Italiano
Gamereactor
recensioni
Ghosts 'n Goblins Resurrection

Ghosts 'n Goblins Resurrection - Il ritorno di un classico che non convince

La principessa Prin-Prin è stata nuovamente rapita da fantasmi e goblin, e tocca al cavaliere Arthur salvarla... ancora.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ho sempre avuto una sorta di rapporto di amore/odio con Ghost 'n Goblins, un gioco che nel corso degli anni ha offerto azione meravigliosa, grafica fantastica e musica spettacolare. Ma è anche un gioco che mi ha fatto strappare i capelli interi dalla frustrazione, in quanto era un titolo spaventosamente difficile già quando è stato pubblicato la prima volta. E i giochi erano più difficili un tempo, molto più difficili.

Parte del problema con la serie è il modo in cui si muove Arthur, il coraggioso cavaliere in mutande. Si trascina lentamente sullo schermo, anche se le animazioni suggeriscono che stia correndo ad alta velocità. E quando salta, non riesci in alcun modo a calcolare altezza e slancio. Se salti a destra, salterà di circa 45 gradi in avanti e ti renderà una preda facile, se all'improvviso compare un nemico nel punto in cui atterri, non importa quello che fai.

I controlli a volte rendono anche difficile saltare su una piattaforma semplice, dal momento che devi indietreggiare un po' affinché l'angolo sia quello giusto. E considerando che il gioco contiene molte sezioni platform, è facile capire da dove derivi la mia frustrazione. Salti di precisione e controlli primitivi sono cose che non vanno molto bene di pari passo. Ma c'è molto altro.

Ghosts 'n Goblins Resurrection

Capcom non si tira indietro quando si tratta di lanciarti addosso i nemici. Preferibilmente da angoli in cui non puoi difenderti. Alla fine, crea un gioco che rasenta il puro sadismo e che spesso frequenta le classifiche dei giochi più difficili di tutti i tempi. Nonostante questo, come ho detto, il gioco è raramente ingiusto. Hai gli strumenti di cui hai bisogno per andare avanti, e i livelli a tema horror sono progettati in modo così bello, la musica è così buona e la riproduzione è così interessante che io e molti altri abbiamo deciso di dare alla serie ancora una volta una chance - nonostante Ghost 'n Goblins faccia sempre ritorno a intervalli irregolari (l'ultima volta su PSP nel 2006) dalla sua prima comparsa nelle sale giochi giapponesi nel 1985.

E ora è di nuovo giunto il momento del suo ritorno. Ho passato un paio di giorni a cercare di completare il nuovo Ghosts 'n Goblins Resurrection. Un gioco che a prima vista è una sorta di edizione "Best of" in termini di livelli, nemici e armi. Anche se è passato un po' di tempo da quando ho giocato alla serie, sono riuscito ad andare avanti senza problemi, a trovare segreti, essere trasformato in una rana, essere colpito da un corvo e precipitare in una morte diabolica immediata indossando solo le mie mutande.

Quindi molte cose sembrano molto familiari all'inizio, ma non provo la stessa nitidezza nel gameplay di quando giocavo ai titoli più vecchi. Questo è spesso qualcosa che si nota nelle edizioni più recenti dei classici pixel esigenti, ed è in parte dovuto al fatto che c'è più ritardo nei controller wireless e che i nostri televisori ad alta risoluzione non sono veloci come i CRT-fattys (questo può in qualche misura si può rimediare giocando in modalità portatile con i Joy-Contro agganciati invece). Diventa particolarmente evidente in un gioco così impegnativo come Ghosts 'n Goblins Resurrection. Per fortuna, ci sono cinque livelli di difficoltà e ho scelto spudoratamente di diminuire dal secondo più difficile (il più difficile è l'impostazione predefinita) a quella di mezzo per risparmiare pressione sanguigna.

Ghosts 'n Goblins Resurrection

Graficamente, ovviamente, non ci sono più i pixel, ma anche se negli ultimi anni non sono mancate nuove versioni davvero carine di giochi con pixel come Streets of Rage 4 e Wonder Boy: The Dragon's Trap, penso che in questo caso non sia così. Assomiglia molto a quelle vecchie grafiche in Flash con un design poco riuscito e piuttosto abbozzato. Inoltre, non sono riusciti a reinterpretare la meravigliosa colonna sonora. Ovviamente possiamo ascoltare le meravigliose melodie, ma speravo in arrangiamenti nettamente migliori di questo.

Per provare ancora ad aggiungere qualcosa di nuovo all'operazione di salvataggio per liberare la Principessa Prin-Prin dai fantasmi e, ben ... dai goblin, ecco anche una specie di albero dei livelli da usare che conferiscono ad Arthur nuove abilità. Possono essere fuochi che bruciano intorno a lui mentre corre o fulmini che volano in tutte le direzioni. Riuscire a ripulire il livello dai nemici in modi diversi è ovviamente liberatorio e in realtà aggiunge qualcosa. C'è anche una modalità per due giocatori, in cui il secondo assume i ruoli di Archie, Barry o Carry - tutti con caratteristiche diverse per assistere Arthur. Da parte mia, ho esperienza che rende il gioco un po' più facile, ma anche sfocato viste le tante cose in movimento e questo a volte rende poco visibili cose importanti che mi fanno fare errori inutili.

Ghosts 'n Goblins Resurrection

Oltre a recensire Ghosts 'n Goblins Resurrection, ho anche giocato a Capcom Arcade Stadium in questo periodo. Una raccolta di giochi arcade che in realtà include anche Ghost n 'Goblins. E sfortunatamente devo dire che mi sono divertito di più con l'originale che con questo titolo, la cui splendida grafica pixelata rende le sfide più nitide mentre le fantastiche melodie chip creano l'atmosfera. Resurrection non è affatto un brutto gioco, e i combattimenti contro i boss in particolare sono spesso davvero entusiasmanti, ma è come se Capcom non sapesse davvero quanto vicino all'originale volevano che fosse.

I controlli sono sufficienti, e questo contribuisce in modo negativo a rendere ancora più difficile un gioco già difficile. In combinazione con il fatto che non mi piace molto la nuova presentazione né in termini di grafica né di suono, abbiamo tra le mani un gioco che purtroppo non è davvero all'altezza della sua potente eredità, e quando ora lo spengo dopo averlo recensito, non credo che tornerò a giocarci, ma preferisco scegliere i classici quando ho voglia di salvare di nuovo una principessa in mutande.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Ghosts 'n Goblins Resurrection
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
Cinque livelli di difficoltà, supporto per la modalità cooperativa, buoni checkpoint, percorsi vari
-
Grafica poco chiara, controlli poco precisi, difficoltà un po' ingiusta, colonna sonora poco convincente.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.