Gamereactor follow Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國 / Indonesia
Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
articoli

Anno 2018: Previsioni e speculazioni sulla seconda metà dell'anno

Se siete intolleranti alle speculazioni, magari non fa per voi.

Facebook
TwitterRedditGoogle-Plus

Per ovvi motivi, la seconda metà di questa nuova annata videoludica è ancora avvolta nel mistero. È troppo presto per conoscere le date di lancio definitive per la maggior parte dei titoli in uscita quest'anno, anche se i publisher hanno già delineato alcune potenziali finestre di lancio. Tuttavia, alcuni giochi potrebbero essere addirittura pubblicati in anticipo rispetto alla loro finestra di lancio prevista per questa primavera, mentre, purtroppo, è molto più probabile che alcuni titoli non riusciranno a vedere la luce quest'anno.

Ciò che sappiamo e alcune speculazioni

Iniziamo con i giochi più importanti, quelli first-party, e ci aspettiamo che tre titoli molto importanti previsti per la prima metà dell'anno possano arrivare con un leggero ritardo (potete leggere maggiori speculazioni a riguardo di seguito). Sony farà affidamento a Spider-Man di Insomniac per riuscire a mantenersi a galla durante la seconda metà dell'anno, e onestamente, non siamo sicuri di cos'altro offriranno, dato che si sono affidati principalmente a titoli terze parti importanti per il quarto trimestre in questi ultimi anni. Dreams di Media Molecule ha le stesse probabilità di uscire questa primavera così come la prossima estate o addirittura in autunno, forse preceduti da alcuni beta test, e poi c'è Days Gone di Sony Bend che dovrebbe arrivare durante l'anno.

Per quanto riguarda Microsoft, naturalmente, ci aspettiamo il lancio di Forza Horizon 4 e al momento corrono voci secondo cui la prossima location del gioco dovrebbe essere il Giappone; una scelta brillante, a nostro parere. Non osiamo dirlo, ma non saremmo sorpresi se Crackdown 3 finisse per arrivare nell'ultima parte dell'anno. Nintendo probabilmente avrà un sacco di uscite, visto che tendono a sparpagliare le loro grandi uscite nel corso dell'anno, ma ci sono speculazioni in merito a Bayonetta 3 secondo cui potrebbe già essere pronto per la prossima estate, e probabilmente vedremo il nuovo Fire Emblem verso la fine dell'anno. Travis Strikes Again: No More Heroes, il nuovo titolo nato dalla contorta mente di Suda51, dovrebbe arrivare quest'anno, ma per saperne di più su ciò che, a nostro parere, Nintendo abbia in serbo per noi, potete dare un'occhiata alla sezione sulle speculazioni di seguito.

EA arriva da un 2017 un po' umiliante, in cui Mass Effect: Andromeda è stato accolto con grande rabbia da parte dei giocatori e poi c'è stata l'annosa questione dei lootbox di Star Wars Battlefront II. FIFA 18, invece, ha dimostrato di essere ancora in gran forma e per il 2018 il titolo di calcio sarà naturalmente un titolo su cui EA farà sicuramente affidamento. Avranno in ballo anche una proposta più rischiosa come Anthem, il nuovo RPG cooperativo di Bioware che dovrebbe arrivare verso la fine dell'anno. La reputazione di Bioware è stata messa un po' in discussione dopo Andromeda, ma va detto anche che si tratta di uno studio che, quasi senza eccezioni, ha sempre offerto ottimi giochi negli ultimi due decenni. Questo e il fatto che Casey Hudson sia tornato di nuovo a dirigere lo studio bastano da soli ad infonderci maggiore sicurezza. Alcuni sono preoccupati (anche se resta da vedere se tutto questo sia infondato o no) dal fatto che Bioware abbia voluto inseguire un po' troppo il successo di Destiny e che si è allontanata dai suoi punti di forza, quali la componente narrativa e i sistemi RPG, ma vogliamo essere comunque ottimisti.

