Italiano
Gamereactor
news
Assassin's Creed: Rogue

Assassin's Creed: Rogue - La meccanica degli iceberg e le navi

Abbiamo parlato con Karl Luhe di Ubisoft Singapore per parlare del personaggio principale e delle battaglie navali in Rogue.

HQ

Assassin's Creed: Rogue viene descritto come terzo e ultimo capitolo della cosiddetta "trilogia americana" della nota serie, che si prepara a sbarcare su PS3 e Xbox 360 questo autunno. Per l'occasione, abbiamo avuto la possibilità di scambiare quattro chiacchiere con l'associate producer Karl Luhe per saperne di più sul Templare che impersoneremo, alla ricerca di se stesso, in questa nuova ed entusiasmante avventura.

"Vogliamo davvero raccontare il perché ci fossero pochi assassini in Nord America in Assassin's Creed III," ha detto Luhe. "E il motivo è da rintracciare in quest'uomo, Shay Patrick Cormack, il nostro eroe in Assassin's Creed: Rogue."

Cormack è un assassino all'inizio del gioco a cui la fratellanza ha voltato le spalle e per questo si unisce ai Templari, e per la prima volta permetterà ai giocatori di vivere la storia dal punto di vista dei Templari.

Luhe ci ha poi spiegato l'impostazione dello sviluppo policentrico dello studio di Rogue, di cui Ubisoft Sofia (Assassin's Creed III: Liberation) è a capo, mentre il suo studio (Singapore) è responsabile della componente navale:

Assassin's Creed: Rogue

"Vogliamo essere fedeli alla nostra fantasia in tutto ciò che facciamo in Assassin's Creed. Osserviamo l'ambientazione per capire se la componente navale può essere rilevante o meno. In Unity non aveva senso perché è ambientato durante la rivoluzione francese a Parigi, e non c'entrava per nulla. Questo lo abbiamo ambientato durante la Guerra franco-indiana, la Guerra dei 7 anni come è spesso chiamata, del 1750. E abbiamo scelto come teatro della vicenda il Nord America, dove c'erano un sacco di combattimenti intorno al Golfo di San Lorenzo, appena fuori dalla costa orientale del Canada e, ovviamente, che coinvolgevano navi"

Luhe ci ha parlato anche degli iceberg, che introducono una nuova affascinante meccanica, e di come la guerra e le battaglie rappresentino il cuore dell'esperienza navale in Rogue.

Assassin's Creed: Rogue arriverà su PS3 e Xbox 360 il prossimo novembre, e quando gli abbiamo chiesto se il titolo sbarcherà mai sulle console di nuova generazione, Luhe ha sorriso e ci ha detto: "Vedremo cosa chiederanno i fans!".

Di seguito la nostra video-intervista completa:

HQ

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto