Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
FIFA 19

FIFA 19

Dopo la solida base costituita da FIFA 18, fino a che punto potrà spingersi EA Sports quest'anno?

FIFA 19FIFA 19

FIFA 18 ha rappresentato uno dei miglior capitoli della serie calcistica di EA, sfruttando a dovere il debutto del precedente anno del Frostbite engine per effettuare tutta una serie di rifiniture che lo hanno reso molto apprezzato tra i fan dei giochi calcistici. Da allora è passato un anno, il che significa che il testimone è in procinto di passare a FIFA 19. In anticipazione del suo arrivo, EA ci ha permesso di dare un'occhiata in anteprima al titolo, e noi abbiamo fatto del nostro meglio per scoprire tutte le novità introdotte quest'anno.

Licenze Champions League e UEFA

Sapevamo già che la Champions League e altre competizioni dalla UEFA (come l'Europa League) sarebbero arrivate su FIFA 19, ma durante la nostra prova abbiamo potuto scoprire nuovi dettagli in merito. Le competizioni, ad esempio, possono essere giocate singolarmente o all'interno della modalità carriera. In aggiunta a tutto questo potremo anche vedere le cinematiche e i nuovi brand in arrivo con la competizione della prossima stagione, nonché i nuovi commentatori Derek Rae e Lee Dixon, che si uniscono a Martin Tyler e Alan Smith.

Come è facile aspettarsi, la parola 'autenticità' rappresenta uno degli aspetti chiave di FIFA 19, in quanto ogni cosa al suo interno è stata realizzata in modo da sembrare il più reale possibile, dando la sensazione ai giocatori di trovarsi davvero in mezzo alle squadre di punta del Calcio europeo. Durante le nostre partite, enormi stendardi adornavano la folla, l'iconico inno echeggiava per l'intero stadio, e tutto contribuiva a conferire all'esperienza un'identità unica e riconoscibile.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Kick Off

Non ci stiamo riferendo al calcio d'inizio quando si gioca una partita, ma alla modalità Kick Off utilizzabile quando si ha un amico vicino o semplicemente si vuole fare una partita veloce. Quest'anno sono stati introdotti dei cambiamenti significativi, con un sacco di nuovi modi per giocare, che dovrebbero renderla non un semplice riempitivo, ma una modalità completa e autonoma.

La prima è rappresentata dalla possibilità di poter scegliere il contesto della propria partita, ad esempio potrete far giocare la vostra squadra nella finale di Champions League o di qualunque altra competizione vi venga in mente. La seconda, e forse anche la più interessante, è costituita dalla nuova "House Rules", delle speciali impostazioni di gioco che vi permetteranno di personalizzare la vostra esperienza, segnando anche un netto distacco dal Calcio tradizionale.

Un esempio di questo è rappresentato dalla modalità Survival, nella quale perderete un giocatore casuale ogni volta che si segna, ma esistono altre varianti, come la possibilità di giocare partite "No Rules" (in cui fuorigioco e falli non vengono penalizzati), o impostare una partita in cui a vincere è il primo a segnare un numero X di reti. Si tratta di alternative anche molto divertenti, che è possibile giocare nel caso si voglia un'esperienza diversa da quella del Calcio tradizionale. Sarà anche possibile cambiare impostazioni come quelle riguardanti l'IA dei propri compagni di squadra, in modo da ottenere un'esperienza davvero personalizzata.

Coloro che amano tenere traccia dei propri punteggi contro gli avversari, saranno sicuramente interessati ai nuovi profili, che una volta creati possono essere associati al proprio PSN account (per fare un esempio), e in cui verranno riportati tutti i dati relativi alle proprie performance, come il numero di volte che si è battuto un avverario, il numero di tiri eseguiti, da dove sono stati eseguiti, il possesso palla e molto altro ancora. Inoltre il profilo può essere utilizzato su un altra console semplicemente accedendovi, permettendo così un confronto diretto con i propri amici, con tutti i pro (potrete vantarvi senza possibilità di appello) e i contro (non potrete barare sul punteggio) del caso.

FIFA 19

Active Touch System

A Londra ci è stato dato un riepilogo di quelli che sono i quattro nuovi pilastri su cui si basa il gameplay, il primo dei quali è l'Active Touch, che cambia il mondo in cui i giocatori si posizionano e come interagiscono con la palla. Per intenderci, grazie alle nuove animazioni i giocatori possono ricevere la palla anche se si trova alle loro spalle stendendo la gamba indietro, e si allungano più regolarmente verso di essa per riceverla, cosa che ha influito positivamente sulla fluidità di gioco, in quanto porta i giocatori a compiere movimenti più naturali.

Naturalezza che deriva anche dall'aggiunta di alcune particolari opzioni, come i nuovi metodi da impiegare per ricevere e stoppare la palla. Non solo, ma anche intercettare e colpire la palla in volo è adesso più semplice, cosa che, unita alle nuove animazioni di tiro, contribuisce a creare molte più opzioni di movimento. Grazie a tutte queste particolari mosse e alla maggiore fluidità, l'esperienza ci è parsa un po' più arcade, tuttavia tali cambiamenti l'hanno resa anche più divertente, il che alla fine è quello che conta veramente.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Tattiche Dinamiche

Ciò che forse ci ha impressionato di più sono state le nuove Tattiche Dinamiche. E' stato eliminato il vecchio metodo secondo cui era necessario scegliere una tattica preimpostata tramite il D-pad - tattiche che secondo EA non aveva un impatto abbastanza diretto sulle partite - ed è stato sostituito da un nuovo sistema ricco di opzioni ma allo stesso tempo incredibilmente semplice da utilizzare.

Per esempio, con le quattro opzioni selezionabili premendo il tasto destro o sinistro del D-pad - Ultra Defensive, Defensive, Attacking e Ultra Attacking - potrete scegliere degli schemi comportamentali molto specifici, tanto da poter anche portare ad un cambio di formazione. Potrete dunque scegliere quanto in spazio si vuole distribuire la vostra squadra e quanta pressione si vuole porre sulla palla. L'impatto che tali cambiamenti generano nelle partite è notevole, inoltre tutto ciò rappresenterà un prezioso strumento per tutti i giocatori che puntano sulla componente strategica e di personalizzazione della propria squadra.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
FIFA 19

Battaglie 50/50

Una delle nostre rimostranze riguardo l'attuale FIFA (e che EA condivide) riguarda il comportamento del personaggio quando perde la palla, che spesso non parte per inseguirla e cercare di riottenerla. Le Battaglie 50/50 in FIFA 19 sembrano aver cambiato tutto questo, dato che i giocatori mireranno alla palla in maniera costante ed aggressiva anche nel caso l'abbiano appena persa, e potrete anche scegliere come cercare di riottenerla, che sia tramite un contrasto, un passaggio e così via. Il posizionamento e le capacità fisiche saranno ovviamente determinanti nel decretare il vincitore, e nonostante tale aggiunta possa rendere l'azione relativamente sconnessa, porta tuttavia ad un'esperienza più equilibrata, realistica e imprevedibile.

Come si tradurrà tutto questo in gioco? L'imprevidibilità apportata da questa nuova meccanica renderà l'esperienza molto più caotica, ma anche più intensa, proprio perché non potrete mai essere certi di avere il possesso della palla, mentre quest'ultima continua a rimbalzare tra i piedi e le gambe dei giocatori. Vi terrà sempre con il fiato sospeso, e, come abbiamo già detto, eliminerà la frustrazione dovuta ai giocatori che non tentano di riottenere la palla che hanno perso.

Timed Finishing

Un'altra cosa di cui eravamo già a conoscenza è il nuovo sistema di tiro chiamato Timed Finishing, tramite cui è possibile eseguire tiri più potenti e precisi premendo il tasto di tiro un momento prima che il giocatore colpisca la palla. A Londra abbiamo avuto l'occasione di vedere tale sistema in azione.

La prima cosa da importante da dire a riguardo, è che ogni volta che si tenta di eseguire tale meccanicaa di tiro appare sopra il giocatore un cursore, che indica se si ha avuto successo o meno (dove il colore rosso rappresenta il fallimento e il verde il successo). Si tratta di un elemento molto utile perché rappresenta un valido aiuto per allenarvi ad usarlo, inoltre siamo stati felici di vedere come un cursore verde non si traduca automaticamente in un goal assicurato. Non si tratta quindi di una meccanica sbilanciata, ma rappresenta invece un sistema di rischio/ricompensa da utilizzare durante i momenti critici di una partita, dove magari avete la necessità di quel singolo goal per ribaltare l'andamento della partita. Sicuramente l'introduzione di questa meccanica porterà dei risultati interessanti soprattutto negli esport, dove i giocatori più esperti ne faranno sicuramente un'uso preponderante.

FIFA 19

FIFA Ultimate Team

Gli ultimi due capitoli della serie FIFA hanno introdotto nuove aggiunte all'Ultimate Team, che siano i Champions in FIFA 17 o le Squad Battles in FIFA 18. In quest'ultimo capitolo sono state invece introdotte le Division Rivals. Esse permetteranno ai giocatori di competere con altri giocatori dello stesso livello all'interno delle Divisioni, e vi sarà data la possibilità di disputare un certo numero di partite per entrare direttamente all'interno della Divisione che si accorda alle vostre capacità, piuttosto che iniziare dal basso come avveniva in passato. Come ha detto il creative director Matthew Prior, a nessuno piace essere sconfitti da un giocatore esperto che sta iniziando dalle Divisioni più basse.

Ogni settimana potrete confrontarvi con i giocatori all'interno della vostra stessa Divisione per aumentare il vostro rank e ricevere ricompense settimanali, con Division Rivals che rappresenterà un nuovo metodo attraverso cui sarà possibile qualificarsi per i Campionati. Giocando guadagnerete Rank, Divisioni e punti Champions, e quando riceverete la vostra ricompensa settimanale potrete scegliere una qualunque tra queste tre in base a quale sia la vostra priorità.

FIFA 19

Lo scorso anno non abbiamo avuto altro che elogi per FIFA 18, e sembra che quest'anno EA Sports si stia concentrando meno sul realizzare grandi revisioni del gameplay, preferendo modificare alcuni elementi che non erano esattamente come volevamo che fossero. Con le tattiche completamente rinnovate, la modalità Kick Off espansa e tutte le promettenti modifiche apportate all'azione di gioco, non vediamo l'ora di poter mettere le mani sul titolo completo e poter finalmente vedere quanto tutti questi elementi funzionano bene una volta messi assieme.

FIFA 19FIFA 19

Testi correlati

FIFA 19Score

FIFA 19

RECENSIONE. Scritto da Ricardo C. Esteves

La Champions League è solo la punta dell'iceberg di un altro fantastico gioco di calcio a firma EA Sports.

Caricamento del prossimo contenuto