Un gioco che ci ha stupito trailer dopo trailer è Metro Exodus di 4A Games. I titoli di Metro sono sempre stati fantastici, ma sembra che qui ci troviamo ad un livello completamente nuovo (letteralmente, sembra che questa volta ci troviamo persino in superficie!). Speriamo che venga completato entro la fine dell'anno, visto che sembra uno sparatutto in prima persona in singleplayer davvero promettente e da tenere d'occhio nel 2018.

Un editore che sembra forte nel 2018 è THQ Nordic, che ha quella che è probabilmente la loro più grande proprietà presente nella sua line-up quale Darksiders III, ma anche il promettente action RPG Biomutant. Un altro editore più modesto che è cresciuto lentamente negli ultimi anni è Focus Home Interactive e siamo molto contenti per alcuni giochi che lanceranno nel 2018. Si distinguono sicuramente Call of Cthulhu e Greedfall, anche se per quest'ultimo non è scontato l'arrivo entro quest'anno, ma non vediamo l'ora di scoprire quale sarà il prossimo passo di Spiders.

Telltale Games chiuderà definitivamente la sua popolare e longeva serie Walking Dead, che vedrà come protagonista Clementine nel 2018 e ci aspettiamo che il primo episodio arrivi verso la fine dell'anno. Ci è stata promessa anche una seconda stagione di The Wolf Among Us, anche se, ad essere onesti, non siamo sicuri quando verrà pubblicata. Potrebbe succedere prima, potrebbe essere successivamente nel corso dell'anno.

Paradox Interactive ha un paio di titoli in sviluppo da terze parti per cui siamo molto entusiasti, BattleTech e Surviving Mars, e ci aspettiamo anche che lo sviluppatore/editore riveli qualcosa di importante del loro studio interno per il 2018. È arrivato il momento di Victoria 3? Potrebbe trattarsi di un Crusader Kings III? Qualcosa di completamente nuovo? Un titolo fantasy strategico dopo Stellaris? Forse un nuovo titolo di World of Darkness (Paradox ora possiede la licenza)?

Probabilmente Ubisoft aggiungerà qualcosa di importante alla sua line up alla fine del 2018 in occasione dell'E3, ma per ora, hanno titoli come Skull & Bones e Transference. Capcom ha Mega Man 11 in arrivo tra una miriade di remaster e re-release, e anche se ne si sa poco, nutriamo grandi speranze su Overkill's The Walking Dead. Square Enix ha annunciato che è in lavorazione un nuovo titolo di Tomb Raider per il 2018, e sembra che si chiamerà Shadow of the Tomb Raider. Non ci aspettiamo un accordo esclusivo questa volta (non è stato davvero utile per Microsoft o per Square Enix l'ultima volta), e questa probabilmente sarà una delle uscite più importanti di questo autunno (o forse il terzo trimestre, se vogliono evitare le uscite più importanti). Square Enix ha anche il promettente spin-off di Front Mission Left Alive, non dimentichiamolo.

Bandai Namco ha in arrivo il promettente Souls-like Code Vein che farà la gioia di quei giocatori che sentono la mancanza di un nuovo Dark Souls. Non vogliamo dire che un Dark Souls IV (o un nuovo Souls) non ci sarà mai, ma non lo aspettiamo nel 2018. Anche Bandai Namco tornerà con Soul Calibur VI, e questo naturalmente ci ha emozionato, visto che sono passati alcuni anni da quando è uscita l'ultima iterazione della serie.

C'è molto di cui essere entusiasti anche per quanto riguarda la scena indie, dato che ci è stato promesso una sorta di successore spirituale della serie Xcom con Phoenix Point e un'avventura meravigliosa come The Last Night, per non parlare del ritorno di ToeJam & Earl (speriamo che lo farà prima o poi), Spelunky 2, Super Meat Boy Forever, l'incredibilmente carino Ooblets, Dauntless, l'estremamente promettente Frostpunk, ma anche un remake di System Shock, The Bard's Tale IV e Underworld Ascendant. Oh, e c'è anche l'action spaziale Deep Rock Galactic. Parlando di co-op, c'è l'esperienza dell'horror alieno/mutante di GTFO, sviluppato da alcuni creativi di Payday, e probabilmente un'altra dozzina di giochi che al momento ci sfuggono.