Italiano
Gamereactor
preview
Dragon Quest III HD-2D Remake

Dragon Quest III HD-2D Remake impressioni: L'inizio della saga per una nuova generazione

Siamo stati in grado di testare il prossimo titolo di Square Enix con la sua tecnologia proprietaria e possiamo già avere un'idea di ciò che ha da offrire a novembre.

HQ

Tutti conoscono Dragon Quest, sia all'interno che all'esterno del Giappone, nel 2024. Il pilastro fondante del JRPG, la serie che ha alimentato la leggenda del giorno più assente della storia giapponese, e una delle opere più riconoscibili dell'ormai scomparso Toriyama.

Ma nel 1988 non aveva ancora raggiunto la fama al di fuori dei suoi confini, e Dragon Quest III chiuse la cosiddetta Trilogia di Erdrick con un titolo che fungeva sia da prequel dei due precedenti che da prima storia del suo universo. Così, quando mi è stato offerto un assaggio della genesi della narrazione della serie nella sua versione HD-2D qualche giorno fa durante una presentazione a porte chiuse prima della sua uscita il 14 novembre, non ho potuto rifiutare l'idea.

Dragon Quest III HD-2D Remake

È stata una sessione breve, circa 45 minuti di gameplay, ma abbastanza illuminante da sapere cosa troveremo in questo remake. Per affrontare questo Dragon Quest III HD-2D Remake, devi scartare l'attuale concezione degli ultimi capitoli della serie e lasciarti trasportare dalla nostalgia. La storia è praticamente identica all'originale: siamo il figlio (o la figlia, visto che possiamo scegliere il genere) del grande eroe Ortega, caduto in battaglia dopo aver affrontato l'arcinemico Baramos. Anni dopo, durante il suo sedicesimo compleanno, il nostro personaggio viene incaricato dal re di Aliana di raccogliere l'eredità di suo padre e portare a termine una missione della massima importanza: sconfiggere Baramos e salvare il mondo. A quel punto, decideremo con quali personaggi viaggeremo per il mondo, completando piccole missioni, combattendo mostri e sconfiggendo il male.

Annuncio pubblicitario:

Il classico viaggio dell'eroe, che qui è giustificato dall'enorme sforzo che (pur con qualche spigolosità di una versione di sviluppo) distilla dall'HD-2D brevettato da Square Enix. Se, come me, siete appena tornati dalla meraviglia del gigantesco salto tecnologico tra il primo Octopath Traveler e il suo sequel, questo è su un nuovo livello. Gli effetti dell'acqua, l'illuminazione esterna e gli effetti delle ombre mentre esplori caverne e dungeon bui sono il nuovo vantaggio per questo sottogenere. Senza dubbio, l'azienda giapponese ha trovato il modo giusto per attirare nuovi giocatori verso la sua serie di punta e per ripagare il debito dovuto ai veterani che l'hanno attesa per molti anni.

Dragon Quest III HD-2D RemakeDragon Quest III HD-2D Remake

Il nostro obiettivo in questa sezione che ho potuto provare era quello di trovare una chiave per sbloccare un passaggio attraverso il Sentiero della Promessa, il che prevedeva di spostarsi sia nella città iniziale in cui abbiamo fatto scorta di erbe verdi e equipaggiamento, sia di uscire in una grande area aperta con il nostro gruppo di quattro personaggi. Una squadra abbastanza equilibrata con il nostro eroe (il gioco che ci è stato dato per il test presentava il personaggio maschile), oltre a un guerriero "tank", uno stregone da battaglia e un guaritore di supporto. E poi, mentre cammini con i quattro personaggi, ti meravigli degli effetti visivi sullo schermo. Piccole foglie che ondeggiano al vento, il riflesso del sole su un fiume che serpeggia verso il lago verso cui ci stiamo dirigendo, un'immensa foresta a nord... Tutto sembra così luminoso e bello che si viene immediatamente travolti dalla sua atmosfera, accompagnata da una superba colonna sonora (che si distingue anche dalle ultime fasi della serie). E poi la melodia viene interrotta, lo schermo diventa nero e scoppia una rissa.

Dragon Quest III HD-2D Remake
Annuncio pubblicitario:

Il combattimento in questo Dragon Quest III HD-2D Remake è il punto in cui possiamo notare maggiormente quei miglioramenti alla qualità della vita che sono stati presentati in anteprima durante l'anteprima stampa. L'interfaccia è stata modernizzata, rendendola più intuitiva e accessibile, e anche le animazioni dei mostri (è stato fantastico incontrare gli Slime e i Bunicorn, nemici ricorrenti in tutta la serie) hanno ricevuto il trattamento 2D-HD. Anche le animazioni dei nostri personaggi quando eseguono colpi o lanciano incantesimi sono state rinnovate, ma sempre mantenendo quell'equilibrio tra l'opera originale e l'essere un remake.

Un'altra caratteristica che ritorna dal passato è la sfida stessa. Sono riuscito a superare questo primo incontro senza troppi problemi, usando gli attacchi e le abilità di base dei personaggi, provando alcuni incantesimi e non perdendo troppa salute. Ma man mano che ci si allontana dalle zone sicure o si entra nel dungeon che ho dovuto superare, le cose cambiano un bel po'. Quindi viene mantenuta anche la fatica e la sosta in determinate aree per migliorare la nostra festa. Fortunatamente, il mio mago aveva l'incantesimo "Poof", che bandisce un gruppo di mostri in battaglia e può tirarti fuori da una situazione difficile, anche se non ottieni alcuna esperienza da loro. Già quando sono salito di livello per imparare un attacco igneo che danneggia il gruppo, il percorso è diventato un po' meno ripido, anche se ho dovuto spendere tempo prezioso su di esso durante il breve tempo che avevo a disposizione.

Dragon Quest III HD-2D RemakeDragon Quest III HD-2D Remake

Come nota a margine, quando ho finito il primo dungeon e stavo per uscire, ho notato un altro dei vantaggi che la vista aerea "migliorata" in HD-2D può offrire: essendo una torre a più piani con pareti aperte, ho visto che c'era un forziere in una stanza a cui non avevo avuto accesso prima di partire. Sembra sciocco, ma è un ottimo modo per utilizzare la tecnologia per introdurla nel tuo gameplay. Lo stesso vale per uscire dalla torre, ad esempio: ho provato (non senza qualche rischio) a saltare da uno dei lati nel vuoto. Il gruppo è caduto a terra davanti all'ingresso con un suono quasi comico, ma è rimasto illeso. Anche in questo caso, l'umorismo della serie è rispettato, poiché si tratta ancora di un'avventura giovanile, 35 anni dopo.

Tutto sommato, ho grandi speranze per questo Dragon Quest III HD-2D Remake quando arriverà a novembre. Ovviamente, c'erano alcune correzioni da apportare in questa versione di prova a cui ho avuto accesso, ma non c'è dubbio che i fan di lunga data saranno soddisfatti e che, essendo l'avventura iniziale nell'universo di Dragon Quest, aprirà le sue porte a molti nuovi giocatori. Sono sicuro che passeremo un Natale molto avventuroso grazie ad esso.

Dragon Quest III HD-2D RemakeDragon Quest III HD-2D Remake

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto