Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
articoli

Nintendo Classic Mini: SNES - La nostra recensione

Lo SNES è tornato, con un sacco di giochi spettacolari della nostra infanzia.

Tutti noi - qui a Gamereactor e molti di voi - siamo cresciuti, in una certa misura, con Nintendo nella nostra vita. Sia che si tratti della console a casa di un amico con cui avete giocato qualche volta o anche di quella che gli avete chiesto in prestito per una settimana all'epoca - quando era ancora di moda prestare una piattaforma per giocare - molte persone si saranno almeno una volta imbattuti in Mario e i suoi amici ad un certo punto della loro esistenza. Naturalmente, ci sono anche quelli di voi che se ne sono follemente innamorati e hanno iniziato a videogiocare proprio per "colpa" di Nintendo, delle sue console, dei suoi giochi e dei mondi in cui sono lasciati trasportare.

Quando lo scorso anno è stato immesso sul mercato il NES Mini, è stato come tornare per un attimo alla nostra infanzia (o per voi che siete sempre stati appassionati di retro-gaming, il martedì della scorsa settimana) grazie ad una raccolta inestimabile di classici, che ancora oggi sono davvero attuali. Questa release si è rivelata un grande successo, la domanda è stata travolgente, e ora Nintendo vuole provare a fare il bis con SNES, anche se questa volta i software inclusi dovrebbero avere un po' più di valore aggiunto in questa console grande come una pinta.

Nonostante chi scrive preferisce le forme più rigide e nette di NES Mini, con i suoi classici bordi duri e il suo aspetto ingombrante, Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System (o SNES Mini come lo chiameremo da ora in avanti) si presenta più sottile, dalle forme più arrotondate e morbide, meno sgraziato rispetto al suo predecessore, ma forse il suo risultato è meno affascinante. Ci piace comunque moltissimo, sia chiaro, e ancora una volta sarete felici di rimetterlo sul vostro scaffale in bella mostra, non appena avrete finito di giocare.

A parte il suo design più affascinante, il pezzo da novanta di SNES Mini sono i suoi software. Certo, alcuni titoli possono risultare un po' datati, ma la qualità e la complessità non hanno nulla a che vedere con NES Mini. Anche se è vero che la maggior parte dei giochi non possono essere in alcun modo paragonati ai loro equivalenti moderni - giochi come Shovel Knight che imitano lo stile dell'epoca, ma aggiornano la formula con uno stile di gran lunga più moderno - c'è comunque molta varietà e qualità in termini di giochi che vale davvero la pena rivivere. L'aspetto di gran lunga migliore è che c'è tanta di quella varietà che ognuno troverà sempre pane per i suoi denti.

Gli appassionati di corsa hanno due classici intramontabili con cui divertirsi, quali Super Mario Kart e F-Zero. Entrambi i giochi hanno lo schermo che oscilla da un lato all'altro quando si effettuano curve a tutta velocità, e F-Zero in particolare offre una grafica pulsante che all'epoca ci aveva fatto davvero impazzire. Va tuttavia anche menzionato Star Fox (e Star Fox 2, un gioco sviluppato negli anni '90, ma che debutta ufficialmente su questa console, nel 2017) in quanto è l'altro gioco che vi fa stare dietro un volante, anche se in questo caso è più corretto dire dietro un timone, visto che siamo a bordo di una nave spaziale a sparare nemici nel cielo.

Non abbiamo paura ad ammetterlo, ma quando abbiamo giocato con SNES Mini per questa recensione, il gioco su cui ci siamo soffermati più a lungo è Super Mario World, un platform che ancora oggi riesce a risultare innovativo e divertente. È un viaggio glorioso nella nostalgia e i fan saranno felici di rivivere una delle avventure più importanti di Mario. Super Mario World 2: Yoshi's Island è anch'esso invecchiato abbastanza bene. Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars, d'altra parte, non ci ha fatto impazzire; non è un gioco che abbiamo giocato all'epoca e non abbiamo alcun interesse a recuperare nel 2017. In parole povere, esattamente come noi, non è detto che tutti i giochi che troverete nel pacchetto saranno di vostro gradimento.

Gli appassionati di picchiaduro possono godersi sia il titolo di boxe old-school Super Punch Out, ma senza dubbio il pezzp forte è Street Fighter II Turbo, un gioco che non ha bisogno di presentazione e che resta ancora oggi molto divertente, ancora di più se si ha un amico con cui menarsi virtualmente. Per gli appassionati di azione pura, c'è ovviamente Mega Man X e Contra III: The Alien Wars, e entrambi i giochi sci-fi sono piuttosto impegnativi, con un gameplay run-and-gun talvolta punitivo. Vale la pena menzionare in tal senso anche Ghosts Super Ghouls 'N', un action/platfom incantevole, che si distingue come uno dei titoli più visivamente affascinanti inclusi sulla console.

The Legend of Zelda: A Link to the Past è uno dei giochi più appetitosi presenti su SNES Mini, e rappresenta un altro titolo iconico di un'altra serie molto famosa e amata. Gli appassionati di RPG hanno un loro bel daffare con Final Fantasy III, ma è incluso anche Secret of Mana (un gioco che a breve assisterà ad un remake, quindi vale la pena darci un'occhiata), senza dimenticarsi di Earthbound, un RPG di cui il grande e scomparso Satoru Iwata è stato uno dei programmatori chiave.