Italiano
Gamereactor
articoli
Hearthstone: Heroes of Warcraft

Hearthstone: Il Massiccio Roccianera - Parte 4

Ecco come sconfiggere i 4 boss di Ala Nera in modalità Eroica.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Nel caso in cui non lo aveste ancora fatto, prima di procedere con la quarta ala di Massiccio Roccianera - la nuova avventura single-player di Hearthstone: Heroes of Warcraft - vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra guida alla prima ala, alla nostra guida alla seconda ala e, infine, alla nostra http://www.gamereactor.it/articoli/174004/Hearthstone%3A+Il+Massiccio+Roccianera+-+Parte+3/">guida alla terza ala</a>. Vi siete messi in pari? Possiamo proseguire? Fatto? Bene, allora possiamo andare avanti con La Fortezza dell'Ala Nera.

La quarta ala di Massiccio Roccianera finalmente ci vede affrontare Victor Nefarius (o Ala Nera), ma prima di affrontare il drago malvagio, sarà necessario sconfiggere tre dei suoi generali. Ciò significa che, contrariamente alle altre ali, La Fortezza dell'Ala Nera ci vedrà impegnati a sconfiggere quattro boss, tutti relativi alle classi dei draghi. Come sempre, anche qui avrete bisogno di un po' di fortuna per riuscire a sconfiggere questi nemici straordinari in modalità Eroica, ma utilizzando i mazzi giusti, alla fine otterrete la meglio. E noi siamo qui per darvi qualche consiglio.

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Alafurion

Questo boss non ha un mazzo potente e non è un boss neanche particolarmente invincibile (ha 30 punti salute e 15 per l'armatura). Ciò che rende Alafurion così pericoloso sono le Corrupted Eggs, grazie a cui riesce a trasformare servitori 0/3 in draghi 7/7 quando vincono 5 punti vita. La sua abilità, Rookery, gli permette di piazzare un nuovo uovo ogni turno e garantire un punto vita per ogni uovo sul tavolo.

Strategia: La chiave per sconfiggere questo boss è riuscire a neutralizzare, rubare o distruggere le Corrupted Eggs prima che si trasformino in draghi 7/7. Usate magie o servitori per silenziare, rubare, o semplicemente distruggere le uova. Se riuscite a controllarne la crescita, potete sconfiggere Alafurion con relativa facilità.

Mazzo (Sacerdote): Holy Smite (2), Power Word: Shield (2), Northshire Cleric (2), Zombie Chow (2), Divine Spirit (2), Shadow Word: Pain (2), Ironbeak Owl (2), Unstable Ghoul (2), Shadow Word: Death (2), Dark Cultist (2), Deathlord (2), Mind Control Tech (2), Spellbreaker (2), Holy Nova (2), Maexxna (1), Kel'thuzad (1)

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Vaelastrasz

Lo scontro con Vaelastraz è uno dei più incasinati della nuova avventura. Anche se il boss in sé non è particolarmente resistente (30 punti salute, 15 armatura), l'abilità di Vaelastraz, Red Essence, può avere un impatto devastante in poco tempo. All'inizio di ciascun turno del boss, sia lui che il giocatore pescheranno 3 carte, ma il boss guadagna anche un cristallo di mana. Il suo mazzo non è perfetto, ma è stato pensato per beneficiare del numero di carte che lui e il giocatore hanno in mano.

Strategia: Per sconfiggere Vaelastraz bisogna iniziare a mettere servitori sul tavolo sin da subito, o la mano si riempirà di carte in pochi round. Utilizzate servitori a basso costo e cercate di trarre beneficio da alcune carte del Druido per ottenere vantaggi: la carta Innervate è eccellente per svuotare la mano dell'avversario, Poison Seeds migliora i servitori e neutralizza le creature massicce di Vaelastraz, e Savage Roar è la carta che alla fine vi condurrà alla vittoria.

Mazzo (Druido): Innervate (2), Claw (2), Argent Squire (2), Elven Archer (2), Goldshire Footman (2), Leper Gnome (2), Undertaker (2), Voodoo Doctor (2), Worgen Infiltrator (2), Zombie Chow (2), Mark of the Wild (2), Annoy-a-Tron (2), Haunted Creeper (2), Savage Roar (2), Poison Seeds (2)

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Cromaggus

Se gli ultimi due combattimenti non si rivelano particolarmente difficili, questo confronto con Cromaggus è una sfida spaventosa. Non solo parte con ben 60 punti salute, ma la sua Brood Affliction si rivela devastante. Ad ogni turno, il boss mette una carta nella mano del giocatore, che può avere diversi effetti benefici per il boss, in caso in cui rimangano in mano al giocatore. Per neutralizzare queste carte è necessario giocarle, anche perché costano 3 cristalli di mana.

Strategia: Dal momento che ogni carta che Cromaggus mette in mano al giocatore costa 3 cristalli di mana, è impossibile metterle sul tavolo ad ogni turno, perché questo significa non giocare per niente. Il problema è che non possiamo neanche lasciarle lì ad accumularsi, o altrimenti si darà un vantaggio schiacciante al Boss. Il segreto consiste nel capire che cosa tenere e cosa eliminare, cercando allo stesso tempo di mantenere un certo controllo del tavolo. Per quanto il margine di manovra sia molto limitato, il Sacerdote e la sua abilità nel riuscire a migliorare i servitori ci è apparsa l'opzione migliore per affrontare il duello.

Mazzo (Sacerdote): Circle of Healing (2), Inner Fire (2), Lightwarden (2), Mind Vision (2), Lightwell (2), Power Word: Shield (2), Northshire Cleric (2), Divine Spirit (2), Shadow Word: Pain (2), Annoy-a-Tron (2), Shadow Word: Death (2), Dark Cultist (2), Deathlord (2), Lightspawn (2), Maexxna (1), Kel'thuzad (1)

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Victor Nefarius

Per quelli che hanno giocato a World of Warcraft, non sarà di certo una sorpresa scoprire che Nefarius è in realtà Ala Nera, e che il suo potere è devastante. Questa è forse una delle battaglie più difficili e faziose mai viste in Massiccio Roccianera, non perché Ala Nera ha 30 punti vita e 50 armatura, non perché Ala Nera può invocare un incantesimo a caso dalla classe del giocatore ad ogni turno, ma perché questo Boss inizia la partita con 10 cristalli di mana, contro un solo cristallo di mana in possesso del giocatore. Buona fortuna ...

Strategia: Pochi boss hanno un vantaggio così devastante nel gioco e sin da subito quanto Ala Nera. Il fatto che inizi con 10 cristalli di mana significa che in poco tempo riempirà il tavolo con i servitori più potenti. Questo significa anche che, alla fine, Ala Nera avrà poche carte da giocare in mano. Per vincere è necessario avere una sorta di controllo del tavolo, intorno al turno 4 o 5. Ottenerlo non sarà una passeggiata, ma se ci riuscite, è molto probabile che avrete la vittoria in pugno.

Mazzo (Paladino): Humility (2), Abusive Sergeant (2), Zombie Chow (2), Equality (2), Shielded Minibot (2), Doomsayer (1), Big Game Hunter (2), Muster for Battle (2), Aldor Peacekeeper (2), Arcane Golem (2) Truesilver Champion (2), Blessing of Kings (2), Consecration (2), Hammer of Wrath (2), Maexxna (1), Emperror Thaurissan (1), Kel'thuzad (1)

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.