Italiano
Gamereactor
recensioni
Days Gone

Days Gone - La recensione della versione PC

Il gioco con i non-zombie di Bend Studio è arrivato su PC, ma ne vale la pena provarlo?

HQ

L'avventura open world di Bend Studio Days Gone è stato probabilmente uno dei videogiochi più deboli di PlayStation Studios pubblicati negli ultimi anni, ma resta comunque un gioco molto valido e divertente, anche perché soffre solo del fatto di essere circondato da titoli davvero notevoli. All'inizio, mi sono approcciato a questo titolo quando è stato lanciato e ci ho giocato su una PlayStation 4 base che francamente era proprio al limite e, sebbene mi sia piaciuto, non mi ha mai davvero preso quanto The Last of Us: Parte 2 o God of War, entrambe esperienze che ancora oggi sfruttano fino all'ultima goccia la potenza di elaborazione di PS4.

Ma, a breve, Days Gone farà il suo debutto su PC, in una nuova versione che riprende il gioco e rimuove molti dei limiti tecnici presenti su PS4. Quello che ottieni, senza troppe premonizioni, è una versione del gioco che è significativamente migliore rispetto a quella console, e in effetti, mi ha fatto innamorare di nuovo di questo titolo.

HQ

Dato che abbiamo già recensito Days Gone in precedenza, non mi inoltrerò a fondo nella storia o nel tipo di attività che puoi svolgere. Puoi leggere tutto qui. Piuttosto, in questo testo mi concentrerò nello specifico sull'adattamento e su come appare e funziona da un punto di vista più tecnico.

Detto questo, su PC, Days Gone offre un framerate sbloccato, tempi di caricamento più rapidi, una grafica migliore (grazie a vari fattori come l'aumento del livello di dettaglio e la draw distance del fogliame), supporto per monitor ultra-wide, supporto per mouse e tastiera, supporto per i controller non DualShock e, se tutto ciò non bastasse, ci sono anche tutti i contenuti post-lancio del gioco PS4.

Cosa significa veramente tutto questo in termini tecnologici? Una buona notizia, visto che il gioco sembra e funziona molto meglio di quanto non fosse su PS4. Il mio computer è abbastanza potente e utilizza una CPU i7 di nona generazione con un RTX 2060 e 16 GB di RAM. Non è una postazione progettata per eseguire giochi a oltre 300 FPS, ma riesce a eseguire la maggior parte dei giochi a oltre 60 FPS con impostazioni grafiche più elevate. Di solito, preferisco le prestazioni alla qualità ed eseguo i giochi a livelli visivi inferiori per giocare invece a framerate molto più alti, e per Days Gone su PC, ho finito per giocare con impostazioni visive medie e sono comunque riuscito a registrare tra 80-130 FPS, a seconda di cosa stava accadendo nel gioco.

Days GoneDays Gone

Durante i filmati, il framerate scendeva a un minimo di circa 80 FPS e durante l'esplorazione open world con alcuni Freaker che punteggiavano il mio schermo, raggiungeva un picco di circa 130 FPS. Anche con una frequenza di fotogrammi variabile, il gioco funziona in modo incredibilmente fluido e offre un'esperienza quasi irriconoscibile dalla sua controparte PS4.

La parte davvero interessante è stata che, nonostante abbia favorito le prestazioni, Days Gone è comunque davvero notevole su PC. Sia che tu stia semplicemente ammirando i boschi dell'Oregon o fissando la gola di un Freaker, questa versione del titolo offre un enorme impulso alla sua grafica. Anche le aree che tendono a invecchiare male nei videogiochi, come i volti, qui sembrano molto, molto meglio. Puoi vedere i capelli ciuffi della barba di Deacon danzare nel vento - è piuttosto magico.

Gran parte della brillantezza della versione PC di Days Gone deriva dalla sua quantità assolutamente ridicola di impostazioni. Puoi modificare praticamente tutto nel gioco per adattarlo a come vorresti giocarlo, inclusa la possibilità di avere controlli della mappa e cambiare il campo visivo, che rappresenta un vero punto di svolta per goderti questo titolo.

Days GoneDays Gone

Tuttavia, ci sono alcuni problemi che ho riscontrato qua e là. Di tanto in tanto avevo problemi con il gameplay che interrompeva e saltava i fotogrammi, principalmente nei filmati, ma erano piuttosto rari e non interrompevano mai l'immersione del gioco. Inoltre, è comunque Days Gone, il che significa che ci sono alcune cose che ancora non ci piacciono, come il sistema di mira che può essere fastidioso da gestire fino a quando non avrai un sacco di aggiornamenti - penso che molto di questo possa essere attribuito ai reticoli che ti vengono forniti.

Anche con i suoi difetti, la versione PC di Days Gone offre un modo decisamente migliore per provare questo gioco. Le numerose opzioni presenti trasformano questo titolo che funzionava bene su PS4 in una versione che si comporta incredibilmente bene su PC, ed è ora davvero il modo migliore per giocare a Days Gone. E la parte migliore è che per ottenere il meglio da questo gioco, non sembra nemmeno che tu abbia bisogno di un PC particolarmente potente, poiché è stato ottimizzato e adattato alla piattaforma in modo eccezionale. Se c'è una cosa che mi ha fatto capire giocando a questo titolo su PC, è che nonostante i suoi difetti, c'è ancora un posto per Days Gone nei piani di PlayStation Studios, poiché questo gioco è comunque ottimo per trascorrere un sacco di ore semplicemente andando in giro in moto a uccidere i non-zombi.

Days Gone
Days GoneDays Gone
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Visivamente è fantastico. Molte diverse opzioni uniche per la versione PC la rendono un'esperienza decisamente migliore.
-
Soffre ancora di problemi specifici di Days Gone, ad es. Mirare risulta ancora un po' goffo. La frequenza fotogrammi può essere soggetta a fluttuazioni.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.