LIVE
HQ
logo hd live | MultiVersus
See in hd icon

Chat

X
      😁 😂 😃 😄 😅 😆 😇 😈 😉 😊 😋 😌 😍 😏 😐 😑 😒 😓 😔 😕 😖 😗 😘 😙 😚 😛 😜 😝 😞 😟 😠 😡 😢 😣 😤 😥 😦 😧 😨 😩 😪 😫 😬 😭 😮 😯 😰 😱 😲 😳 😴 😵 😶 😷 😸 😹 😺 😻 😼 😽 😾 😿 🙀 🙁 🙂 🙃 🙄
      Italiano
      Gamereactor
      testi hardware

      Heusinkveld Magshift (MK2)

      Heusinkveld ha affrontato e migliorato le aree che hanno abbassato la valutazione del loro nuovo cambio e si vede.

      "Ehi... Non toccare!" ha urlato il pilota della Ford M-Sport ed ex campione del mondo WRC Ott Tänak quando ho afferrato con cautela la leva del cambio del suo WRC Puma e l'ho strattonata un paio di volte. Non mi è stato permesso di toccare il freno a mano, il volante o la leva del cambio e sono stato subito informato di questo. Fondamentalmente, ovviamente, non c'è niente di giusto in un uomo ingrigito, ossessionato dai videogiochi, seduto in un'auto da corsa stazionaria costruita su misura del valore di centinaia di migliaia di sterline e che tira la leva del cambio. Ma non riuscivo a trattenermi. Perché dovrei volerlo? Volevo solo sentire il "clic" del cambio sequenziale, quanto era lungo il viaggio prima che la marcia si innestasse, quanto fosse lenta, quanto fosse forte il clic stesso quando veniva inserita la marcia successiva e come si sarebbe sentito lo stick stesso nella mia mano. Volevo solo viverlo.

      Heusinkveld Magshift
      MagShift (MK2) è stato risolto e i problemi iniziali con il suo "blocco" non esistono più.

      Perché qui a Gamereactor, l'attenzione all'interno della nostra sala dedicata al sim-racing è stata quella di trovare il cambio sequenziale perfetto che dia la giusta sensazione di guidare una vera auto da rally. Il cambio Clubsport di Fanatec è stato rifiutato e sostituito dal primo modello sequenziale di Heusinkveld, che è stato poi sostituito dal cambio di Aiolog, che è stato poi sostituito da VMN, che è stato poi sostituito da Meca Shifter, che è stato poi sostituito da MME Simsport Shifter, che è stato poi sostituito da Simagic Q1, che è stato poi sostituito dal cambio sequenziale di Oktane Design, che è stato poi sostituito da un Moza Racing SGP Shifter. Ed eccoci qui, da un certo numero di mesi.

      Come già sappiamo, Heusinkveld ha rilasciato MagShift di recente e lo abbiamo recensito. Ho chiesto in prestito un'unità di prova direttamente dal produttore, ma non ho ricevuto risposta, nonostante tre e-mail inviate. Nonostante abbiano un rapporto pienamente funzionante con Heusinkveld e il loro dipartimento di pubbliche relazioni e nonostante abbiano recensito i loro pedali Sprint, i loro pedali Ultimate, i loro pedali Ultimate Plus e il loro freno a mano. Quindi, ho pagato € 450 per MagShift di tasca mia (comprese tasse, spedizione, dogana) e sono rimasto immediatamente deluso quando non ha funzionato come previsto. Il magnete e la sua funzione erano difettosi sulla mia leva del cambio, il che significava che si bloccava spesso in posizione di cambio, e quindi gli ho dato una valutazione bassa. Heusinkveld aveva fallito nel mio mondo piuttosto male con uno dei cambi più pubblicizzati nella sfera del sim-racing.

