Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
recensioni
Ape Out

Ape Out

The great esc-ape?

Skip

Molti potrebbero pensare che Ape Out sia un gioco po' pretenzioso, e quando provi a riassumerlo brevemente è difficile non essere d'accordo con quell'idea. La nuova avvincente avventura top-down di Gabe Cuzzillo è sicuramente un po' strana, poiché mescola l'ultraviolenza brutale con il jazz freeform e un caleidoscopio di colori in quello che apparentemente è un simulatore di fuga animale generato in modo procedurale.

Nonostante la descrizione, il gameplay stesso è in realtà piuttosto semplice. Prendi il controllo di una scimmia, un gorilla gigante che all'inizio del gioco è intrappolato in una gabbia di vetro. Le cose diventano istantaneamente violente, tuttavia, quando ti liberi dalla tua cella e intraprendi una furia omicida attraversando l'edificio nel tentativo di trovare la tua libertà. Il fatto è che tra la tua fuga e l'uscita c'è un sacco di sangue da spargere mentre massacri centinaia di guardie armate pesantemente, spiaccicandole dappertutto, trasformando le loro membra in proiettili e persino usandole come scudi umani mentre avanzi lungo l'edificio.

Ogni livello è generato per la maggior parte in modo procedurale, sebbene vi siano alcuni colli di bottiglia che perdurano tra le run che danno ad ogni livello il proprio sapore, sia che si tratti di porte che restano sul posto, sia di enormi corridoi pieni di ingressi che devi attraversare. Al di là delle sezioni scriptate e del senso di familiarità che danno ad ogni livello, le stanze stesse sono riorganizzate ad ogni nuova run, e l'uso della prospettiva significa anche che può essere difficile capire da dove vengono le unità e quindi non sei mai veramente a proprio agio con ciò che ti circonda. Anche il posizionamento delle guardie viene rimescolato, il che significa un'esperienza nuova ogni volta che si inizia un nuovo tentativo.

E inizierai sempre nuove run perché Ape Out è una bestia difficile e sei costantemente colpito da proiettili o muori tra le fiamme delle esplosioni vicine perché apparentemente tu, una scimmia senza nome e un debole per i brani jazz, siete i residenti nella struttura più pesantemente armata nella storia della sperimentazione animale. Usando uno stile di gioco top-down che ricorda quello di Hotline Miami e The Hong Kong Massacre, devi sfruttare l'ambiente a tuo vantaggio mentre provi a spingere e/o oltrepassare le ondate di guardie che cercano di abbatterti. Sembra brutale - e lo è - ma la violenza è in qualche modo indebolita dalla gamma di colori audaci e dall'uso di filtri visivi per creare atmosfera, e, naturalmente, c'è la colonna sonora dinamica che vede le tue interazioni rappresentate sullo schermo attraverso il fragore degli strumenti a percussione.

Ape Out

Bisogna attendere di arrivare alla fine di un determinato livello per tirare un sospiro di sollievo piuttosto grande, specialmente se hai avuto problemi con una certa sezione. Ad esempio, ci ha fatto sudare un passaggio in cui abbiamo dovuto strappare una porta dai cardini e usarla come scudo dai proiettili che i soldati dall'altra parte hanno iniziato a sparare contro di noi. Non è proprio una situazione di uccisione di un solo colpo, ma non sei così invulnerabile che puoi prendere troppi colpi prima che tu sia costretto a ricominciare da capo, e questo mantiene le cose tese per tutto il tempo.

Le cose si fanno più complicate man mano che avanzi, con nuove meccaniche stratificate a un ritmo costante. Mentre avanziamo veniamo salutati anche da nuovi nemici, con soldati standard presto aiutati da soldati armati di fucili da caccia e poi da bombardieri che lanciano esplosivi. Una volta che hai ripulito il primo mondo che ti ha portato in un nuovo scenario, un edificio che devi discendere, e qui trovi pistole a iosa e SWAT che scivolano oltre le finestre e portano con loro fucili d'assalto. In effetti, ci sono quattro capitoli principali da giocare, incluso un set su una nave mercantile e un altro (principalmente) all'esterno, e ognuno aggiunge nuovi elementi come unità che trasportano lanciafiamme e nuovi pericoli ambientali.

A seconda di quanto siano fluide le tue abilità, ci vorranno circa tre ore per completare i capitoli principali, ma una volta fatto puoi tornare indietro e giocarli in modalità Arcade che ti dà un punteggio per ogni livello basato su quanto tempo impieghi a completarlo e quante guardie ti schiacciano sui muri mentre vai. C'è anche un'opzione per giocare in 'Break In' e tornare nella struttura in cui tutto è iniziato. Infine, se sei alla ricerca di una sfida più audace, ci sono versioni più difficili dei livelli che puoi giocare, che ti offrono una buona rigiocabilità, specialmente se sei il tipo a cui piace andare a caccia di punteggi migliori.

Ape OutApe Out

La nostra unica vera critica è che forse avrebbero potuto aggiungere un po' più di profondità, specialmente verso la fine. È molto divertente passare per i livelli, usare le guardie come granate e causare generalmente caos ovunque tu vada, ma un po' più di interattività con l'ambiente non sarebbe stato male e questo da solo avrebbe reso i livelli successivi da ripetere più interessanti. Ape Out è al suo meglio quando ti adatti al volo, usando i tuoi nemici come armi, abbattendo l'intelligenza artificiale e schivando colpi in arrivo prima di scatenare l'inferno sui tuoi nemici, e una maggiore interazione ambientale avrebbe contribuito ad aumentare la varietà.

Risvolti minori a parte, abbiamo ancora trovato Ape Out incredibilmente affascinante e non siamo riusciti a mettere giù la Switch a volte, tale era la sua attrazione e il nostro bisogno di fare solo un altro tentativo. Il gameplay è avvincente grazie a fisica soddisfacente e controlli precisi, e la colonna sonora dinamica e lo stile artistico vibrante sono una vera gioia per gli occhi e le orecchie, nonostante il tutto sia sfacciato e discordante. Se riesci a sopportare l'atteggiamento disinvolto della violenza nei confronti del gioco e non ti dispiace un po' di jazz, Ape Out è un titolo indie accattivante e audace ma che non ti stordisce, e nonostante avrebbe beneficiato di una maggior varietà, ci siamo comunque divertiti tantissimo in sua compagnia.

Skip
Ape OutApe OutApe OutApe Out
Skip
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Fisica grandiosa e ottimi controlli; Stile artistico interessante; Colonna sonora dinamica; Avvincente; Crea dipendenza.
-
Avrebbe beneficiato di scenari maggiormente reattivi per un gameplay più dinamico.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi