Italiano
Gamereactor
testi hardware

Intel Core i7 14700K

Abbiamo dato un'occhiata al nuovo processore Intel i7 di 14a generazione, ne abbiamo testato le capacità e ci siamo chiesti se si tratta di un aggiornamento che vale la pena.

È arrivata la 14a generazione di Intel, condita da piccoli ma apprezzati miglioramenti che elevano Raptor Lake a nuove vette e offrono un facile aggiornamento per coloro che hanno già socket per processori 1700, ma vogliono qualcosa con un po' più di potenza. La generazione precedente offriva già alcuni dei processori più convenienti e stabili sul mercato e in particolare il Core i5 13600K era un cavallo di battaglia senza eguali con prestazioni eccellenti sia che ci si concentrasse sul gioco che sulla produttività.

Ci si può chiedere se i nuovi processori di Intel rappresentino davvero un passo avanti o siano degni di un'intera nuova generazione, ma nonostante l'architettura stagnante, Raptor Lake Refresh è sulla carta un gradito aggiornamento con una frequenza di clock più elevata e un aumento del numero di core E. In particolare per il modello 14700K che rappresenta i cambiamenti più interessanti e convenienti nella nuova generazione di processori con supporto per un massimo di 28 thread.

Come accennato in precedenza, il 14700K è basato sul 13700KS dell'anno scorso, ma porta la frequenza di clock fino a 5,6 GHz e ospita un totale di 20 core, di cui dodici sono cosiddetti ad alta efficienza energetica e otto sono core ad alte prestazioni, una configurazione che è particolarmente evidente in scenari multi-thread con un significativo miglioramento delle prestazioni. Non sorprende che il 14700K si qualifichi come uno dei migliori processori per produttività in Cinebench.

Rispetto al 13700K dello scorso anno i miglioramenti sono evidenti e nel nostro test Cinebench multi-threaded siamo riusciti a raggiungere 34800 punti, quasi 4000 in più rispetto al modello precedente. Non sorprende, tuttavia, che le differenze nelle prestazioni single-threaded siano quasi invariate e non c'è quasi nessuna differenza tra questo e il modello dell'anno scorso. Allora, come appare nei giochi, vediamo lo stesso schema lì?

Sia sì che no, la domanda non è facile a cui rispondere al momento poiché una delle più grandi novità in Raptor Lake Refresh arriva sotto forma di ciò che Intel chiama Application Optimisation, offrendo prestazioni ottimizzate in giochi specifici dal processore che reindirizza le risorse in tempo reale - che finora è supportato solo in Metro Exodus e Rainbow Six: Siege. In altri titoli, le differenze sono attualmente marginali.

Annuncio pubblicitario:
Intel Core i7 14700K
Più potenza sotto il cofano con la 14a generazione di Intel.

In F1 23, lo squisito e piuttosto dispendioso gioco di simulazione di EA basato sul motorsport più veloce del mondo, questo diventa chiaro. E nel banco di prova, che attualmente consiste in una RTX 4070 overcloccata e 64 GB di memoria DDR5 con una frequenza di clock di 5600 MHz, questa tesi è verificata, ma allo stesso tempo non è particolarmente sorprendente poiché molti dei giochi di oggi sono ottimizzati per utilizzare maggiormente la GPU piuttosto che la CPU.

È davvero solo con schede grafiche più deboli che la capacità e la potenza del processore diventano un fattore più rilevante e, se non altro, questa 14a generazione di processori Intel consolida piuttosto la posizione del produttore come una scelta eccellente per coloro che cercano pacchetti di processori stabili e potenti, anche se AMD con il suo Ryzen 7 (5800x) tira ancora la goccia più lunga quando si tratta di prestazioni di gioco pure.

Tuttavia, con un margine molto piccolo in base ai test limitati che ho avuto l'opportunità di fare su quella piattaforma, e per riassumere si può dire che tu come giocatore non puoi davvero sbagliare con la nuova generazione di Intel. Soprattutto quando e se l'ottimizzazione delle loro applicazioni decollerà e otterrà un supporto esteso in più giochi, qualcosa che spero sinceramente, e sicuramente ha il potenziale per dare alla serie 14 un vantaggio sulla concorrenza.

Annuncio pubblicitario:

Infine, devo anche toccare il consumo energetico e il raffreddamento, due aspetti di questa nuova generazione overcloccata che devono assolutamente essere considerati. Perché senza sorpresa di nessuno, il 14700K e i suoi fratelli maggiori e piccoli sono un paio di veri e propri maiali di energia che divorano davvero la potenza dal tuo alimentatore - fino a 250-300 watt durante brevi periodi di alte temperature sulla sua scia.

Intel Core i7 14700K
Miglioramenti marginali ma non insignificanti.

Un dissipatore di calore adeguato è quindi d'obbligo, o in alternativa un sontuoso AIO. Ancora una volta, qualcosa di cui abbiamo già visto tendenze durante la generazione precedente, ma ora con Raptor Lake Refresh è portato all'estremo. Personalmente, ho avuto buoni risultati sia con Asus Ryujin III che con Be Quiet e il loro ultimo Dark Rock Pro 5, dissipatori che sono entrambi enormi. Ma se non vuoi far bollire il tuo processore nuovo di zecca, questa è la strada da percorrere.

Per riferimento, si può menzionare che in entrambi i casi di cui sopra, la mia temperatura al minimo era di circa 40 gradi, che è salita rapidamente verso i 60-70 sotto carichi più elevati e ha raggiunto un picco durante gli stress test tra gli 80 e gli 85 gradi. In breve, questo non è un processore che vuoi stipare in un piccolo chassis senza un flusso d'aria ponderato, anche se Intel ha progettato i processori per far fronte alle alte temperature senza alcun danno diretto.

Quindi, per tornare alla mia domanda iniziale, questo è davvero un aggiornamento che vale i soldi e il 14700K rappresenta il salto generazionale che Intel vorrebbe farci credere? Ancora una volta, la risposta è divisa. Raptor Lake Refresh è di per sé una serie di processori molto abbordabile, ma soprattutto la versione 14700K che ho avuto il piacere di avere al banco di prova. Sebbene l'aumento delle prestazioni quando si tratta di giochi sia discutibile, non c'è dubbio che la 14a generazione si comporti in modo fantastico in condizioni multi-threaded.

Inoltre, l'ottimizzazione delle applicazioni di Intel è attualmente un po' un jolly, qualcosa che ha sicuramente il potenziale per cambiare le carte in tavola. A condizione che il miglioramento delle prestazioni del 13-16% che Intel rivendica sia effettivamente vero, e qualcosa su cui torneremo sicuramente in un secondo momento. E non c'è dubbio che il 14700K, proprio come il suo predecessore, sia una piccola centrale elettrica assolutamente brillante, quindi se stai cercando più potenza nel tuo computer, hai soldi da spendere e forse sei seduto su un'11a o 12a generazione Intel, fallo. Non rimarrete delusi.

09 Gamereactor Italia
9 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Intel Core i7 14700K

Intel Core i7 14700K

CONTENUTO HARDWARE. Scritto da Marcus Persson

Abbiamo dato un'occhiata al nuovo processore Intel i7 di 14a generazione, ne abbiamo testato le capacità e ci siamo chiesti se si tratta di un aggiornamento che vale la pena.



Caricamento del prossimo contenuto