      Heusinkveld Magshift
      Le tre viti controllano la resistenza degli ingranaggi, ma le teste sono troppo basse, il che significa che le chiavi in dotazione tendono a scivolare.
      Annuncio pubblicitario:

      Ma ehi! Vergogna per chi si arrende. Sven Heusinkveld & Co. sono tornati al lavoro e dopo aver rimosso la leva del cambio dal loro negozio online, hanno corretto l'errore prima di annunciare a un pubblico di sim-racing curioso che ora avevano risolto il problema con il modo in cui il cambio si bloccava regolarmente in una delle due posizioni trovate qui. Poco dopo, ci è arrivata un'e-mail che ci chiedeva se volevamo dare un'occhiata alla nuova versione (aggiornata). Certo! Ho risposto. Non ho problemi a riscrivere una recensione di un prodotto se si scopre che il produttore stesso riconosce l'errore, lo corregge e poi ricomincia. Come qui. E infatti, il MagShift è stato migliorato e funziona come era stato inizialmente previsto.

      Quando ho tirato la leva del cambio di Tänak, è stato subito evidente che cambiare una delle auto WRC di oggi sembra un po' magnetico. La resistenza iniziale non è molto grande, ma quando si rilascia, lo stick è facilissimo da tirare in posizione per spostarsi verso l'alto o verso il basso. Mi è sembrato anche più facile con meno resistenza alla scalata rispetto alla scalata, che è facilmente regolabile sul MagShift aggiornato. Non sarò troppo generoso con i complimenti qui nelle mie conclusioni. Potrebbe non essere particolarmente "facile" in quanto le viti di fermo sul lato del MagShift sono l'unico aspetto negativo che riesco a trovare qui oltre al design, che considero ancora più brutto del necessario. Ci sono tre viti su entrambi i lati del cambio stesso e queste impostano la resistenza complessiva, la resistenza per le "marce superiori" (separatamente) e le "marce inferiori" e per coloro che ora desiderano quantità diverse di resistenza.

      Questo è ovviamente fantastico per coloro che vogliono davvero emulare un'auto reale ed essere in grado di trovare una sensazione il più simile possibile nel loro sim-rig. Più produttori dovrebbero offrire le stesse opzioni di messa a punto. L'unico problema con MagShift è che le viti di accordatura sui lati sono integrate e sono una spina nel fianco da raggiungere, soprattutto se si considera che le teste delle viti sono così poco profonde che i tasti in dotazione non raggiungono abbastanza la vite stessa per evitare di scivolare e quindi arrotondare la testa. Se Heusinkveld avesse invece messo le viti all'esterno, ben visibili e avesse scelto una tradizionale testa esagonale M5, questo si sarebbe potuto evitare del tutto e sarebbe stato assolutamente preferibile.

      Al netto di questo problema abbastanza minimo, non ho nulla da ridire sul MagShift (MK2), che ora è un cambio sequenziale assolutamente brillante. Quel "morso" iniziale del magnete e la lunghezza della corsa per "scalare" o "scalare" è perfettamente bilanciato e dà una sensazione di auto azzeccata che è incredibilmente vicina alle auto WRC del mondo reale, nella mia umile esperienza. Mi piace la piastra di montaggio in dotazione che consente una posizione di cambio leggermente inclinata (geniale!), apprezzo la maniglia (presa direttamente dal freno a mano) che è sempre stata tanto robusta quanto elegante e confortevole, e apprezzo l'inclusione di tre pulsanti qui che puoi programmare come desideri.

      Annuncio pubblicitario:

      Il MagShift (MK2) è un po' troppo costoso, ma è anche assolutamente brillante rispetto a molti altri cambi sul mercato, e dà una sensazione di cambiata più solida e più reale che sembra più di usare un cambio in una vera auto da corsa piuttosto che "cliccare" le marce in un videogioco.

      08 Gamereactor Italia
      8 / 10
      overall score
      Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

      Testi correlati

      0
      Heusinkveld Magshift (MK2)

      Heusinkveld Magshift (MK2)

      CONTENUTO HARDWARE. Scritto da Petter Hegevall

      Heusinkveld ha affrontato e migliorato le aree che hanno abbassato la valutazione del loro nuovo cambio e si vede.

      0
      Heusinkveld Magshift

      Heusinkveld Magshift

      CONTENUTO HARDWARE. Scritto da Petter Hegevall

      Il miglior produttore al mondo di pedali per sim-racing ha lanciato il suo tanto atteso cambio magnetico. Ma è buono?



      Caricamento del prossimo contenuto