Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
news
Child of Light

Child of Light: Forse un sequel?

Grazie al grande successo ottenuto dal primo gioco, è possibile che Ubi pensi ad un bis.

Negli ultimi due anni, Ubisoft ha offerto alcuni titoli "meno commerciali" che hanno permesso loro di ricevere comunque ottimi profitti. Quest'anno, è stata la volta di Valiant Hearts: The Great War e ovviamente di Child of Light, sviluppato da Patrick Plourde, Creative Director di Far Cry 3. Parlando alla conferenza GameON: Finance a Toronto, Plourde ha confermato che Child of Light - rientrato dei suoi costi produttivi - ha iniziato a generare utili, come riportato da GamesIndustry.biz.

"Non sono ovviamente gli stessi profitti di Assassin's Creed, ma ha guadagnato abbastanza da permetterci di realizzare un sequel", ha detto Plourde. "Oppure, se fosse stata la mia azienda, in questo momento sarei alla guida di una Ferrari e a fare ciambelle". Il budget del gioco era pari ad "un paio di milioni di euro", dove gli stipendi hanno ricoperto buona parte di questo investimento. Il gioco è arrivato su sei diverse piattaforme contemporaneamente e hanno lavorato al progetto solo 40 persone.

Non sappiamo ancora se ci sarà effettivamente un sequel. Ma visto il successo ottenuto, è molto probabile che Ubisoft continui a sviluppare giochi di questo tipo. L'editore ha già confermato che si tratta di una interessante opportunità per i loro creativi. Per Plourde è stata una bella esperienza: "Non volevo fare Far Cry 3, ma mi hanno detto, "Pat, se lo fai e contribuisci a costruire il brand, abbiamo intenzione di darti carta bianca sui progetti che preferisci".

Child of Light