Italiano
Gamereactor
recensioni
Astroneer

Astroneer

Siamo partiti per un affascinante viaggio nello spazio nel nuovo sim spaziale di System Era Softworks.

Astroneer, il gioco sim sviluppato da System Era Softworks ambientato nello spazio, è più facile spiegarlo come un gioco di esplorazione spaziale senza gli aspetti survival hardcore (anche se ce ne sono alcuni) che a volte si trovano nel genere. Astroneer offre una deliziosa esperienza in cui perdersi, abbinato a una grafica meravigliosa, e ci siamo davvero divertiti a recensirlo.

Nei giochi c'è qualcosa di visivamente ispirato ai fumetti/visual novel e Astroneer - che ha le qualità di entrambi - è davvero bello. Grazie a colori vivaci, personaggi, skin e oggetti deliziosamente adorabili, e fantastiche animazioni in stile cartone animato, Astroneer è una gioia da provare o anche da guardare. È tanto un gioco quanto un'esperienza visiva e visto che il gameplay è così rilassato, non hai mai davvero la sensazione che stai giocando. Certo, questa dichiarazione potrebbe sembrare strana, poiché ovviamente siamo consapevoli del fatto che sia un gioco, ma non abbiamo mai percepito una certa pressione nel fare qualsiasi cosa durante la nostra partita. Ci siamo trovati completamente immersi nel mondo del gioco, in cui solo i lati dello schermo fungevano da monito per riportarci alla realtà. Certo, ci sono obiettivi vaghi, più avanti nel gioco che all'inizio (c'è una parte tutorial, che è assolutamente necessaria), ma ciò che rende fantastico giocare ad Astroneer è la possibilità di creare la tua avventura esplorando l'orizzonte, vedere ciò che sta al di là e costruire la tua base per operazioni spaziali.

Astroneer

Quando si entra nel tutorial del gioco (che consigliamo vivamente a tutti di giocare), il giocatore assume la forma di un piccolo astronauta paffuto, che attraversa lo spazio a bordo di una piccola navicella spaziale e che si schianta sulla superficie di un piccolo pianeta. Quando esce dal pod, gli viene detto di raccogliere alcune scorte e collegare i pezzi mancanti di un oleodotto per impedire al giocatore di soffocare mentre esplora tra le rovine. Il tutorial illustra le basi del gioco, quindi imparerai come foraggiare, gestire il tuo inventario, scavare, costruire, scansionare ed esplorare i pianeti nel modo migliore possibile. Se salti il tutorial, tuttavia, il giocatore genera una piccola base. Il gioco poi offre al giocatore un pacchetto di assistenza che ti aiuterà a iniziare a colonizzare da solo il tuo pianeta natale recentemente scoperto.

Quindi, in sostanza, ciò u cui verte Astroneer è la costruzione della base e l'esplorazione, come affermato in precedenza. Ci sono elementi survival, anche se questo aspetto non ha una portanza particolarmente massiccia. Certo, devi mettere intatte le catene (che sono costruite usando un composto che puoi semplicemente ottenere scavando premendo E e andare in città nel soprasuolo) di tubi che trasportano l'ossigeno che ti tengono in vita per riuscire a sopravvivere nel vuoto delle cose. Le catene sono facilmente realizzabili con materiale comune e mentre costruisci la tua rete, puoi esplorare qualcosa di più del pianeta su cui sei atterrato. Detto questo, ci sono poche altre cose inerenti alla componente survival e ci si abitua abbastanza rapidamente. A parte la mancanza di ossigeno, ci sono alcuni rischi ambientali da tenere a mente, come le nuvole velenose che appaiono dopo aver scavato in alcune zone. Come già detto, qui le conseguenze sono minime. Se un giocatore muore, in modalità singleplayer o in modalità cooperativa, viene semplicemente re-spawnato nella posizione di base.

Essendo un gioco sandbox, è chiaro che lo sviluppatore voleva che fosse un'esperienza creata dai giocatori, e lo è. Anche se ci sono molte linee guida da seguire - il giocatore, per esempio, ha la possibilità di costruire, ispezionare e sbloccare ulteriori opzioni di crafting per la loro base (che è una bella idea) - ma le linee guida sono messe lì per tenere vivo il gioco una volta il giocatore si annoia di esplorare e scavare caverne nel profondo del pianeta in cui sono arrivati. Capire il gioco è abbastanza semplice: esamini con il tasto F su PC, cammini con i tasti W, A, S, D, prendi e interagisci con il tasto sinistro del mouse e controlli la telecamera tenendo premuto il tasto destro, trascinando il mouse.

Astroneer

Il giocatore ha uno zaino con spazio limitato (quindi la gestione delle risorse è fondamentale, che si tratti di conservare le risorse nello zaino o di creare un hub scavando un buco per conservarci i materiali) ma la gestione dei materiali è abbastanza semplice e la costruzione di qualcosa diverso se lo scenario non è di tuo gradimento è altrettanto facile. La progressione del gioco si basa su ciò che crei, sblocchi ed esplori, il che significa che più scopri, più strutture sbloccherai e realizzerai senza nemmeno rendertene conto.

Puoi esplorare il pianeta su cui ti trovi in più modi, che si tratti del pianeta da cui hai iniziato o di uno diverso, dopo aver creato abbastanza robusti shuttle per lasciare l'atmosfera, che è essenzialmente l'obiettivo principale. Puoi trasformare qualsiasi collina in pianura usando lo strumento di scavo e ogni valle può essere riempita usando lo stesso strumento. Sei tu a plasmare il mondo che ti circonda il giocatore ha libertà massima da questo punto di vista.

La funzione cooperativa in Astroneer è essenzialmente la stessa cosa della modalità singleplayer, con la differenza che ci sono due personaggi che scavano in giro, e a dire il vero non abbiamo mai collaborato con l'altro giocatore, ma ognuno era libero di seguire il percorso che preferiva, comunicando ogni lato con l'altro.

AstroneerAstroneer

Per quanto riguarda i problemi, tuttavia, ce n'è uno degno di nota: il caricamento nel gioco può richiedere un bel po' di tempo, oltre al problema principale che è il frame-rate. Abbiamo scoperto che il frame-rate era particolarmente pessimo su PC (abbiamo eseguito il gioco con impostazioni ultra e poi su un impianto di gioco di medio livello) e a volte è diventato così brutto che il gioco sembrava essere in esecuzione a rallentatore.

Astroneer regala ai suoi giocatori un mondo libero da esplorare e allo stesso tempo offrire un paesaggio meraviglioso. È un bel gioco con cui trascorrere qualche ora di relax e continuare a giocare per tutta la notte, e nonostante i problemi di frame-rate, ci siamo divertiti moltissimo. Tuttavia, il problema con il frame-rate spezza parecchio il senso di immersione e abbassa notevolmente il numero di FPS accettabile. Detto questo, però, se questo problema verrà risolto in futuro, cosa su cui scommettiamo, Astroneer potrebbe diventare il prossimo grande gioco sandbox per i giocatori di tutte le età.

07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
Elementi visivi deliziosi, Elementi di esplorazione grandiosi, l'interfaccia utente è minima ma facile da capire, il mondo di gioco è interamente personalizzabile, funzionalità di co-op drop in/drop out
-
Problemi di frame-rate sostanziali, indicazioni vaghe su come avanzare.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

AstroneerScore

Astroneer

RECENSIONE. Scritto da Lisa Dahlgren

Siamo partiti per un affascinante viaggio nello spazio nel nuovo sim spaziale di System Era Softworks.

Astroneer in arrivo su PS4 a novembre

Astroneer in arrivo su PS4 a novembre

NEWS. Scritto da Sam Bishop

System Era Softworks ha annunciato che Astroneer approderà su PlayStation 4 il 15 novembre, in concomitanza con un'edizione retail. Nel frattempo, i fan su PC e Xbox One...

GR Live: la nostra diretta di Astroneer

GR Live: la nostra diretta di Astroneer

NEWS. Scritto da Sam Bishop

Astroneer è stato appena lanciato dopo una lunga permanenza in Early Access e questo pomeriggio, per concludere la nostra settimana di live, abbiamo deciso di dedicare la...



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.