Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
news

Diverse compagnie videoludiche hanno subito un calo nelle azioni

Tra queste, EA,Take-Two, Activision Blizzard, Sony e molte altre.

I mercati azionari non sono qualcosa di cui solitamente parliamo qui su Gamereactor, ma di sicuro è un argomento che ha attirato la nostra attenzione in quanto i titoli delle principali società videoludiche hanno registrato un calo negli ultimi quattro mesi, come riportato da GamesIndustry.biz.

Sony, Nintendo, Electronic Arts e Take-Two Interactive hanno tutte subito un calo drastico tra il 13 e il 14% dopo i loro report finanziari per il terzo trimestre dell'anno fiscale 2019, mentre Activision Blizzard - che deve ancora fornire il suo rapporto finanziario - ha perso un 10%.

Questo in realtà fa seguito ad un continuo declino cui abbiamo già assitito negli ultimi mesi, con Sony e Take-Two che hanno perso circa un terzo del loro valore da settembre, mentre Nintendo ha perso il 40% da quasi un anno fa e EA ha perso il 43% da giugno.

La colpa attribuita da molti è l'inarrestabile ascesa di Fortnite di Epic Games, i cui ricavi sono circa $ 3-4 miliardi di dollari e c'è chi dice che questo fenomeno ha praticamente catalizzato l'attenzione mondiale del settore. In ogni caso, anche la casa madre di Epic, Tencent, ha assistito ad un calo di prezzo delle azioni, quindi questa spiegazione non è verosimile.

Speculazioni a parte, si tratta di una situazione piuttosto bizzarra in cui l'industria e queste grandi aziende si sono trovate, in quanto questi declini in termini di azioni non possono essere facilmente spiegati, in particolare con Red Dead Redemption II e altri grandi giochi che offrono risultati soddisfacenti per queste società.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità