Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Erica

Erica

Dopo un lungo silenzio, il titolo in live-action di Flavourworks è finalmente arrivato.

Erica

Annunciato da Flavourworks nel 2017 come esclusiva PlayLink, Erica ci ha sin dal primo momento incuriositi. Il progetto era caratterizzato da sequenze realizzate in live-action e da una forte enfasi sulla narrativa, e noi non vedevamo l'ora di provarlo con mano. Sin da allora, il piccolo team di Flavourworks ha tenuto il massimo riserbo su Erica, stupendo di conseguenza un po' tutti alla Gamescom Opening Night Live della scorsa settimana, dove è stato annunciato che il titolo era finalmente disponibile.

Rispetto alla prima apparizione il progetto ha subito alcuni importanti cambiamenti. Tra tutti il più evidente è senz'altro la sostituzione dell'attrice protagonista del primo trailer con Holly Earl. Nonostante questo però il cuore del progetto è rimasto inalterato; si tratta ancora di un titolo PlayLink con sequenze girate in live-action. Malgrado ciò Erica riesce a distinguersi dai numerosi giochi in FMV realizzati in passato.

Il motivo principale di ciò è rappresentato dalla possibilità di interagire con il mondo di gioco in maniera significativa. Usando il proprio smartphone è possibile muovere, ruotare e manipolare gli oggetti, e grazie all'ottimo lavoro compiuto da Flavourworks nella gestione di inquadrature e tagli, l'impressione è quella di star realmente osservando un oggetto attraverso un'unica fluida sequenza. Il titolo offre al giocatore tutta una serie azioni interattive, come girare una chiave nella serratura o mandare avanti e indietro delle registrazioni, che rendono l'esperienza molto più significativa dei soliti film interattivi dove basta la pressione di un singolo tasto per arrivarne alla conclusione.

Detto questo, in Erica potrete compiere diverse scelte e, in maniera molto similare a quanto avviene in Until Dawn, ognuna di queste scelte porterà a delle diramazioni della narrativa. Il titolo fa largo uso dell'effetto farfalla, portando di conseguenza il giocatore a compiere delle scelte, magari anche insignificanti in quella determinata circostanza, che in futuro possono influenzare profondamente la storia di gioco, portando a conseguenze o risvolti imprevisti, se non direttamente a uno dei diversi finali multipli presenti. Ovviamente tutto questo enfatizza grandemente il fattore rigiocabilità, specialmente tra amici, in modo da poter vedere come si comportano davanti a un particolare dilemma.

Erica

Considerando che la longevità del gioco si attesta sulle due ore, è difficile descriverne la storia senza svelarne i punti chiave. Quello che possiamo dirvi è che giocherete nei panni di Erica, una ragazza tormentata dal suo passato, la quale si ritrova un giorno un pacco sospetto davanti alla soglia di casa che la porta ad essere coinvolta in una indagine di polizia e ad affrontare nuovamente il suo stesso passato. La storia è piena di colpi di scena, nonché ricca di dettagli nascosti che è necessario scovare per risolvere il mistero celato in essa.

La cosa migliore di Erica è senz'altro l'incredibile performance di Holly Earl nel ruolo di protagonista, la quale è riuscita a infondere nel proprio personaggio tutta una pletora di emozioni e sfumature tali da renderlo credibile e interessante. Si tratta di una performance generalmente sommessa, ma di forte impatto quando necessario, caratteristica estremamente importante considerando l'intensità del finale e le varie direzioni in cui è possibile spingere il suo personaggio.

Avendo una durata similare, non possiamo fare a meno di paragonare in piccola parte Erica a un normale film. Da questo punto di vista il titolo è stato girato in maniera professionale e con una grande cura per i dettagli. Come potrete già vedere da alcune delle immagini presenti in questa recensione, viene posta grande enfasi sull'illuminazione, e abbiamo particolarmente apprezzato il contrasto tra scene luminose, che fanno da cornice a situazioni normali, e altre più scure, che dipingono invece sequenze più intense.

Come abbiamo già detto, Erica è più che un semplice film interattivo, in quanto offre al giocatore un'esperienza molto più coinvolgente, capace di andare oltre al semplice lasciarsi guardare e premere occasionalmente un tasto. Si tratta di un ottimo esempio di commistione tra videogiochi e FMV, offrendo un'avventura che vale la pena affrontare più volte per ottenerne il quadro completo. A questo punto non vediamo l'ora di scoprire cosa Flavourworks ha in serbo per il futuro.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
EricaEricaErica
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Fantastica performance da parte di Holly Earl - Grande varietà e possibilità di scelta - Interessanti meccaniche di interazione.
-
I controlli possono risultare a volte scomodi.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

EricaScore

Erica

RECENSIONE. Scritto da Sam Bishop

Dopo un lungo silenzio, il titolo in live-action di Flavourworks è finalmente arrivato.

Caricamento del prossimo contenuto