Italiano
Gamereactor
testi gadget

ASUS ROG Ryujin 240

Un prodotto ottimo, di qualità eccellente ma dal prezzo decisamente elevato.

I dissipatori a liquido AIO sono stati una vera rivoluzione nel campo del raffreddamento per le proprie CPU. Appena una decina di anni fa, le soluzioni a liquido erano dispendiose, richiedevano manutenzione ed erano difficili da installare: con l'arrivo degli AIO, che integrano pompa, liquido e radiatore in un unico sistema a circuito chiuso, il raffreddamento a liquido è diventato alla portata di tutti, le CPU ringraziano e l'interno dei nostri case è sempre più gradevole e ordinato.

ASUS, con la sua linea ROG dedicata ai gamer più esigenti, ci ha presentato il Ryujin 240, soluzione AIO dotata di radiatore da 240mm con doppia ventola da 120mm. Si tratta di un sistema già adottato da molte altre case, che tuttavia ASUS ha portato a un altro livello montando due ventole Noctua Induatrial da ben 2000 rotazioni al minuto (al massimo della potenza) e da una soluzione estetica accattivante, quasi unica nel suo genere.

ASUS ROG Ryujin 240 intrgra infatti un display OLED da 1,77'' sulla pompa/waterblock che mostra in tempo reale alcune informazioni legate al processore. Oltre alla temperatura, infatti, è possibile monitorare la frequenza di clock e il voltaggio. Si tratta, chiaramente, di una soluzione più estetica che pratica (in particolare se il case del vostro PC si trova sotto a una scrivania), ma il colpo d'occhio è straordinario, e in generale permette un livello di customizzazione davvero eccezionale. Oltre ai dati utili, infatti, è possibile fare apparire ogni genere di logo, animazione o immagine. O, in alternativa, si può optare per una più classica illuminazione monocromatica legata al software AURA (il quale, ammettiamo, ci ha dato qualche grattacapo nella sua ultima iterazione, costringendoci a passare alla versione del gennaio 2019 per poter essere correttamente configurato).

L'installazione del dissipatore ASUS ROG Ryujin 240 è risultata particolarmente semplice: una volta fissato l'aggancio in plastica sul retro della scheda madre, non si fa altro che avvitare il waterblock alla staffa con quattro viti. Il tutto richiede appena pochi minuti e, fatta eccezione dello sforzo per alloggiare l'ingombrante radiatore nella parte alta del case, non ci sono stati intoppi.

ASUS ROG Ryujin 240

Il raffreddamento, come prevedibile, è stellare. Abbiamo portato il nostro i7 9700K processore a 4,5 GHz senza mai superare i 60 gradi, mentre alla più ambiziosa velocità di 5,0 GHz siamo saliti a 70 gradi, senza tuttavia incorrere mai in problemi di overheating. Considerando la facilità di installazione per ottenere performance migliori del 40% rispetto alla velocità di stock, il prodotto è certamente di livello molto alto.

Gli unici dubbi sono legati al prezzo: l'ASUS ROG Ryujin 240 è acquistabile a oltre 210 euro, e pertanto risulta decisamente più ambizioso di prodotti dalle caratteristiche di dissipazione simili, che tuttavia sono disponibili sul mercato a prezzi del 40% più bassi. Il display OLED è certamente una chicca più unica che rara, che ASUS ha deciso di integrare per permettere ai possessori del ASUS ROG Ryujin 240 di distinguersi da tutti gli altri. Ma, come prevedibile, tutto questo ha comportato un sensibile aumento dei prezzi.

ASUS ROG Ryujin 240 è dunque un prodotto ottimo, di qualità eccellente ma dal prezzo decisamente elevato. Di certo, ASUS ROG Ryujin 240 con il suo display OLED offre qualcosa di mai visto, ma se il vostro scopo è tenere la temperatura bassa (e magari limitarsi all'illuminazione RGB), potreste ritrovare performance simili in altri prodotti, risparmiando fino a un centinaio di euro.

ASUS ROG Ryujin 240
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi


Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.