Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
Darksiders Genesis

Darksiders: Genesis - Prime impressioni

Abbiamo dato un'occhiata al titolo spin-off dell'universo di Darksiders.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È stato tutto piuttosto strano quando THQ Nordic ha annunciato Darksiders: Genesis, spin-off della popolare serie action-adventure, poco prima che iniziasse l'E3. In effetti, le cose si son fatte ancor più peculiari quando l'editore ha rivelato che il gioco sarebbe stato un dungeon crawler top-down action-RPG e che avrebbe condiviso parecchie somiglianze con titoli come Diablo. Tuttavia, siamo riusciti a mettere le mani sul titolo durante l'Xbox E3 Showcase di Los Angeles ed ecco quali sono state le nostre impressioni.

Darksiders: Genesis è un enorme passo avanti rispetto alla tradizione della serie. Non solo è sviluppato da uno studio diverso - quello di Airship Syndicate - ma, come accennato in precedenza, è un dungeon crawler a tema fantasy. Ciò significa che il suo gameplay action/adventure lo hanno portato ad essere quel clone di Diablo che non avrebbe mai dovuto essere.

Durante la breve demo che abbiamo avuto modo di provare a Los Angeles, abbiamo potuto esplorare gli inizi del terzo capitolo della storia. Lì siamo stati introdotti ai personaggi tramite una breve sequenza di dialoghi, prima di essere aggiornati sulla trama durante una breve interazione tra i personaggi. Da quello che siamo riusciti a capire, il Charred Council, che governa i Cavalieri dell'Apocalisse, ha ordinato a Strife, un Cavaliere, di reclutare qualcuno che lo aiuti a combattere una minaccia a nostra insaputa. Per raggiungere questo obiettivo, Strife ha ottenuto l'aiuto di War dell'originale Darksiders, e alla fine della demo siamo finiti in un castello innevato in rovina.

Anche se lo stile artistico è piuttosto generico per un ARPG fantasy rispetto al tradizionale design gotico che abbiamo visto in precedenza, le meccaniche, d'altra parte, sono un po' imprevedibili. La demo che abbiamo provato ci ha permesso di giocare sia nei panni di Strife che come War, dandoci la possibilità di scambiarli a piacimento con un semplice clic del mouse, il che era insolito, per non dire altro.

Darksiders GenesisDarksiders Genesis

Il set di abilità di Strife offre opportunità sia nel combattimento corpo a corpo sia a distanza. I suoi attacchi a distanza consistevano nel mirare il personaggio e semplicemente sparare, lasciando che il cavaliere usasse i suoi potenti due cannoni per devastare qualsiasi cosa gli venisse incontro. Puoi sviluppare questo gameplay in diversi modi, per cui lui diventa ancora più pericoloso caricando i suoi colpi in una singola esplosione che può annientare anche i nemici più duri.

Per quanto riguarda le opzioni a disposizione di Strife quando si tratta di combattimento corpo a corpo, si sono tecniche hack 'n' slash più tradizionali che gli consentono di combattere direttamente contro il suo nemico. Ancora una volta, l'efficacia di Strife può essere migliorata attraverso varie abilità in-game.

War, d'altra parte, è molto simile in termini di funzionamento delle sue meccaniche, con l'eccezione principale che il suo combattimento a distanza è più limitato rispetto a Strife. Taglia a metà i nemici con la sua spada, come faceva nell'originale Darksiders, offrendo una gran dose di nostalgia a un gioco che è molto diverso dai titoli della serie precedente.

Per quanto possiamo dire, la ragione di questi skillset alternativi è di consentire una maggiore diversità in termini di come ciascun personaggio interagisce con l'ambiente e di come si aggira. Ad esempio, War è in grado di aprire determinate porte usando la sua lama a tre denti, mentre Strife non può attraversarle nello stesso modo.

Tutte queste meccaniche diverse aggiungono più varietà al gioco, anche se rende anche più difficile ricordare e padroneggiare quello che sembra uno schema di controllo molto ampio, che potrebbe benissimo finire a scapito dell'esperienza. Nel complesso, lo rende un'esperienza ARPG che offre un sacco di sfide platforming attorno al combattimento hack and slash e un ambiente familiare. Resta da capire se ha le carte in regola per paragonarsi sia ai suoi predecessori sia a giochi già presenti sul mercato dello stesso genere, ma ne scopriremo di più quando Darksiders: Genesis arriverà su PC, PS4, Switch e Xbox One entro quest'anno.

Darksiders GenesisDarksiders Genesis
Darksiders Genesis

Testi correlati

Darksiders GenesisScore

Darksiders Genesis

RECENSIONE. Scritto da Lisa Dahlgren

La serie Darksiders torna con uno spin-off davvero divertente da giocare, soprattutto se con un amico.



Caricamento del prossimo contenuto