attraverso spazi piuttosto stretti. Il mio battito ha accelerato parecchio, ma mi sarebbe piaciuto che ci fossero state più conseguenze per la morte. Ricevere una sorta di penalità per questo, credo, avrebbe aggiunto un maggiore senso di panico e urgenza.

Forse per evitare che i giocatori subiscano un infarto, i momenti di esplorazione sono interrotti da diversi enigmi. Nel complesso, ho trovato che i puzzle erano progettati in modo intelligente e si sono insinuati abbastanza frequentemente da sembrare un rinfrescante cambio di ritmo. Un rompicapo, ad esempio, mi ha costretto a creare munizioni per un carro armato abbandonato e un altro mi ha incaricato di attivare i pressostati nell'oscurità per muovermi lungo un labirinto. Quello che dovrei menzionare, però, è che il gioco non ti tiene per mano e probabilmente ti ritroverai perplesso in più di un'occasione mentre cerchi disperatamente di trovare una soluzione. Questo, ovviamente, è positivo in quanto spesso non sono semplici e richiedono concentrazione.

Amnesia: RebirthAmnesia: Rebirth

La storia può essere completata in sei-otto ore, il che è abbastanza buono per un gioco horror lineare, ma mi sarebbe piaciuto che fosse implementato un sistema di selezione dei capitoli. Avere la possibilità di tornare indietro e recuperare tutti gli oggetti collezionabili mancanti sarebbe stato un bel tocco per i completisti e avrebbe aiutato alla rigiocabilità. Questi frammenti di carta aiutano ad aggiungere lore e possono essere facilmente trascurati quando ti muovi nel buio. Il sistema di salvataggio è ... beh, anche piuttosto impreciso, e vorrei che il titolo optasse per diversi slot di salvataggio diversi invece di darti un elenco disordinato di recenti salvataggi automatici da esaminare.

Durante il mio periodo trascorso con Rebirth, non ho riscontrato alcun problema tecnico o di frame rate, ma mi è capitato di imbattermi in un problema tecnico piuttosto significativo. Dopo essere tornato al mio salvataggio intorno al punto intermedio, ho scoperto che si era danneggiato e ho dovuto ripetere le ultime tre aree per poterle recuperare. Fortunatamente, si è trattato di un problema di una volta, ma è stato comunque un po' fastidioso, ed ero sempre preoccupato che potesse ripetersi di nuovo prima dei titoli di coda. Questo gioco era abbastanza spaventoso senza doversi preoccupare di perdere i miei progressi!

Se non lo hai ancora capito, mi sono divertito un mondo a giocare con Amnesia: Rebirth. Ho scoperto che trasmetteva magistralmente quel senso di paura grazie al suo ottimo sound design e immagini strazianti, e i suoi puzzle mi sono sembrati ben realizzati e adeguatamente stimolati. Mi auguro, tuttavia, che la morte sia più punitiva e che sia stato implementato un sistema di selezione dei capitoli per rendere semplice il backtracking. Detto questo, Rebirth non dovrebbe mancare tra i titoli di questo Halloween se stai cercando un horror incentrato sui puzzle che non abbia paura di interpretare le cose in modo leggermente diverso.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
I suoi ambienti sono vari, trasmette magistralmente un senso di paura e i suoi puzzle sono progettati in modo intelligente.
-
Nessun sistema di selezione dei capitoli, poca penalità per la morte, il mio file di salvataggio si è danneggiato.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Amnesia: RebirthScore

Amnesia: Rebirth

RECENSIONE. Scritto da Kieran Harris

È ora di affrontare le tue paure in questo nuovo, terrificante capitolo della serie Amnesia.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.